Cristiano Ronaldo, parla la madre: "A casa non nominiamo Messi"

La signora Dolores a L'Equipe: "Già quando Cristiano andò al Manchester United suo padre gli diceva che sarebbe diventato il miglior realizzatore del mondo".

Cristiano Ronaldo con la madre Dolores Getty Images

2k condivisioni 0 commenti

di

Share

Che il legame tra Cristiano Ronaldo e sua madre Dolores sia estremamente intenso non è certo un mistero. La signora Aveiro ha avuto un ruolo cruciale nell'educazione della stella del Real Madrid e del suo nipotino, il piccolo Cristiano Jr, così le sue dichiarazioni rilasciate all'inserto settimanale de L’Equipe rappresentano una cartina di tornasole estremamente importante per cogliere alcune sfumature private e pubbliche del fuoriclasse del Real Madrid.

Il ritratto che vien fuori del talento portoghese è quello di un uomo sensibile, sempre aperto al dialogo con la signora Aveiro e legato alla famiglia. Con due momenti da incorniciare nella carriera di Cristiano Ronaldo, individuati da sua madre, felice dell'educazione di suo figlio:

Ci sono stati due momenti speciali, quando è stato convocato dal Portogallo la prima volta a 18 anni e quando ha vinto il suo primo Pallone d'Oro nel 2008.

Attimi da custodire con gelosia e affetto, figli anche dei sacrifici di una donna che ha cresciuto Cristiano Ronaldo senza poter fare affidamento sulla figura paterna a causa della morte del padre Dinis nel 2005 per problemi di alcolismo. La signora Dolores ha anche rivelato come la nascita della stella del Real Madrid sia stata considerata un dono inatteso:

Mia madre morì quando avevo 6 anni e mi misero in orfanotrofio. Cristiano è stato un dono dal cielo. Il suo arrivo è stato inaspettato ma la sua nascita è stato il momento più bello della mia vita. Quando andò a Lisbona ne soffrimmo tutti perché era il più piccolo e dovevamo salutarlo.

Cristiano Ronaldo e sua madre Dolores AveiroGetty Images
Cristiano Ronaldo con sua madre Dolores

Cristiano Ronaldo, la madre Dolores: "A casa non si parla di Messi"

La figura di papà Dinis è stato un elemento ricorrente nella chiacchierata concessa dalla signora Dolores Aveiro a L’Equipe: la madre di Cristiano Ronaldo ha rivelato come il padre della stella di Funchal credesse fortemente nelle possibilità del figlio di toccare molto presto le vette del calcio mondiale. Fino a rivelare una promessa fatta tra i due.

Già quando Cristiano andò al Manchester United suo padre gli diceva che sarebbe diventato il miglior realizzatore del mondo e lui rispondeva che sarebbe diventato il miglior giocatore, ma non il miglior realizzatore.

Final 👌

A post shared by Cristiano Ronaldo (@cristiano) on

Nelle parole della signora Dolores Aveiro non poteva mancare un riferimento a Lionel Messi. Il fuoriclasse argentino del Barcellona è il protagonista del dualismo che divide il mondo del calcio da un abbondante decennio: 32 le vittorie con il Barcellona della stella argentina, sommate a 4 Palloni d'oro, mentre nella bacheca di CR7 ci sono 26 trofei tra club e nazionale, oltre a 5 conquiste del Pallone d'Oro. Mamma Dolores cancella ogni dubbio:

A casa non parliamo di Messi, Cristiano sa che una volta entrato qui è al sicuro: qui è dove ricarica le batterie.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.