Ibrahimovic: "La mia statua sarà più bella di quella di Ronaldo"

Il centravanti svedese ospite del Late Late Show di James Corden: "Parlo 5 lingue ma la migliore per insultare gli avversari è sicuramente l'italiano".

5k condivisioni 0 commenti

di

Share

Se c'è una cosa che Zlatan Ibrahimovic ha dimostrato durante tutta la durata della sua carriera è stata la capacità di essere al centro dell'attenzione ovunque andasse. E la sua esperienza iniziata pochi mesi fa ai Los Angeles Galaxy non sembra fare eccezione.

Da quando è approdato negli Stati Uniti l'ex centravanti del Paris Saint-Germain non è soltanto trattato come un fenomeno quando è sul rettangolo di gioco ma è ormai considerato una stella a tutti gli effetti anche nel mondo dello show business.

'Zlatan speaks': the Late Show with James Corden

Ibrahimovic è infatti stato ospite di numerosi programmi televisivi sin dal suo arrivo a Los Angeles e la scorsa notte lo svedese ha fatto un'apparizione al Late Late Show condotto dall'attore e cantante britannico James Corden, dando spettacolo come sempre. Già dallo spot che preannunciava la sua presenza in studio.

Ibrahimovic: "La mia statua? Più bella di quella di Cristiano Ronaldo"

Ibra è stato uno degli ospiti della puntata del programma di James Corden insieme alla modella Heidi Klum e all'attrice Thandie Newton, famosa per essere una delle protagoniste della serie "Westworld". Lo svedese si è mostrato subito a suo agio, parlando di tutti i paesi in cui ha giocato e svelando qualche dettaglio divertente sulla sua conoscenza delle lingue.

Parlo 5 lingue: svedese, inglese, jugoslavo, italiano e francese. La migliore per insultare un avversario sul campo è sicuramente l'italiano, perché gli insulti sono molto più forti.

L'attaccante dei Galaxy ha declamato al pubblico qualcuno degli insulti (chiaramente non trascrivibili) imparati negli anni in cui ha giocato con Juventus, Inter e Milan fra le risate del pubblico. Corden ha poi svelato che uno scultore sta realizzando in Svezia una statua con le fattezze dell'ex PSG.

IbrahimovicCBS

Sono molto felice, è grande e sta venendo come la volevo ma non sappiamo ancora dove la esporremo. Lo scultore voleva ritrarmi senza pantaloni, ma ho detto di no...

Inevitabile il confronto con l'ormai celebre (e malriuscita) statua che ritrae il volto di Cristiano Ronaldo esposta all'aeroporto di Madeira dedicato proprio al fenomeno del Real Madrid. Ibrahimovic non ha dubbi: la sua sarà migliore.

La mia mi piace, se fossi stato al posto di Cristiano Ronaldo avrei ringraziato lo scultore ma poi l'avrei licenziato.

Ennesimo show di Ibrahimovic, che a fine puntata ha anche annunciato di aver comprato due biglietti per ogni membro del pubblico presente in sala per la partita dei suoi Los Angeles Galaxy contro l'FC Dallas di fine mese.

Sebastian GiovincoGetty

Intanto Giovinco lo batte: è lui il più pagato della MLS

Una bazzecola per qualcuno ricco come Zlatan, che però a quanto pare è ben lontano dall'essere il giocatore più pagato della Major League Soccer: difatti questo onore tocca al nostro Sebastian Giovinco che ha un ingaggio da circa 7,5 milioni di dollari annui compresi i bonus.

Gli altri due calciatori sul podio insieme all'ex juventino sono Bradley (vecchia conoscenza della Roma) e il messicano Carlos Vela, rispettivamente con 6,5 e 6,3 milioni di dollari a stagione. Soltanto 26esimo in classifica Ibrahimovic con "solamente" 1,5 milioni di stipendio. Un'anomalia nella carriera dello svedese, che però sta incominciando anche a farsi conoscere fuori dal campo di gioco negli USA, per dimostrare di poter essere protagonista anche lì.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.