Serie A, i 10 fotogrammi che descrivono la stagione 2017/2018

Dall'esultanza di Bonucci al gol di Douglas Costa contro il Benevento, passando per la storica rete di Brignoli: le immagini più significative del campionato.

657 condivisioni 0 commenti

di

Share

Dal 20 agosto al 20 maggio: nove mesi di Serie A, nove mesi di lotte sul campo e di fotogrammi che si rincorrono. Si sono rincorse anche Juventus e Napoli, fino a qualche giornata dal termine, poi la lotta è finita come finisce sempre, da sette anni a questa parte: vittoria bianconera. Però la stagione dei ragazzi di Sarri resta da applausi: 91 punti, nel nostro campionato, non li ottieni facilmente.

La Serie A 2017/2018, comunque, è stata una delle più avvincenti degli ultimi anni: la lotta per la conquista di un posto in Champions League si è conclusa solo all’ultima giornata, così come quella per non retrocedere: Inter in Paradiso, Lazio che chiude con l'amaro in bocca una stagione giocata a livelli altissimi. Dietro fa festa la Spal, mentre il Crotone non riesce a ripetere l'impresa. Resta il gol di Simy, emblema dell'illusione. Per lo scudetto, per la salvezza.

Di sicuro, questa stagione verrà ricordata anche come la prima della VAR: tra polemiche e mosse del direttore di gara, la tecnologia è entrata a gamba tesa sulla Serie A e l’ha sconvolta, nel bene o nel male. Il primo fotogramma, quindi, lo merita quel gesto ormai diventato famoso. Tanto da uscire anche dal rettangolo di gioco.

Serie A, fotogramma n°1: l’esultanza di Bonucci contro la Juventus

È stata senza dubbio la trattativa più clamorosa dell’estate italiana: Leonardo Bonucci dalla Juventus al Milan. In uno dei tre faccia a faccia tra il capitano rossonero e la sua ex squadra, il difensore ha segnato e si è sciacquato la bocca davanti all’Allianz Stadium. Davanti ai suoi ex tifosi, scatenando la gioia di quelli rossoneri. Un gesto che vale la copertina della raccolta.

2) La maglia mostrata da Icardi

Inter-Milan del girone di andata ha avuto un solo protagonista: Mauro Icardi. Tripletta per l’argentino, ultimo gol su calcio di rigore. Estasi per la San Siro nerazzurra, che si gode anche l’esultanza del Capitano: la maglia tolta e mostrata con spavalderia. Il derby di Milano, quella sera, portava il suo nome sulle spalle.

3) Il tacco di Alisson

Forse la stagione della Roma può essere riassunta in un gesto tecnico. Il portiere che fa un passaggio di tacco (di tacco!). Follia. Come pensare di arrivare in semifinale di Champions League, battendo il Barcellona ai quarti. E restare in orbita “prime quattro” da inizio stagione. Il merito, va detto, è anche del numero 1 e del suo straordinario rendimento. Tacchi a parte (ma che belli).

4) La saetta Douglas Costa

La Juventus ha (di nuovo) spaccato in due la Serie A, per la settima volta consecutiva, e lo ha fatto anche all’aiuto dei nuovi arrivati. Su tutti, Douglas Costa: il brasiliano è cresciuto col passare delle giornate, fino ad arrivare a segnare un gol del genere contro il Benevento. Flash, boom, wow.

5) Il gol di Koulibaly a Torino

La rete della speranza, che nel giro di una settimana si è trasformata nella rete dell’illusione: il gol di Koulibaly aveva fatto tremare la terra e sognare i tifosi del Napoli, poi il campionato si è chiuso all’improvviso sette giorni dopo. Ma quello stacco è rimasto impresso negli occhi di tutti.

6) La rovesciata di Simy

Anche in questo caso, le certezze della Juventus hanno tremato per una giornata. La scossa porta il nome di Simy, che si è coordinato e ha trafitto Buffon con una rovesciata tanto bella quanto inaspettata. Come aveva fatto Cristiano Ronaldo qualche giorno prima, proprio contro i bianconeri...

7) L’esplosione di Barrow

Ok, Atalanta: adesso devi spiegarci come fai. Anche in questa stagione, la squadra è riuscita a rinnovarsi senza snaturarsi. Bel cammino europeo senza intaccare la stessa qualificazione in Europa League in campionato. E un altro gioiello in vetrina.

8) L’abbraccio tra Inzaghi e Milinkovic

Ingrediente segreto biancoceleste: la forza del gruppo. Un mix di giocatori affermati e di giovani in rampa di lancio. Uno di questi è sicuramente Milinkovic-Savic. Dopo il gol contro il Chievo all’andata, Inzaghi lo ha stretto forte. Come se non volesse lasciarlo andare via, mai più. Un fotogramma importante anche in vista della prossima finestra di mercato.

9) Il gol di Brignoli

Il primo, storico punto del Benevento in Serie A conquistato grazie a un gol del portiere a tempo praticamente scaduto. Brignoli nella leggenda, Brignoli di diritto tra le 10 immagini che raccontano questa stagione.

10) L’ultima gara di Buffon con la Juventus

Il saluto di un popolo al suo capitano. La Serie A dice addio a Buffon, che dopo 17 anni ha lasciato la Juventus. Giusto il tempo di vincere il settimo scudetto di fila. Poi, lacrime e ricordi. Il re della porta bianconera ha abdicato.

Fotogramma Bonus

Ciao, Davide.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.