400 ostacoli: record del mondo under 20 per Sydney McLaughlin!

Il cronometro si ferma a 52''75, nona migliore prestazione di sempre: fine settimana ricco di grandi risultati nei Campionati di Conference NCAA.

30 condivisioni 0 commenti

di

Share

La formidabile ostacolista e velocista statunitense Sydney McLaughlin ha migliorato il suo record mondiale under 20 dei 400 ostacoli per la seconda volta in due settimane vincendo in un sensazionale 52”75 ai South Eastern Conference Championships di Knoxville.

McLaughlin si è migliorata di 85 centesimi rispetto al precedente record di 53”60 da lei stesso stabilito ad inizio stagione e ha eguagliato il miglior crono di sempre a livello under 23 detenuto da Shamier Little. La campionessa mondiale under 18 dei 400 ostacoli di Cali 2015 e semifinalista olimpica di Rio de Janeiro 2016 ha battuto inoltre il record NCAA detenuto dalla campionessa mondiale di Londra 2017 Kori Carter stabilito nel 2013.

McLaughlin ha avvicinato di 41 centesimi di secondo il record del mondo assoluto della russa Yuliya Pechonkina a soli 18 anni, ed è salita al nono posto delle liste mondiali all-time. L’atleta statunitense è allenata dall’ex saltatore in lungo Edrick Floreal, che segue anche Kendra Harrison e Omar McLeod. McLaughlin ha contribuito anche al successo della staffetta 4x400 della University of Kentucky in un ottimo 3’25”99. Le parole di Sydney McLaughlin:

Sapevo che era arrivato il momento di provare a scendere finalmente sotto i 53 secondi. Sono contenta di essere riuscita a raggiungere il mio obiettivo. Ho ancora molto da imparare ma penso di aver compiuto grandi progressi in questa stagione

Camacho Quinn 12”40 sui 100 ostacoli

La portoricana Jasmine Camacho Quinn (compagna di allenamento di Sydney McLaughlin) ha vinto i 100 ostacoli in un formidabile 12”40 stabilendo la migliore prestazione mondiale dell’anno e la quattordicesima migliore prestazione mondiale all-time.

Jasmine Camacho QuinnGetty
Jasmine Camacho Quinn

Un’altra migliore prestazione mondiale dell’anno è arrivata dal campione NCAA indoor Grant Holloway, che ha fermato il cronometro in 13”15 sui 110 ostacoli migliorando di un centesimo il record stagionale che lui stesso deteneva a pari merito con il campione olimpico e mondiale Omar McLeod. Holloway ha vinto anche il salto in lungo con 8.32m con vento a favore di +2.9 m/s.

Il campione mondiale under 20 di Eugene 2014 Kendal Williams è sceso sotto i 10 secondi per la prima volta in carriera sui 100 metri con 9”99 e si è imposto anche sui 200 metri in 20”15. La campionessa NCAA Indoor dei 60 metri Aleia Hobbs ha vinto i 100 metri femminili scendendo sotto gli 11 secondi con 10”92 precedendo Shania Collins di sette centesimi di secondo. La diciannovenne Lynna Irby ha realizzato uno dei migliori tempi a livello di teenager vincendo i 200 metri in 22”25 davanti a Shania Collins (record personale con 22”47). Il giamaicano Nathon Allen (atleta della Auburn University) si è imposto nei 400 metri in 44”28 precedendo lo studente del Tennessee Nathan Strother, che si è migliorato a sua volta con 44”34. La saltatrice Kenturah Orji ha fatto doppietta vincendo il lungo con 6.81m e il triplo con 14.62m. Il quartetto della 4x100 della Louisiana State University (Brisco, Johnson, Misher e Hobbs) ha stabilito il record NCAA e la migliore prestazione mondiale dell’anno con 42”05.

Sulla pista di Palo Alto la diciottenne statunitense Chanel Brissett ha corso i 100 ostacoli in 12”75 migliorando il record mondiale under 20 dei 100 ostacoli detenuto a pari merito dalla cubana Aliuska Lopez e dalla statunitense Tia Jones con 12”84. Sempre ai Pac 12 Conference Championships di Palo Alto il primatista mondiale dei 400 metri indoor Michael Norman ha realizzato il record personale all’aperto sul giro di pista con 44”40 e ha corso i 200 metri in 19”84 con troppo vento a favore (+2.8 m/s).

La fase Regionale degli NCAA di Palo Alto ha regalato anche il primo meno 50 secondi di questa stagione di Kendall Ellis, che correndo in 49”99 ha strappato la migliore prestazione mondiale dell’anno dei 400 metri a Sydney McLauglin. Il rappresentante di Antigua Rai Benjamin si è imposto sui 400 ostacoli in 48”46. La piemontese Helen Falda (studentessa universitaria nel South Dakota) si è imposta nel salto con l’asta con 4.21m. La velocità ha prodotto il 9”99 di Jaylen Bacon sui 100 metri con vento a favore di +2.5 m/s e il 19”98 ventoso di Andre Ewers sui 200 metri. La lanciatrice Megan Ewers ha realizzato 19.22m nel getto del peso e 74.38m nel lancio del martello.

Stupisce il quindicenne britannico Burgin sugli 800 metri

Il quindicenne britannico Max Burgin ha demolito la migliore prestazione mondiale per la sua fascia di età correndo gli 800 metri in 1’47”50 a Manchester. Il meeting francese di Montgeron alle porte di Parigi ha fatto registrare la migliore prestazione europea della giovane bielorussa Elvira Herman sui 100 ostacoli con 12”73, il 16.76m del campione europeo under 20 di Grosseto 2017 Martin Lamou nel salto triplo e il 2.26 nel salto in alto del bielorusso Nedasekau (anche lui oro europeo under 20 a Grosseto con 2.33m). Pawel Fajdek (79.71 nel lancio del martello) e Michal Haratyk (21.06 nel getto del peso) hanno realizzato i migliori risultati del meeting polacco di Kielce. La campionessa europea del getto del peso Christina Schwanitz è tornata alle gare con un ottimo lancio da 19.39m un anno dopo la nascita di due bambini gemelli.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.