Uefa: procedimento contro Pallotta. Che risponde: "Loro inappropriati"

Il presidente dei giallorossi aveva fatto intendere di non apprezzare le competizioni nelle quali non si utilizza il Var. Verrà giudicato il 31 maggio.

219 condivisioni 1 commento

di

Share

Oltre al danno la possibile beffa. Il presidente della Roma, l'americano James Pallotta, è sotto indagine della Uefa. Gli viene contestata una condotta scorretta. Non sono piaciute le sue dichiarazioni contro gli arbitri al termine della partita fra la Roma e il Liverpool dello scorso due maggio quando i giallorossi, che recriminavano per due rigori non concessi, hanno battuto gli inglesi per 4-2 uscendo però dalla Champions League per la differenza gol.

Per la Roma e i suoi dirigenti (da Pallotta fino a Monchi, il tecnico Di Francesco e alcuni giocatori come Alessandro Florenzi) l'operato dell'arbitro non è stato all'altezza del suo ruolo. Peggio: è stato altamente penalizzante. Alla Uefa non sono però piaciute determinate frasi del presidente giallorosso. Su tutte quella relativa al Var.

Da Nyon fanno sapere che Pallotta verrà giudicato a tal proposito il 31 maggio, esattamente cinque giorni dopo quella finale di Champions League che la Roma ha solo sfiorato. Dal club giallorosso non commentano la notizia, ma i legali legati alla società sono già al lavoro per capire se il presidente verrà punito con una multa, un deferimento o soltanto con un ammonimento verbale.

Vota anche tu!

La Roma meritava di passare?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Roma, l'Uefa apre un procedimento contro Pallotta

A rispondere al procedimento aperto dalla Uefa ci ha pensato il presidente della Roma Pallotta in prima persona, parlando con l'Ansa:

Mi sorprende l'apertura di questo procedimento disciplinare. Secondo me è la condotta Uefa a non essere appropriata. Cosa penso del procedimento contro la Roma per organizzazione insufficiente? Muoio dalle risate. Autorità, Coni e Roma hanno garantito una professionalità che non ho mai visto in nessun altro evento sportivo prima.

Insomma la Roma, che già si sente penalizzata dalla direzione arbitrale contro il Liverpool e che ha visto sfumare la finale di Champions League per un solo gol, dopo esser stata danneggiata rischia anche la beffa.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.