FIFA 19 avrà a dispozione anche la Champions League

A confermare le voci che circolavano da tempo è il commentatore olandese del gioco, Evert ten Napel, che ai microfoni di Fox Sports si lascia sfuggire questa importante anticipazione.

7k condivisioni 0 commenti

di

Share

Quella che può persino essere considerata la più grande rivalità calcistica al mondo non ha luogo né in Spagna né in Sudamerica, e non riguarda due squadre di calcio ma due tra le più importanti case di videogiochi esistenti, l'americana Electronic Arts e la giapponese Konami. Fin dal lontano 1994 queste due aziende combattono per la supremazia nel campo dei giochi dedicati al calcio, una lotta che si rinnova ogni anno a colpi di gameplay, evoluzioni grafiche, pubblicità e licenze.

Proprio in quest'ultimo campo la EA sembra aver messo a segno un colpo che potrebbe smorzare sul nascere gli entusiasmi dei rivali giapponesi, che nelle scorse settimane erano apparsi fiduciosi riguardo al loro nuovo gioco, Pro Evolution Soccer 2019, che a loro dire avrebbe permesso a Konami di tornare in testa dopo diversi anni vissuti all'ombra del colosso americano: FIFA 19 avrà infatti al suo interno le licenze della UEFA relative a Champions League e Europa League, fino a questa edizione appannaggio di PES.

A confermare le voci che circolavano da tempo, da quando cioè il massimo organismo calcistico europeo non ha rinnovato l'accordo con Konami in vigore dal lontano 2008 - quando la casa giapponese trainava il mercato videoludico calcistico - è stato il commentatore della versione olandese di FIFA Evert ten Napel, legato al brand dal lontano 2005: intervistato nel corso della trasmissione eTribune in onda su Fox Sports Olanda, ten Napeli ha affermato che il gioco nel 2019 sarà ancora migliore del precendete in quanto conterrà le licenze di Champions e Europa League.

Cristiano Ronaldo in PES 2018 con la Champions Leaguewww.depor.com
Cristiano Ronaldo alza la Champions League a PES 2019: una scena che non sarà più possibile vedere nei giochi Konami.

FIFA 19 avrà al suo interno Europa League e Champions League

Per Konami si tratta di un colpo durissimo: c'era infatti la ferma convinzione che Pro Evolution Soccer 2019 avrebbe potuto ridurre o addirittura annullare il gap con FIFA 19, e la perdita della licenza relativa alla Champions League - una delle poche che la casa giapponese poteva vantare nei confronti dei rivali, ben più forniti da questo punto di vista - potrebbe stroncare sul nascere il tentativo dell'azienda giapponese di tornare leader in un mercato che per lungo tempo l'ha vista dominatrice.

Non sono certo le licenze a orientare il popolo dei videogiocatori verso uno o l'altro titolo: a conti fatti risultano molto più importanti fattori quali giocabilità, grafica e realismo. È indubbio però che anche il poter usufruire di certi stadi, poter vestire certe maglie o disputare certe competizioni - FIFA 19 oltre alla Champions avrà anche come di consueto tutti i principali campionati al mondo - aumenta il fascino di un titolo e può dare la spinta necessaria a chi ogni anno si trova nel dubbio su quale gioco preferire.

Questo clamoroso passaggio di consegne era comunque annunciato, dato che si sapeva ormai da tempo che Konami e UEFA non avevano rinnovato l'accordo e che quest'ultima si sarebbe sicuramente rivolta alla Electronic Arts: i produttori di Pro Evolution Soccer avevano detto di non essere preoccupati, sostenendo che il colpo sarebbe stato assorbito con un gioco spettacolare e curato nei minimi particolari. Resta da vedere se si trattava di doverose frasi di circostanza o se c'era vera convinzione, e soltanto il tempo potrà dircelo: a settembre l'ormai eterna sfida tra PES e FIFA si rinnoverà ancora.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.