Rabbia Roma: "Con la VAR saremmo andati in finale di Champions League"

De Rossi vuole una reazione: "Partite così dobbiamo giocarle una volta ogni tre anni, non 30". Monchi polemico: "Con la moviola saremmo andati a Kiev col Bayern Monaco".

2k condivisioni 1 commento

di

Share

Amarezza, tanta amarezza. La Roma aveva bisogno di tre gol per qualificarsi, ne ha fatti quattro ma paradossalmente non è comunque bastato. Perché il Liverpool di gol ne ha segnati due. Finisce 4-2, che dopo il 5-2 dell'andata fa 7-6 totale per i Reds.

La Roma è arrivata a un gol dai supplementari. La finale di Champions League era raggiungibile. C'è amarezza per due rigori clamorosi non dati, c'è amarezza per quel palo colpito da El Shaarawy. Il 26 maggio, a Kiev, ci poteva essere la squadra di Di Francesco.

La partita della Roma è stata eccezionale, ancora una volta ha sfiorato la rimonta ma non è bastato. Ci poteva essere un altro miracolo, ci poteva essere un'altra notte magica. La realtà però è crudele. E a fine partita, purtroppo, si parla tanto, troppo, degli errori arbitrali di Skomina. Perché non c'è la Var in una competizione così importante?

Vota anche tu!

La Roma meritava la finale di Champions League?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Champions League, Liverpool in finale: le reazioni in casa Roma

A caldo, a pochi secondi dalla fine della partita, Fazio ha puntato il dito contro l'arbitro. Se la Roma non è riuscita a qualificarsi, secondo il difensore brasiliano, la colpa è soprattutto la sua.

C’erano due rigori clamorosi, l’ho visto dal campo e sarebbe cambiata la partita. Alziamo la testa e continuiamo: dobbiamo riconquistare la Champions League e riprovarci l'anno prossimo

Il direttore sportivo della Roma Monchi vuole che il calcio italiano alzi la voce. Troppo gravi gli errori arbitrali contro la Juventus e contro i giallorossi per far finta di nulla. Per questo si chiede l'inserimento e l'utilizzo della Var anche in Champions League:

Ad Anfield hanno segnato un gol in fuorigioco, oggi c'erano due rigori clamorosi e un'espolsione. Col Var qualcosa sarebbe cambiato e credo che sia il momento che il calcio italiano alzi la voce. Così si gioca con i sentimenti dei tifosi. Siamo molto arrabbiati, il nostro secondo tempo è stato perfetto. Il Var è fondamentale, non so perché la Uefa non lo voglia ma ce n'è bisogno. Col Var la finale di Champions sarebbe stata Bayern-Roma. Guardate pure cos'è successo alla Juventus.

Eusebio Di FrancescoEusebio Di Francesco
Eusebio Di Francesco

Arrabbiato a fine gara anche mister Eusebio Di Francesco: il tecnico giallorosso non ce l'ha solo con l'arbitro ma anche con i suoi giocatori che forse non ci hanno creduto fino in fondo:

Potevamo farcela, sono dispiaciuto per ciò che ci è stato tolto ma dovevamo crederci di più. Non è facile andare sotto 2-1 e riuscire comunque a mettere alle corde il Liverpool. Ora vogliamo tornare a essere protagonisti in questa competizione, ce la possiamo fare. Peccato perché abbiamo perso troppo tempo facendo il gioco del Liverpool. Ad alzare la voce ci deve pensare la società. Noi dovevamo solo pensare a segnare

Piuttosto sereno il capitano Daniele De Rossi, che non ha voluto alzare la voce nonostante gli errori arbitrali che lui stesso aveva riconosciuto già a partita in corso:

Ho visto il rigore di mano, ma Dzeko mi ha detto che non era fallo. L'altro rigore pensavo fosse fuorigioco, invece la posizione di Dzeko era regolare. Pesa l’andata, ma non è vero che non ci abbiamo creduto. Il problema è che settimana scorsa siamo andati in difficoltà. I rigori avrebbero cambiato l’inerzia, ma magari non saremmo passati lo stesso. Negli spogliatoi ci siamo detti che avremmo dovuto segnare subito, ma ho anche detto ai compagni che sono fiero di loro. Dobbiamo fare il salto di qualità e capire che siamo di questo livello. Partite così devono arrivare ogni 3 anni, non 30. E in campionato non possiamo stare a 20 punti alla Juventus. Ma serate così, piene di romanismo, servono a crescere

Eppure c'è la consapevolezza che la Roma avrebbe meritato di più. E forse, col Var, il 26 maggio avrebbe avuto una finale da giocare.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.