Calciomercato, la discesa di Renato Sanches: può tornare al Benfica

Il centrocampista portoghese ha deluso con lo Swansea: pagato 35 milioni più bonus due anni fa dal Bayern Monaco, potrebbe tornare in Portogallo.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Alzi la mano chi nell'estate 2017 avrebbe pronosticato un'annata così deludente per Renato Sanches: il talentuoso centrocampista portoghese classe 1997 di proprietà del Bayern Monaco, cercato in sede di calciomercato anche da Milan e Paris Saint-Germain, era stato spedito dai bavaresi a farsi le ossa in Premier League. Direzione Swansea. Meta all'apparenza ideale per consacrare un calciatore pagato 35 milioni di euro - una serie di bonus legati al raggiungimento di determinati traguardi sportivi pari ad altri 45 milioni - e già campione d'Europa con la sua Nazionale nel 2016.

Il trasferimento nel club del Galles meridionale ha rappresentato però un'autentica autorete, per Renato Sanches e per il Bayern Monaco, che ha visto calare il valore di mercato del suo tesserato. Sceso in campo appena 12 volte in Premier League, senza mai lasciare il segno in una stagione archiviata dallo Swansea con la retrocessione in Championship a sette anni dall'arrivo nella massima serie del calcio inglese.

L'ultima apparizione di Renato Sanches con la maglia dello Swansea era datata 2 gennaio 2018, nel ko per 2-0 del Liberty Stadium contro il Tottenham. Dopo la sfida agli Spurs, il 20enne portoghese era scomparso dai radar per un infortunio alla coscia. Salvo tornare nel mirino dei suoi tifosi qualche giorno fa, dopo la sconfitta interna contro il Southampton - alla quale Sanches aveva assistito dalla panchina - che aveva ridotto al minimo le speranze di salvezza della formazione allenata da Carlos Carvalhal. Il centrocampista aveva postato sui social alcune foto che lo ritraevano nel lancio della sua emoji personalizzata su Twitter. Il commento più ricorrente?

I giocatori di oggi sui preoccupano di più a stare sui social che a lavorare sul campo.

Calciomercato, Renato Sanches flop allo Swansea: torna al Benfica?

L'esperienza di Renato Sanches allo Swansea è stata un autentico flop. Nemmeno la presenza di Paul Clement, ex vice di Carlo Ancelotti a Monaco di Baviera, sulla panchina dei The Jacks nella prima parte di stagione gli è stata d'aiuto: appena 859 minuti messi insieme in stagione in Inghilterra. Così oggi in casa Bayern Monaco l'interrogativo è uno solo: rilanciarlo in Germania o cederlo?

Premier League, Renato Sanches in azione con la maglia dello SwanseaGetty Images
Renato Sanches in azione con la maglia dello Swansea

Bollato come un disastro dai tifosi dello Swansea, per Renato Sanches i tempi in cui il suo talento era paragonato a quello di centrocampisti del calibro di Davids e Seedorf sembrano lontani. Dalla sua, però, il calciatore nato a Lisbona ma originario per parte di padre di São Tomé e di madre di Capo Verde ha la carta d'identità. I suoi 21 anni da compiere ad agosto sono garanzia di rilancio. Il suo allenatore e connazionale Carlos Carvalhal non ha dubbi:

Ha vissuto una stagione negativa, ma credo che tornare al Benfica possa essere la soluzione migliore per lui. Nel suo Paese, con i suoi amici e in un club che conosce, potrà tornare ai migliori livelli. Oggi non è ancora pronto per il livello della Premier League.

Bundesliga, Renato Sanches con la maglia del Bayern MonacoGetty Images
Renato Sanches con la maglia del Bayern Monaco: 25 presenze in Baviera nella stagione 2016/2017

Più che un suggerimento, quella dell'allenatore portoghese sembra una linea da seguire. Ora il Bayern Monaco e Renato Sanches, legati da contratto fino al 2021, si trovano ad un bivio: cedere ancora il calciatore in prestito (il Wolverhampton è fortemente interessato in Inghilterra, con l'Hoffenheim alla finestra in Bundesliga) o trattenerlo in Baviera? Il terzo incomodo si chiama Benfica. E chissà che proprio il Portogallo non possa essere la nuova destinazione di Sanches. Un ritorno al passato per ritrovarsi.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.