Giro d'Italia, a Caltagirone vince Wellens: Dennis ancora in rosa

Tappa nervosa con un finale pazzesco: esulta il belga davanti a Woods e Battaglin. Bene Pozzovivo, in ritardo Aru (6'') e Froome (17'').

Giro d'Italia, Wellens vince a Caltagirone Getty Images

36 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il Giro d’Italia torna sulle strade del nostro Paese dopo tre giorni di apertura in Israele. Sull'arrivo di Caltagirone esulta Tim Wellens dopo un finale che ha regalato sorprese. Un ultimo chilometro aspro e duro patito anche tra i big. Rohan Dennis ancora in Maglia Rosa per un solo secondo.

Una tappa difficile, lunga, corsa sempre al massimo. Una fuga è andata subito via, poi esaurita ai -13 dal traguardo. Ci ha provato Valerio Conti nel finale, poi ripreso anche lui. La volata finale, con la strada sempre in salita, la vince Wellens con una grande azione davanti a Woods. Terzo Battaglin.

Domani altra tappa difficile in questo Giro d'Italia: Agrigento- Santa Ninfa con tre GPM pronti a fare d’antipasto all’ascesa sull’Etna di giovedì. Centocinquantadue chilometri senza pianura con continui sali e scendi.

Giro d’Italia, tappa 4: non un metro di pianura

La partenza a Catania, l’arrivo a Caltagirone. La tappa numero 4 del Giro d’Italia è di quelle movimentate e difficili da affrontare. Non c’è un metro di pianura: continui sali e scendi con due GPM comunque facili. Via alla fuga con Barbin, Frapporti, Mosca, Jauregui e Belkov. Dietro c’è la BMC della Maglia Rosa Dennis che controlla. Poi si fa sorprendere. Durante la salita verso Monte Pavone, l’UAE Emirates allunga. La formazione di Fabio Aru fa un bel ritmo per testare la forma di tutti. I fuggitivi arrivano a 100 km dal traguardo con circa 1.30'' di vantaggio. Dietro di nuovo tutti nei ranghi aspettando il finale.

Bagarre finale

Jauregui e Barbin ripresi dal gruppo, i battistrada davanti tengono un vantaggio di circa 2’’. L'UAE Emirates si rimette davanti: la situazione ora è diversa, perché di chilometri all'arrivano ne mancano 24. 

Ai 13 km dal traguardo Frapporti, Mosca e Belkov vengono riacciuffati anche loro. Gruppo compatto in vista dell’arrivo, in salita, con una pendenza media dell'8,5% e punte del 13%.

Prova ad andare via Valerio Conti della UAE Emirates. La sua azione funziona: 25'' guadagnati in pochi metri. A 8km dall'arrivo dietro non si muove nessuno, poi la Bahrain inizia a spingere. A tutta velocità raggiunto Conti a 3 km dal traguardo. E a Caltagirone esulta Wellens dopo un arrivo faticosissimo sulla rampa finale.

Bene Pozovivo, nono. Chi paga invece, in ottica classifica generale, sono Aru e Froome. Il primo lascia per strada 6'', il secondo addirittura 17.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.