Classifica marcatori Bundesliga 2017/18, Lewandowski senza concorrenti

Il centravanti polacco del Bayern Monaco vince per la terza volta il trofeo: senza la concorrenza di Aubameyang, per lui non è mai stato facile come in questa occasione.

Robert Lewandowski festeggia la vittoria della classifica marcatori Bundesliga Getty

690 condivisioni 0 commenti

di

Share

Non che si dovesse attendere l'ultima giornata per saperlo, neanche negli scenari più apocalittici Robert Lewandowski si sarebbe potuto aspettare di non vincere un'altra volta la classifica marcatori Bundesliga. Grazie ai suoi 29 gol, ha reso troppo ampio il distacco rispetto ai suoi "rivali" per potersi preoccupare di guardarsi le spalle.

Per il centravanti polacco del Bayern Monaco, tutto è andato in discesa nel momento in cui Aubameyang ha lasciato il Borussia Dortmund per trasferirsi all'Arsenal lo scorso gennaio.

In quel momento la competizione era ancora alta, tant'è che l'attaccante del Gabon - con i suoi 13 gol nella prima parte della stagione - si è piazzato comunque al sesto posto in classifica marcatori Bundesliga. Meglio di lui, in una stagione intera, sono riusciti solo Kevin Volland del Bayer Leverkusen, Niclas Füllkrug dell'Hannover e Mark Uth dell'Hoffenheim a 14, Nils Petersen del Friburgo a 15 e, appunto, Robert Lewandowski del Bayern Monaco a 29.

Classifica marcatori Bundesliga 2017-18, vince Lewandowski

Dal punto di vista della classifica marcatori Bundesliga, è un vero peccato che Lewandowski e Aubameyang non si siano potuti giocare "la bella", dopo aver vinto un titolo a testa nelle due precedenti stagioni. Il gabonese era il campione in carica, con i 31 gol a 30 della stagione 2016-17, dopo un appassionante testa a testa durato fino all'ultima giornata di campionato.

Il polacco invece aveva sollevato il trofeo un anno prima, ancora con 30 reti, contro però le 25 dell'attaccante del Borussia Dortmund, arrivato comunque secondo. Ma in questa stagione (o almeno nella seconda metà) Lewandowski non ha avuto la concorrenza dell'attaccante cresciuto nelle giovanili del Milan, né di nessun altro collega della Bundesliga.

E così ha centrato in scioltezza il suo personalissimo tris, visto che il primo trofeo da re dei bomber della Germania lo aveva conquistato da calciatore del Borussia Dortmund, nella stagione 2013-14, quando con i suoi 20 gol aveva vinto il duello a distanza con Mandzukic, allora al Bayern Monaco.

  1. Lewandowski 29
  2. Petersen 15
  3. Fullkrug, Uth, Volland 14
  4. Aubameyang, Gregoritsch, Kramaric, Werner 13
  5. Finnbogason, Kalou, Wagner 12
  6. Burgstaller 11
  7. Gnabry, Hazard, Selke 10
  8. Alario, Augustin, Bailey. Brandt, Didavi, Gomez, Haller, Harnik, Philipp, Raffael 9
  9. Jovic, Muller, Muto 8
  10. Batsuayi, Ginczek, Naldo, Reus, James Rodriguez, Terodde 7

Tra i cannoniere più prolifici di tutti i tempi in Germania

Rispetto ai suoi precedenti trionfi, insomma, Lewa non ha avuto particolari problemi ad avere la meglio sui rivali, concentrandosi più che altro su un'altra classifica, quella degli attaccanti più prolifici di tutti i tempi nella storia del campionato tedesco.

Attualmente e settimo a quota 179, a due sole lunghezze da Ulf Kirsten, 13 dal quinto Claudio Pizarro (anche lui ancora in attività).

Se il mercato non gli farà considerare l'idea di cimentarsi in altri palcoscenici (le voci sull'interesse del Real Madrid circolano da tempo), con un altro torneo giocato ai ritmi degli ultimi anni rischia addirittura di superare anche il quarto e il terzo, rispettivamente Manfred Burgsmüller a 213 e Jupp Heynckes a 220. Se ci riuscisse, entrerebbe sul podio all-time, insieme a due leggende come Gerd Müller (365) e Klaus Fischer (268).

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.