Inghilterra, la rivincita delle "piccole": neopromosse tutte salve

Con la salvezza ottenuta dall’Huddersfield, per la prima volta nella storia del calcio inglese nessuna delle neopromosse nei primi 5 campionati nazionali è retrocessa.

540 condivisioni 0 commenti

di

Share

Nella festa dei calciatori dell'Huddersfield Town dopo l'1-1 ottenuto a Stamford Bridge contro il Chelsea nella penultima giornata di Premier League, utile per suggellare la matematica salvezza al ritorno nella massima serie del calcio inglese dopo 45 anni di purgatorio, non c'è solo la gioia di un club. Già, perché con la conferma dei Terriers nella Premier che verrà, Oltremanica hanno anche potuto mettere a referto una prima volta che sa di storia.

L'Huddersfield è infatti la terza neopromossa a conquistare la salvezza nella Premier League 2017/2018: le altre due formazioni salite nell'estate 2017 dalla Championship, Newcastle e Brighton, avevano meritato l'aritmetica già alcune settimane prima, con i bianconeri di Rafa Benitez oggi decimi in classifica e i Seagulls quattordicesimi a +7 sulla zona retrocessione. La riscossa delle "piccole" (il Newcastle, in verità, non appartiene a questo target): una costante che nel calcio inglese edizione 2017/2018 ha coinvolto tutte le neopromosse, almeno nelle prime cinque categorie.

Già, perché se in Premier League le tre formazioni neopromosse hanno dimostrato sul campo di poter meritare la categoria, non sono state da meno i club che nell'annata in corso si presentavano ai nastri di partenza di Championship, League One, National League, National League North e National League South. Tutti salvi, 16 traguardi tagliati con profitto su 16. Mai accaduto prima nella storia.

Dalla Premier League alla National League: neopromosse tutte salve

Per la prima volta nella storia del calcio inglese, quindi tutte le 16 squadre delle prime cinque divisioni promosse nell'estate 2017 si sono salvate sul campo a nove mesi di distanza. Non tutte probabilmente hanno goduto del premio salvezza concesso dall'allenatore dell'Huddersfield Town ai suoi calciatori (ritorno in pullman e birra a volontà), ma resta il minimo comune denominatore. La conferma della categoria.

Premier League, Everton-NewcastleGetty Images
Premier League, Everton-Newcastle: Magpies decimi in classifica e salvi

Scendendo in Championship, si scopre che due delle tre formazioni che si presentavano ai nastri di partenza da neopromosse hanno fatto più che bene: ottavo posto per il Milwall, decimo per lo Sheffield United. Salvezza complicata ma raggiunta invece dal Bolton, 21esimo (il campionato è a 24 squadre) e a +2 sulla terzultima piazza. Nomi di club che hanno fatto la storia del calcio inglese, con trascorsi più o meno recenti anche in Premier League, alla pari del Portsmouth, una delle quattro formazioni salite nella scorsa estate in League One: la formazione allenata da Kenny Jackett ha chiuso in settima posizione la League One, ad un passo dai playoff alla pari del Plymouth (ottavo), mentre si sono salvate con largo anticipo Blackpool (12esimo) e Doncaster (16esimo).

Toccando invece la quarta e la quinta serie del calcio inglese, la League Two, troviamo la neopromossa che nel lotto delle 16 ha ottenuto il miglior risultato: si tratta del Lincoln City, salito nell'estate 2017 dalla National League e capace di chiudere in settima posizione il proprio torneo, con 75 punti dopo 46 giornate. Posizione che vale i playoff, da disputare contro l'Exeter City. Salvo invece per il rotto della cuffia in League Two il Forest Green, ventunesimo a +1 sulla zona retrocessione. Playoff raggiunti in National League anche per le neopromosse Ebbsfleet United e AFC Fylde, sconfitti rispettivamente in semifinale dal Tranmere Rovers e ai quarti dal Boreham Wood. Salvezza senza patemi per Halifax Town (16esimo) e Maidenhead United (12esima posizione). Un poker di risultati positivi che completa il quadro di una stagione a suo modo storica per il calcio inglese.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.