Serie A, corsa salvezza: 5 squadre in 2 punti. E 243 combinazioni...

Negli ultimi 90 può succedere di tutto: a pari punti contano gli scontri diretti. Chievo e Cagliari messe meglio, al Crotone potrebbe non bastare la vittoria...

393 condivisioni 0 commenti

di

Share

Chiamate i matematici, c’è bisogno di loro in vista dell’ultima giornata di campionato. La Serie A è ai titoli di coda, c’è la nuova squadra campione d’Italia, che in realtà è sempre la stessa da 7 anni a questa parte: la Juventus. Insieme a lei Napoli e Roma sicure di un posto nella fase a gironi della Champions League 2018-2019.

E quindi, a una giornata dalla fine, mancano soli due verdetti: la quarta in classifica (Lazio o Inter) e la terzultima, che farà compagnia a Verona e Benevento (già retrocesse matematicamente) nella prossima Serie B.

Nel primo caso il discorso è semplicissimo: sarà decisivo lo scontro diretto all’Olimpico tra Inzaghi e Spalletti (i biancocelesti hanno 2 lunghezze di vantaggio e quindi 2 risultati su 3 per finire davanti a Icardi e compagni). La lotta salvezza, al contrario, è una faccenda talmente ingarbugliata che bisogna mettersi lì con la calcolatrice e riepilogare i risultati di una ventina di partite…

Serie A, corsa salvezza: 5 squadre in 2 punti e 243 combinazioni...

SPALGetty Images
La SPAL è stata rimontata a Torino: è sicuramente salva se il Crotone perde l'ultima a Napoli

Ben cinque squadre in 2 punti: Chievo e Udinese 37, Cagliari 36, Spal e Crotone 35. Facendo i conti ci sono “soltanto”… 243 combinazioni possibili! Il perché arriva dal regolamento e dal più che probabile arrivo a pari punti di due, tre o addirittura quattro squadre (c’è la possibilità che chiudano a 38 Chievo, Udinese, Spal e Crotone). I criteri, nei suddetti casi, sono questi: 

  • 1 - Punti negli scontri diretti
  • 2 - Differenza reti negli scontri diretti (se è la stessa non valgono i gol in trasferta)
  • 3 - Differenza reti generale
  • 4 - Maggior numero di reti totali realizzate in campionato
  • 5 - Sorteggio

Insomma, l’ultimo turno della Serie A terrà tutti col fiato sospeso fino all’ultimo minuto di recupero. A meno che il Crotone non si arrenda in trasferta con il Napoli: qualora la formazione di Zenga dovesse perdere al San Paolo, allora sarebbe senza dubbio retrocessa in Serie B. Anche con un ko della SPAL, impegnata in casa con la Sampdoria, sarebbe dietro agli uomini di Semplici per via degli scontri diretti: 1-1 l’andata a Ferrara, 2-3 il ritorno a Crotone.

Gli scontri diretti in stagione

Andando a spulciare dalla prima alla trentasettesima giornata di Serie A, ecco tutti gli scontri diretti tra le cinque squadre in questione:

  • Udinese-Chievo 1-2
  • Spal-Udinese 3-2
  • Crotone-Udinese 0-3
  • Chievo-Udinese 1-1
  • Udinese-SPAL 1-1
  • Udinese-Crotone 1-2
  • Chievo-SPAL 2-1
  • Crotone-Chievo 1-0
  • SPAL-Chievo 0-0
  • Chievo-Crotone 2-1
  • SPAL-Crotone 1-1
  • Crotone-SPAL 2-3
  • Cagliari-Crotone 1-0
  • SPAL-Cagliari 0-2
  • Cagliari-Chievo 0-2
  • Udinese-Cagliari 0-1
  • Crotone-Cagliari 1-1
  • Cagliari-SPAL 2-0
  • Chievo-Cagliari 2-1

L’ultima giornata:

Emanuele GiaccheriniGetty Images
Emanuele Giaccherini, 33 anni, ha siglato l'1-1 per il Chievo a Bologna. Poi è arrivato il gol di Inglese...

Contando tutti i punti ottenuti nelle 19 partite elencate, la classifica sarebbe questa: Chievo 14 punti, Cagliari 13, Crotone e SPAL 8, Udinese 5. Come già detto, Napoli-Crotone e SPAL-Sampdoria saranno le sfide che vedranno protagoniste le squadre più a rischio in questo momento. Gli altri match in programma sono Chievo-Benevento, Udinese-Bologna e Cagliari-Atalanta

A pari punti, conta la classifica avulsa. Che vede Chievo e Cagliari messe meglio di tutte: la squadra di D'Anna è in svantaggio solo con il Crotone, quella di Lopez davanti a tutte tranne che al Chievo, appunto. Quella messa peggio, invece, è l’Udinese, che è in vantaggio solo nei confronti del Crotone. Ma con tre o quattro formazioni sullo stesso gradino bisognerebbe ricalcolare tutto e contare solo i punti ottenuti dalle squadre in questione…

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.