Calciomercato Atletico, Griezmann fischiato: ora vuole andare via

L'attaccante francese sembrava deciso a restare a Madrid rifiutando la corte del Barcellona, ma i fischi contro l'Eibar potrebbero avergli fatto cambiare idea.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Resta, anzi no. La domenica di Antoine Griezmann è stata giornata di dietrofront, emozioni e lacrime. Quelli che hanno affollato la mente del piccolo diavolo - così come è soprannominato in Francia - all'uscita dal campo contro l'Eibar, nell'ultima partita della Liga 2017/2018 giocata dall'Atletico Madrid e pareggiata per 2-2. Così la sfida che per la formazione di Diego Simeone avrebbe dovuto rappresentare solo l'occasione per celebrare la vittoria dell'Europa League e per salutare Fernando Torres, si è trasformata nella giornata di Griezmann.

La stagione dell'attaccante francese, uno dei nomi più ricercati del calciomercato europeo, è stata condita da 49 presenze, 29 reti e 15 assist. Contributo fondamentale per il fatturato dell'Atletico Madrid sul campo: dimenticato però da alcuni dei presenti sugli spalti del Wanda Metropolitano, che hanno fischiato Griezmann all'uscita dal campo. La ragione? La possibile partenza del 27enne in direzione Barcellona, dettata dalla volontà del club blaugrana di pagare la clausola rescissoria, pari a 200 milioni di euro ma dimezzata a partire dall'1 luglio.

Nella settimana della conquista dell'Europa League grazie alla vittoria per 3-0 sul Marsiglia, firmata anche dalla doppietta di Griezmann, i fischi del Wanda Metropolitano rischiano di generare una virata nel futuro dell'attaccante francese. Già, perché il retroscena emerso nelle ultime ore ha del clamoroso: il numero 7 aveva deciso di continuare la sua avventura con i rojiblancos, rifiutando le tentazioni di calciomercato in arrivo dalla Catalogna. Una scelta comunicata alla società, che sarebbe stata annunciata solo all'indomani della partita con l'Eibar, per non rubare la scena a Fernando Torres al passo d'addio.

Calciomercato Atletico, fischi per Griezmann: ora vuole andare via

Una scelta forte, quella di Griezmann, che per continuare a scrivere la storia con l'Atletico Madrid, dove è arrivato nel 2014, aveva deciso di dire di no alla faraonica offerta del Barcellona: un quinquennale da 15 milioni netti a stagione, unito ad una serie di bonus legati alla vittoria di trofei nazionali e continentali. Quei fischi, però, potrebbero incidere sulla scelta dell'attaccante. Nonostante, come spiegato da Simeone nel postpartita, a contestare la scelta del calciatore fossero circa 50 tifosi.

Dalle lacrime di gioia di Lione, sede della finale di Europa League, allo sconforto del Wanda Metropolitano. Tutto in quattro giorni. E il gesto del capitano dell'Atletico Madrid, Diego Godin, che ha chiesto - con successo - a gran voce ai tifosi di trasformare i fischi in applausi, può solo lenire l'amarezza. Ora per Griezmann, autore di 112 reti in quattro stagioni con i colchoneros, le porte del calciomercato in direzione Barcellona potrebbero riaprirsi. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.