Messi: "Sarebbe terribile vedere Neymar al Real Madrid"

In un'intervista concessa alla tv argentina, Leo parla del possibile futuro dell'ex-compagno, dei prossimi Mondiali e della sua eterna rivalità con Cristiano Ronaldo.

787 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il possibile ritorno in Spagna di Neymar, che potrebbe lasciare il Paris Saint-Germain e la Francia dopo una sola stagione per accasarsi al Real Madrid, sarà sicuramente l'argomento più caldo del prossimo calciomercato. Dovesse concretizzarsi, certo non sarebbe vissuto bene dalla ex-squadra del fenomeno brasiliano, il Barcellona, che appena un anno fa se lo era visto strappare dai parigini con il pagamento dell'enorme clausola di rescissione pari a 222 milioni di euro.

A confermare le sensazioni degli ex-compagni di Neymar è Leo Messi, che con O Ney ha giocato per quattro stagioni conquistando un bel numero di trofei - 2 campionati, 3 Coppe del Re, 3 Supercoppe spagnole, una Champions League e un Mondiale per club - e che intervistato da TyC Sports, emittente sportiva argentina che trasmette anche in Spagna, non ha negato che si tratterebbe di un colpo davvero duro per il mondo blaugrana.

Sarebbe terribile per quello che Ney rappresenta per il Barcellona. Qui ha vinto trofei importanti, la Champions League, la Liga...sarebbe un duro colpo per tutti. Renderebbe il Real Madrid più forte di quanto già non sia adesso, gli ho parlato e sa come la penso.

Messi: "Neymar al Real Madrid? Sarebbe terribile."

Le voci sul futuro del brasiliano del PSG continuano ogni giorno che passa, descrivendo ogni volta una realtà sempre diversa. Per qualcuno è impensabile che Neymar continui a giocare in un club e in un campionato che ritiene di seconda fascia, ed è quindi probabile che tenterà di forzare la mano al suo attuale club, altri invece sottolineano il prezzo del suo cartellino e ricordano che la scorsa estate il brasiliano motivò l'addio al Barcellona con la necessità di crescere e essere leader, uscendo dall'ombra proprio di Messi. Possibile rinunciare dopo una sola stagione per ritrovarsi a essere la spalla di Cristiano Ronaldo?

Di certo c'è soltanto il fatto che oggettivamente la Ligue 1 non è un torneo al livello dei migliori al mondo, così come non sembra esserlo il Paris Saint-Germain, a cui non è bastato l'innesto del brasiliano per fare strada in Champions League. E anche se è vero che si tratterebbe di un'operazione costosissima niente sembra impossibile nel calciomercato quando si parla di Real Madrid. Insomma, non resta che aspettare e vedere cosa succederà, anche se il pensiero di Messi è chiaro.

Nell'intervista concessa a TyC Sports l'argentino si è poi soffermato su altri due argomenti molto importanti, ovvero la sua eterna rivalità con Cristiano Ronaldo e le aspettative che lui e la selezione albiceleste hanno verso gli imminenti Mondiali. Nell'ultima edizione Messi e compagni si fermarono soltanto all'atto finale, sconfitti dalla Germania: l'obbiettivo è ripetere quel percorso e provare finalmente a vincere, quello minimo è arrivare almeno alle semifinali.

Meritiamo di arrivarci per la nostra storia, anche se è stata dura nell'ultimo Mondiale arrivare fino a quel punto. Ma dobbiamo ripeterci. Le rivali? Il Brasile ha un ottimo gruppo e giocatori bravi e veloci come Coutinho e Neymar, la Germania perché è sempre lì, la Spagna per il modo in cui gioca e la Francia, che ha grandi talenti anche se molti sono giovani.

Cristiano Ronaldo? Non mi sento in competizione con lui e non mi interessa di essere il migliore di sempre, né il secondo, il terzo o il quarto. Comincio ogni stagione con il desiderio di vincere tutto, di dare il massimo per me e per i compagni. Vedere il Real in finale di Champions League, mi stimola: vorrei vincerla ogni anno, è quello che tutti vogliamo qui al Barcellona.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.