Liga, il Siviglia è rinato: battuto 3-2 uno spento Real Madrid

Ben Yedder e Layun piegano la squadra di Zidane: con Caparros il Siviglia vince due partite di fila. Sergio Ramos sbaglia un rigore, ne segna un altro e si fa autogol.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Il vento è cambiato, il Siviglia si è ritrovato. Dopo una stagione a lunghi tratti deludente, il tecnico Caparros, subentrato nei giorni scorsi a Montella, ha trovato la quadratura del cerchio.

Con lui i biancorossi hanno vinto due partite su due e sono tornati in corsa per un posto nella prossima Europa League. Contro il Real Madrid, nel recupero della 34esima giornata, finisce 3-2. Decidono i gol di Ben Yedder (al 26') e Layun (45') prima dell'autorete di Sergio Ramos all'84'.

La squadra di Zidane, che resta terza in Liga e manca l'aggancio all'Atletico Madrid secondo, si sveglia tardi e va in rete con Borja Mayoral e Sergio Ramos (a segno su rigore dopo che ne aveva sbagliato uno sul 2-0).

Liga, Siviglia-Real Madrid 3-2: la gara

Privo di Cristiano Ronaldo, Zidane schiera il Real Madrid con un 4-3-3 con Lucas, Asensio e Benzema in attacco. Il Siviglia risponde con un 3-4-1-2 che gli permette di avere superiorità a centrocampo. Vazquez, che agisce dietro a Muriel e Ben Yedder, è una continua spina nel fianco della difesa dei campioni d'Europa.

La partita comincia a ritmi piuttosto bassi. Il Siviglia si vede al 12' con un tiro di Muriel che esce di poco. Al 18' ancora i padroni di casa pericolosi, ma Vazquez viene chiuso. Al 26' i biancorossi la sbloccano: su lancio lungo di Lenglet è bravo Muriel a prolungare di testa per  Ben Yedder che con freddezza segna l'1-0.

Chi si aspetta la reazione del Real Madrid rimane deluso: arriva infatti il raddoppio del Siviglia. In pieno recupero Ben Yedder porta palla sulla sinistra, serve N'Zonzi che, favorito da un rimpallo, regala a Layun un pallone facile facile da spingere in porta per il 2-0.

I Blancos si svegliano tardi: la ripresa

Nel secondo tempo il Real Madrid prova ad alzare il ritmo e già al 57' ha l'occasione di accorciare le distanze: l'arbitro assegna infatti un rigore per fallo di Vazquez (su Lucas) che però Sergio Ramos sbaglia sparandolo sulla traversa. 

Al 67' altra occasione per Sergio Ramos che però spreca malamente. All'84' Mercado sfonda sulla destra e va al cross, deviato da Sergio Ramos che spinge la palla nella propria porta per il 3-0. A quel punto il Real Madrid tira fuori l'orgoglio: all'87' Asensio dalla destra va al cross e trova Mayoral che di testa fa 3-1.

Al 95' secondo rigore fischiato per il Real Madrid con Sergio Ramos che questa volta riesce a buttarla dentro. Finisce 3-2, ma i Galacticos non sono mai stati in partita. La testa è ovviamente alla finale di Champions League contro il Liverpool in programma il 26 maggio a Kiev.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.