WWE, Bobby Roode a FOXSports.it: "Il Money in the Bank sarà Glorious"

Glorious si racconta ai nostri microfoni prima di esibirsi al Pala Alpitour di Torino nel corso del tour italiano della World Wrestling Entertainment. Ecco i suoi obiettivi:

WWE l'intervista di Bobby Roode a FOXSports.it FOXSports.it

83 condivisioni 0 commenti

di

Share

Arriva un po' stravolto, Bobby Roode, nella sala stampa dello Starhotels Majestic. Normale che sia così, è appena atterrato dall'ennesimo viaggio della WWE (in particolare da Vienna a Torino), che nelle ultime tre settimane ha girato addirittura quattro continenti.

Adesso è il momento dell'Europa, nello specifico dell'Italia, visto che stasera il roster di Raw si esibirà al Pala Alpitour.

Siamo atterrati 45 minuti fa - ci racconta - ma non mi posso certo lamentare. C'è sicuramente di peggio rispetto al girare il mondo per fare ciò che ami.

Fino a poche settimane fa non poteva ancora sapere che stasera ci sarebbe stato anche lui. Il suo passaggio da SmackDown a Raw è infatti ancora fresco, arrivato a seguito del Superstar Shake-Up innescato immediatamente dopo WrestleMania 34.

WWE, Bobby Roode a FOXSports.it

E così l'ex campione degli Stati Uniti può porsi dei nuovi obiettivi nel lungo termine, cercando di migliorare i suoi risultati ottenuti in appena un anno nel roster blu, dove ha conquistato il suo primo titolo (la United States Championship, appunto) e la conseguente presenza nella card di WrestleMania 34.

Adesso, nello show rosso, gli scenari possono ampliarsi ulteriormente, come racconta a FOXSports.it:

Il mio obiettivo è sempre quello di arrivare al vertice, quindi è normale che io pensi alla Universal Championship. Anche il titolo di campione intercontinentale però lo reputo altrettanto prestigioso e sarebbe interessante poter competere per esso. E poi mi sono appena qualificato al Money in the Bank: non ho ancora avuto tempo e modo di pensarci bene, ma anche questa può essere una chiave per arrivare a giocarmi qualcosa di importante. Sarà uno dei Ladder Match più belli di sempre, sarà Glorious.

In questa sua nuova esperienza a WWE Raw, Bobby Roode potrà anche togliersi lo sfizio di affrontare dei nuovi avversari:

Gli ultimi due anni sono stati i migliori della mia vita da professionista, nonostante sia da più di venti che mi dedico a questo business. Da quando sono approdato in WWE sto vivendo dei momenti fantastici, prima a NXT, poi a SmackDown e adesso a Raw, in questa nuova sfida è cambiato un po' tutto. Con tre ore di show posso avere più tempo a disposizione per i match, ma anche per i promo. Troverò nuove sfide, nuove possibilità di scovare avversari del mio calibro. Mi piacerebbe ad esempio affrontare Seth Rollins, Roman Reigns, Finn Balor, Brock Lesnar o John Cena. Magari a WrestleMania.

Dalla passione per l'hockey alla musica d'ingresso

Soli due anni in WWE, ma già un personaggio estremamente caratteristico, grazie anche a quella musica d'ingresso così coinvolgente: 

La mia musica di ingresso è una componente fondamentale. Ne ho avute tante in passato, questa mi ha caratterizzato sin dall'inizio. Il pubblico può amarmi, odiarmi, posso essere face o heel. Ma sicuramente la musica è una parte integrante del mio percorso all'interno della federazione di wrestling più importante al mondo e mi ha reso più riconoscibile anche agli occhi dei fan. Questo è l'importante nello Sport Entertainment.

Dal momento che siamo in Italia, non possiamo non chiedere se sia un appassionato di calcio:

Io sono cresciuto in Canada, a Peterborough, e quando ero piccolo il calcio non era molto seguito. Adesso lo è un po' di più, ma io sono nato seguendo l'Hockey, tifando i Toronto Maple Leafs. Quando posso mi guardo qualche partita, ma il calcio non mi appassiona. Poi non si capisce nemmeno il nome (ride, ndr), voi lo chiamate Soccer, gli inglesi Football. Mi confonde. Molto meglio l'hockey per quanto mi riguarda.

Vabbè, lo perdoniamo. Anche perché visto così da vicino, non ci sentiamo davvero di contraddirlo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.