Diego Armando Maradona, le 20 frasi famose del Pibe de oro

Divino in campo, controverso fuori, non le ha mai mandate a dire. Nemmeno al Papa. Lo ritroviamo in "Maradona: le verità nascoste": Fox Sports il 23 maggio alle 20.55

215 condivisioni 0 commenti

di

Share

Alzi la mano chi, fino a poco tempo fa sarebbe stato in grado di citare, senza fermarsi troppo a pensarci su, una squadra del campionato di Seconda Divisione degli Emirati Arabi o una qualunque della Bielorussia, che non fosse il Bate Borisov, ovviamente, che sarebbe troppo facile.

Ebbene, in questi giorni i nomi del team emiratino dell’Al-Fujairah e di quello bielorusso della Dinamo Brest hanno improvvisamente fatto irruzione in tutte le agenzie del mondo. Nessun merito sportivo particolare, per carità: capita però che i loro destini siano stati uniti al nome di uno dei più grandi calciatori di tutti i tempi, il più grande secondo una bella fetta di tifosi, Diego Armando Maradona.

Il primo club ha rescisso il rapporto col Pibe de oro, “colpevole” di non essere riuscito dalla panchina a ottenere la promozione nella massima serie, mentre il secondo ha colto l’occasione al volo e ha offerto carta bianca a El Diego che, per non farsi mancare nulla, si è preso la presidenza della società e, forse, anche la panchina. Dopo sette giornate di campionato la Dinamo Brest naviga a metà classifica, lontanissima però dal Bate Borisov, capolista con sette vittorie su sette match giocati. “Ho firmato il miglior contratto della mia vita – le parole del neo-presidente al Clarín – farò una squadra competitiva e ringrazio il popolo bielorusso per aver pensato a me”.

Diego Armando Maradona, le frasi famose del Pibe de oro

Non si è nascosto dietro un dito, Diego: in Bielorussia ci è andato perché la Dinamo gli ha fatto ponti d'oro. E l'ha detto, senza remore, proprio come ha sempre fatto nella sua vita. E proprio come lo ritroviamo in "Maradona: le verità nascoste", in onda su Fox Sports e National Geographic mercoledì 23 maggio alle 20.55.

Ecco un estratto delle frasi più celebri del Pibe de oro.

Ho due sogni: il primo è giocare un Mondiale, il secondo è vincerlo.

Diego non ha ancora 18 anni e gioca nell'Argentinos Juniors, ma nella sua prima intervista mostra di avere già le idee chiare e non nasconde i suoi obiettivi. Risultato: 4 Mondiali giocati e 1 vinto.

MaradonaGoogle

Il calcio inglese non mi piace. E poi io voglio allenarmi solo il pomeriggio.

Maggio 1984: cassata la First Division - antesignana della Premier League - lancia un assist a Ferlaino.

Mi stanno uccidendo, non possono più tenermi in questa incertezza. Il Barcellona deve decidere prima possibile se tenermi ancora oppure no. Ormai mi sembra quasi tutto fatto, tra l’altro l’offerta del Napoli non può che essere considerata ottima.

Il secondo e decisivo assist arriva poche settimane dopo.

MaradonaGoogle

È un equivoco, sono innocente. Non sono mai stato espulso per una cosa del genere, non so cosa dire, provo una tristezza immensa, per me il pallone è tutto.

Primo cartellino rosso subìto in Italia. Con queste parole convince la Disciplinare a revocare l'espulsione di Ascoli.

Voglio diventare l'idolo dei ragazzi poveri di Napoli, perché loro sono come ero io a Buenos Aires.

Pochi mesi prima, alla presentazione ufficiale davanti ai 70mila del San Paolo.

MaradonaGoogle

El puvlico de Napoli me vuole vene.

E ci mancherebbe altro: aveva appena segnato una tripletta alla Lazio. Il marcato accento sudamericano fa pure da valore aggiunto.

Se indossassi un vestito bianco a un matrimonio e arrivasse un pallone infangato, lo stopperei di petto senza pensarci.

Qualcuno aveva dubbi?

MaradonaGoogle

I rigori li sbaglia solo chi ha il coraggio di tirarli.

Per dire che a lui il coraggio non è mai mancato.

Sì, ho litigato col Papa. Ci ho litigato perché sono stato in Vaticano, e ho visto i tetti d’oro, e dopo ho sentito il Papa dire che la Chiesa si preoccupava dei bambini poveri. Allora venditi il tetto, amigo, fai qualcosa!

Era il 1985 e in Vaticano c'era Wojtyla. Con Bergoglio le cose vanno meglio.

MaradonaGetty

In campo non ci si batte con le armi, bensì col pallone. E comunque no, non so parlare in inglese, ma anche se lo conoscessi non lo parlerei.

Ruggine da Falkland... pardon, Malvinas.

Il primo gol? Un po' con la testa di Maradona e un po' con la mano de Dios. Il secondo gol una meraviglia? Per favore, la sola meraviglia che conosco è Raquel Welch.

C'entra ancora l'odiata Albione, beffata al Mondiale '86 prima dal suo tocco di mano e trafitta poi dal gol più bello, probabilmente, della storia del calcio.

MaradonaGetty

Bigon aveva detto di aver bisogno di undici persone che corressero. Allora gli ho spiegato che non poteva contare su di me, io non ho mai corso in vita mia.

Applausi. Anche se poi Bigon lo escluse da quel match contro il Lecce.

La droga ti annebbia, non ti lascia vedere più in là di una spanna. Molte volte ho sniffato e dopo ho cercato di colpire la palla senza riuscirci. Volevo dare un calcio in un modo e non ci riuscivo. Il mio cervello cercava di dare degli ordini, ma il corpo non rispondeva.

Confessione alla vigilia del trentasettesimo compleanno.

Sono venuto a curarmi il cuore, ho fiducia nella medicina cubana. Fidel mi ha dato l’ossigeno per tirare avanti. Ha il cuore più grande di tutti.

Il rapporto speciale fra Maradona e il Lider Maximo.

Maradona FidelGetty

Nella clinica dove sono c’è qualcuno che pensa di essere Napoleone e qualcun altro Robinson Crusoe. Non mi credono quando dico che sono Maradona.

Jerry Lewis non avrebbe potuto fare meglio.

Diego sui colleghi

Parla lui che ha perso la verginità con un uomo.

Senza peli sulla lingua per rispondere a Pelé, che lo aveva accusato di non costituire un buon esempio per i giovani.

MaradonaGoogle

Vedere giocare Messi è meglio che fare sesso.

Chissà che ne pensa la moglie di Leo...

MaradonaGetty

Gran livello, un fenomeno. In Italia ha vinto tutto, ma mi ha sempre dato l’impressione di non divertirsi giocando a calcio. Era molto freddo, troppo.

Questa è per Michel Platini.

MaradonaGoogle

Cristiano Ronaldo è un marchio registrato, un fuoriclasse incredibile, io lo farei giocare anche di notte perché lui non si nasconde mai, non chiede di restare fuori se ha un dolorino alla caviglia. E che carisma! Va in campo come se andasse al bagno, con la stessa naturalezza.

Ai posteri la sentenza se sia una frase di complimenti o no...

MaradonaGoogle

George Best? Era un gran giocatore, più loco di me.

Una bella lotta.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.