Pallamano, Sporting Lisbona accusato di aver corrotto gli arbitri

Il club biancoverde accusato di aver ammorbidito le posizioni di alcuni fischietti nelle partite con in campo i diretti avversari del Porto nella stagione 2016/2017.

Pallamano, lo Sporting Lisbona accusato di corruzione Facebook Sporting Lisbona

202 condivisioni 0 commenti

di

Share

Un terremoto rischia di scuotere il mondo della pallamano in Portogallo. Nel mirino c'è lo scudetto vinto dallo Sporting Lisbona nella stagione 2016/2017, trofeo che aveva consentito ai Leoni di interrompere un digiuno lungo 15 anni, insolito per un club che ha conquistato nella sua storia ben 19 titoli nazionali. Ad agitare ombre sul glorioso club portoghese è un'inchiesta avviata dal fisco portoghese e arricchita da alcuni particolari pubblicati dal Correjo de Manha.

Il quotidiano riporta le dichiarazioni di un testimone, Paulo Silva: l'uomo sostiene di aver fatto da intermediario negli atti di corruzione nei confronti di alcuni arbitri del campionato nazionale di pallamano, in particolare nel tentativo di ostacolare i successi del Porto, principale contendente dello Sporting Lisbona per il titolo nella stagione 2016/2017. L’inchiesta, secondo quanto spiegato dal pentito Silva, sarebbe legata al mancato compenso percepito da uno degli arbitri individuati e "ammorbiditi" dai Verde e Brancos.

In particolare, Silva ha raccontato al Correjo de Manha i dettagli dei suoi tentativi di avvicinamento agli arbitri impegnati nel massimo torneo di pallamano del Portogallo: ad alcuni di loro sarebbero stati offerti circa 2000 euro, cifra sulla quale l'intermediario tratteneva circa 350 euro per le proprie tasche. A raccontarlo è stato lo stesso testimone. Tra le partite sospettate anche la sfida tra Benfica e Porto, che vedeva gli ospiti come diretti inseguitori dello Sporting in classifica, e terminata 1-1.

Fui incaricato di dire agli arbitri che se lo Sporting avesse vinto il titolo avrebbero ricevuto un regalo di 1500 euro e fui rassicurato da un arbitro che sarebbe andato tutto bene.

Pallamano, trema lo Sporting Lisbona: accuse di corruzione sul titolo 2016/2017

Paulo Silva, secondo quanto riportato dal Correjo de Manha, avrebbe raccontato di aver agito con l'aiuto di un altro intermediario e in costante contatto attraverso Whatsapp con André Geraldes, attuale direttore sportivo dello Sporting Lisbona. Le parole del testimone sono state trasmesse anche al Fisco portoghese, che in un comunicato inviato ai media nazionali ha spiegato come il procedimento sia sotto segreto istruttorio.

Le ipotesi riportate dal quotidiano nel caso in cui fossero provate le responsabilità dello Sporting Lisbona vanno da una cospicua penalizzazione in classifica alla cancellazione del titolo 2016/2017. Il club di casa all'Arena Pavilhão João Rocha, vincitore anche del campionato di pallamano portoghese 2017/2018, si è difeso in un comunicato ufficiale:

Riteniamo che sia in atto una campagna diffamatoria nei nostri confronti e respingiamo con forza queste accuse. Percorreremo ogni via per ristabilire la verità, con le qualità etiche e morali che fanno parte della nostra storia. Lo Sporting è l'unico club che continua a combattere costantemente e sinceramente per valori come la trasparenza e la sportività. Confidiamo nella rapidità della giustizia sportiva e siamo disponibili a collaborare in tutte le modalità necessarie.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.