Giro d'Italia, ecco tutte le maglie dei corridori più forti

Quattro casacche per quattro corridori: la Rosa per il leader, l'Azzurra per il miglior scalatore, la Ciclamino per l'uomo con più punti e la Bianca per il miglior giovane.

87 condivisioni 0 commenti

di

Share

Al Giro d’Italia si corre per la Maglia Rosa, quella da leader, da trionfatore. Ma non solo: sulle strade italiane si assegnano altre maglie importanti che premiano il corridore con più punti (tra vittorie e traguardi volanti), il miglior scalatore e il miglior giovane.

I colori: ciclamino, azzurro e bianco. Obiettivi diversi, ma contano sempre le gambe. Spesso miglior scalatore (maglia azzurra) e Maglia Rosa coincidono. Perché la montagna, come in tutte le corse a tappe, fa la differenza.

Il Giro d’Italia si vince dopo grandi salite. La Maglia Rosa ti consegna alla storia, le altre danno tanta soddisfazione ma anche soldi. Per ogni vincitore, alla fine della corsa, ecco pure un premio in denaro.

Giro d'Italia, la Maglia RosaGetty Images
Giro d'Italia, la Maglia Rosa in salita

Giro d’Italia, tutte le maglie in palio

Rosa, azzurro, ciclamino e bianco. Sono questi i colori del Giro d’Italia. Le maglie più ambite portano queste tinte, facilmente distinguibili in mezzo a tutto il gruppo. Le 4 casacche corrispondono ad altrettante classifiche: la Generale, Miglior Scalatore, classifica a punti e Miglior Giovane.

La Maglia Rosa

La maglia del leader, la maglia del vincitore. Rosa in onore alle pagine della Gazzetta dello Sport. Chi la detiene è il corridore da battere. Il primo italiano ad indossarla fu Learco Guerra, nel 1931, anno dell’introduzione dal patron della corsa Armando Cougnet. Eddy Merckx l’ha indossata per più giorni: 78 volte.

Giro d'Italia, la Maglia Rosagiroditalia.it
Giro d'Italia, il disegno della Maglia Rosa
Scarica l'immagine

La Maglia Azzurra

Ecco la casacca che premia il più forte degli scalatori. Instituita nel 1933, il primo a vincerla fu Alfredo Binda. Poi per sette volte il padrone divenne Gino Bartali. Dal 2012 l’azzurro ha sostituito il colore verde (adottato nel 1974). Circa 5mila euro il premio in denaro alla fine del Giro d’Italia per chi la indossa. 750 euro, invece, sono i soldi incassati dal detentore ogni giorno.

Giro d'Italia, la Maglia Azzurra per gli scalatoriGetty Images
Giro d'Italia, la Maglia Azzurra per gli scalatori in cima alla classifica GPM
Scarica l'immagine

La Maglia Ciclamino

La indossa il leader della classifica a punti che vengono raccolti sul traguardo finale e ai traguardi volanti. Negli anni spesso è stata identificata anche con il colore rosso. Moser e Saronni i corridori che l’hanno conquistata più volte: entrambi a quota quattro. Spesso è una questione tra velocisti. Dieci mila euro il premio finale, 750 quello quotidiano.

Giro d'Italia, la Maglia Ciclamino per i puntiGetty Images
Giro d'Italia, la Maglia Ciclamino: classifica a punti
Scarica l'immagine

La Maglia Bianca

Riservata al miglior giovane piazzato in Classifica Generale. Possono indossarla tutti i corridori Under 25. Instituita nel 1976, dal 1995 al 2006 non è stata assegnata. Nell’albo d’oro di questa maglia compaiono tanti grandi nomi: Quintana, Tonkov, Andy Schleck, Porte, Uran, Betancur. Dieci mila euro il premio finale, 750 per ogni giorno con la casacca sulle spalle.

Giro d'Italia, la Maglia Bianca per il miglior giovane giroditalia.it
Giro d'Italia, la Maglia Bianca riservata al miglior Under 25
Scarica l'immagine

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.