Calciomercato Juventus, la svolta del settimo anno

Ad un passo dal settimo scudetto consecutivo, bianconeri si avviano verso un'estate di grandi cambiamenti: ecco chi va e chi resta.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Nelle storie d'amore il settimo anno in genere è quello nel quale si manifestano i primi segnali di crisi. Non si può certo dire lo stesso della Juventus, con i bianconeri a un punto dalla matematica conquista dello scudetto e in finale di Coppa Italia, ma la sensazione è che l'estate 2018 vedrà cambiare diversi proprietari tra gli armadietti negli spogliatoi dell'Allianz Stadium.

Logicamente, il primo nome che viene in mente è quello di Gianluigi Buffon: dopo 17 anni in bianconero, toccata la soglia degli "anta" sulla carta d'identità, uno dei numeri 1 più forti della storia potrebbe riporre in estate i guanti nel cassetto e dare l'addio alla Juventus e al calcio. I saluti del portiere e capitano bianconero potrebbero essere però solo i primi di una lunga serie.

Chi ha dato vita alla muraglia bianconera fruttata (quasi) sette scudetti consecutivi è sicuramente Andrea Barzagli. Il nome del difensore centrale toscano, che ha appena compiuto 37 anni, è una delle incognite: club e calciatore hanno un gentlemen agreement per il prolungamento del contratto, in scadenza in estate, ma starà al calciatore sciogliere gli ultimi dubbi. Barzagli è ancora propenso a continuare la carriera per un altro anno, ma al momento l'accordo non è ancora stato messo nero su bianco.

Calciomercato Juventus, come si cambia

Oggetto di ampio restyling saranno sicuramente le corsie laterali: Stephan Lichtsteiner, un altro dei cinque "eptascudettati" (con Buffon, Chiellini, Barzagli e Marchisio), ha già annunciato il suo addio a fine stagione, quando andrà in scadenza anche il contratto che lega Kwadwo Asamoah e la Juventus. Per il 30enne ghanese il futuro potrebbe essere ancora in Italia, sponda Inter.

Mario Mandzukic, alla Juventus dal 2015: potrebbe partire in estateGetty Images
Mario Mandzukic, alla Juventus dal 2015: partirà in estate?

I fari del calciomercato Juventus sono poi puntati su tre componenti della rosa che hanno avuto un ruolo di primo piano nel corso della loro esperienza bianconera: Mario Mandzukic, Sami Khedira e Alex Sandro. L'attaccante croato, beniamino della tifoseria per grinta e spirito d'adattamento, ha mercato in Premier League e Liga e potrebbe salutare Torino dopo tre stagioni. Più probabile l'ipotesi MLS per Khedira, affascinato dalla possibilità di un'esperienza di vita negli States.

In Italia dal 2015, il tedesco potrebbe cambiare aria alla pari di Alex Sandro: il laterale brasiliano, una sorta di talismano in Serie A per i bianconeri - 28 vittorie e cinque pareggi consecutivi con lui in campo - piace a Chelsea e Paris Saint-Germain. Discorso a parte quello che riguarda Benatia: il feeling tra il difensore marocchino e Massimiliano Allegri non è ai massimi storici e appare difficile vederli insieme nella prossima stagione. 

Massimiliano Allegri: resta alla Juventus o lascia?Getty Images
Calciomercato Juventus, si ripartirà con Massimiliano Allegri in panchina?

Allegri e Dybala, sliding doors?

Le due spine riguardano due numeri... 10: uno del passato, come Massimiliano Allegri, sulla panchina bianconera da quattro stagioni, e l'altro del presente, Paulo Dybala. Per quanto riguarda il futuro dell'allenatore, un importante vertice in casa bianconera è previsto dopo la partita contro la Roma di domenica prossima: l'orientamento della dirigenza è quello di confermarlo, ma in caso di addio piacciono anche i profili di Zidane, Klopp, Simone Inzaghi, Paulo Sousa e Pochettino. Quello della Joya argentina, invece, è il nome intorno al quale ruoterà il calciomercato Juventus in attacco: mezza Europa lo segue e per cifre superiori ai 100 milioni a Torino potrebbero anche valutare una sua cessione.

Giorgio Chiellini, futuro capitano della JuventusGetty Images
Giorgio Chiellini sarà il futuro capitano della Juventus?

Chi resta e chi torna

I calciatori dai quali la Juventus dovrebbe ripartire con certezza sono Szczesny, De Sciglio, Rugani, Chiellini, Matuidi, Pjanic, Bernardeschi, Higuain, Cuadrado e Douglas Costa. In bilico è invece il destino di Marchisio, Bentancur e Sturaro, mentre Howedes non sarà riscattato dallo Schalke 04. Una base sulla quale la dirigenza juventina sarà poi chiamata a inserire profili importanti su scala europea, da affiancare a giovani già in orbita bianconera come Caldara e Spinazzola, il cui arrivo a Torino in estate è praticamente certo, o Marko Pjaca, di ritorno dal prestito in Bundesliga. Molto vicini sono anche Emre Can e Darmian, mentre i ritorni di Pogba e Morata restano ipotesi affascinanti. Alla pari dei tanti nomi già affiancati alla Juventus del futuro: da Rabiot (PSG) a Gimenez (Atletico Madrid), passando per Digne (Barcellona) e Martial (Manchester United).

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.