Serie A, Costacurta: "Seconde squadre dalla prossima stagione"

Il subcommissario FIGC: "Giocheranno in Serie C al posto delle formazioni non iscritte, ci sarà blocco ripescaggi". Abete candidato della LND alla presidenza.

846 condivisioni 1 commento

di

Share

Da utopia a realtà concreta. Le seconde squadre dei club di Serie A entreranno a far parte del calcio italiano dalla stagione 2018/2019: a dare l'annuncio di questa novità epocale è stato il subcommissario della FiIGC, Alessandro Costacurta. In un'intervista rilasciata a Rivista Undici, l'ex difensore del Milan ha spiegato le modalità di introduzione di questa novità: si tratterà di squadre formate da calciatori under 21, integrate da due fuori quota under 23 e con un numero minimo - ancora da definire - di calciatori convocabili per le Nazionali italiane in rosa.

Serie A, arrivano le squadre BGetty Images
Serie A, dalla prossima stagione arrivano le seconde squadre

Seconde squadre in Serie C: un'innovazione che il calcio italiano accoglierà dal prossimo agosto. Ma come? Annullando eventuali ripescaggi dalla Serie D in caso di mancate iscrizioni e dando spazio alle formazioni "B" delle società che decideranno di aderire al bando lanciato dalla Federcalcio. Faranno classifica alla pari delle altre partecipanti al torneo, ha spiegato Costacurta, ma con una sola limitazione:

Le squadre parteciperanno  regolarmente al campionato e potranno essere promosse o retrocedere. Con un'unica limitazione: non potranno mai giocare nel campionato della prima squadra di appartenenza.

Una proposta che ricorda da vicino quanto avviene nel calcio spagnolo: anche le formazioni di Serie A, almeno quelle aderenti al bando, avranno quindi delle seconde squadre in campo. Un provvedimento utile per permettere ai giovani calciatori che non troverebbero spazio in prima squadra di cimentarsi in un calcio competitivo come quello di Serie C e coltivare risorse utili per restituire vigore al movimento italiano, in un annus horribilis contraddistinto dall'eliminazione della Nazionale azzurra dai Mondiali.

Alessandro Costacurta, subcommissario FedercalcioGetty Images
Alessandro Costacurta, subcommissario della Figc

Serie A, arrivano le seconde squadre: l'annuncio di Costacurta

Una necessità, quella di introdurre le seconde squadre nel calcio italiano, maturata negli anni e diventata urgente negli ultimi mesi: ricostruire emotivamente e tecnicamente gli interpreti, a partire dai più giovani, può essere la risposta. Di qui la scelta di legare l'allestimento delle rose delle seconde squadre dei club di Serie A a calciatori Under 21. A patto, ha spiegato Costacurta, di crescere anche sotto l'aspetto tecnico:

Oggi il corso di preparazione alla carriera da allenatore di Coverciano è lo stesso che ho fatto io. Le ore di match analysis sono poche, lo scouting è sottovalutato, i sistemi di preparazione non sono aggiornati, non possiamo giustificarci dicendo che i nostri allenatori ogni anno dominano in Europa.

FIGC, è Abete il candidato della Lega Nazionale Dilettanti

Da sette mesi, intanto, la FIGC è sotto commissariamento e in attesa di conoscere il nome del proprio nuovo presidente. E all'elenco dei candidati si è aggiunto il nome di Giancarlo Abete, ex numero 1 della Federcalcio, dimissionario dopo l'eliminazione dell'Italia dai Mondiali 2014. Abete è il candidato scelto da Lega Nazionale Dilettanti, Lega Pro, Associazione italiana calciatori e Associazione italiana arbitri. L'ufficialità della scelta è arrivata in una nota diramata dalla LND:

Sul nome di Abete c’è stata un’unanimità per la grande competenza, esperienza e la capacità dimostrata in passato di saper aggregare le componenti federali.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.