Calciomercato, Ronaldo: "Neymar al Real Madrid? Impossibile!"

Intervistato da una radio spagnola, l'ex-Fenomeno sostiene che "O Ney" resterà a Parigi e parla anche di Real Madrid, Iniesta e dei Mondiali ormai alle porte.

Ronaldo Luis Nazario e Neymar

645 condivisioni 0 commenti

di

Share

Intervenuto nella trasmissione "El Larguero" in onda sulla storica emittente radiofonica spagnola "Cadena SER", l'ex-Fenomeno Ronaldo ha detto la sua sulla partita che andrà in scena stasera tra Real Madrid e Bayern Monaco e che potrebbe garantire ai blancos l'accesso alla finale di Champions League. Non è stato però questo il solo tema trattato nella lunga intervista: l'ex-campione brasiliano si è soffermato su Iniesta, sul duello tra Cristiano Ronaldo e Messi e su Neymar, suo erede designato nel Brasile e che sembrerebbe poter lasciare il Paris Saint-Germain per accasarsi clamorosamente proprio al Real Madrid.

Quest'ultimo potrebbe essere per molti il colpo più importante a livello planetario del prossimo calciomercato, ma per Ronaldo difficilmente si concretizzerà: dovesse accadere certo non sarebbe nell'immediato futuro, dato che l'ex-Fenomeno ritiene sia decisamente troppo presto per parlare soltanto di voci e troppo fresco il trasferimento di Neymar a Parigi. "O Ney" ha infatti lasciato il Barcellona, lasciando intendere di voler essere protagonista e non più semplice spalla di Messi, nello scorso calciomercato estivo: a suo dire il PSG rappresentava una nuova sfida, e per Ronaldo è difficile che dopo un solo anno abbia già cambiato idea.

Ho sentito parlare parecchio di Neymar al Real Madrid, ma penso davvero che sarà un'operazione molto difficile. Il PSG ha speso molti soldi per lui, penso sarà molto complicato per il Real Madrid acquistarlo, un giorno. Al momento attuale penso sia impossibile.

Calciomercato, Ronaldo reputa "impossibile" il trasferimento di Neymar al Real

L'ex-campione brasiliano è stato categorico nell'affermare che al momento, per lui, il trasferimento di Neymar al Real Madrid è puro fantacalcio. Forse tra qualche anno potrebbe diventare realtà, ma al momento attuale sarà difficile per chiunque convincere il PSG - che lo ha pagato 222 milioni di euro - a privarsi della sua costosissima stella. Questo nonostante Ronaldo, che conosce bene Florentino Perez, ammetta che il presidente dei blancos è capace di tutto quando si parla di calciomercato.

Penso che stia facendo bene e che gli piaccia Parigi. Voleva un cambiamento, ed era perfettamente consapevole di tutto quello che sarebbe successo.

Il discorso si è poi spostato sui prossimi Mondiali in Russia, torneo che vede ovviamente il Brasile tra i favoriti e Neymar, che sta recuperando da un infortunio, tra le stelle più attese. Ronaldo conferma di avere buone sensazioni sulla propria Nazionale e sulla stella del PSG, ma avvisa che ci saranno anche altre avversarie di spessore.

Il dottore della Nazionale ha detto che Neymar è quasi pronto, tra un paio di settimane potrebbe giocare una partita in Ligue 1. Lui è la nostra grande speranza per la Coppa del Mondo, che sarà vinta da Brasile, Spagna o Germania. Ho visto la Spagna contro l'Argentina e mi ha impressionato, hanno giocato come se avessero Messi, molto bene e molto velocemente.

"Iniesta? Meritava il Pallone d'Oro, ma non ne ha bisogno"

Sempre restando in Spagna il brasiliano si è espresso anche sull'eterno duello su chi sia il migliore tra Cristiano Ronaldo e Leo Messi e sull'addio al calcio di alto livello da parte di Iniesta.

Ronaldo e Iniesta durante Barcellona-Real Madrid
Per Ronaldo, non c'è bisogno del Pallone d'Oro per definire la grandezza di Iniesta, "il miglior calciatore spagnolo di sempre".

Cristiano Ronaldo è incredibile, gioca meno palle di prima ma è decisivo quanto se non più di prima. Lui o Messi? Ogni anno migliorano, ogni anno uno è un po' migliore dell'altro. Sono spettacolari. Iniesta e il Pallone d'Oro? Lo meritava, ma non ne ha bisogno: ha avuto un'incredibile carriera, è il miglior calciatore spagnolo della storia. Il Pasillo? Si può fare come no, non cambia niente: il campione esiste ed è riconosciuto, non credo che un Pasillo in più o in meno cambi qualcosa.

Ed ecco le parole su Real Madrid-Bayern Monaco, gara che il Fenomeno seguirà con interesse ma non al Bernabeu, dove pure è stato invitato da Florentino Perez. Ronaldo si godrà la gara da casa, per meglio osservare l'andamento di una sfida che per lui promette spettacolo e incertezza.

La storia tra Bayern e Real è lunga, sono due grandi squadre. Loro sono forti, hanno molti giocatori che possono fare male al Real, sarà una partita molto difficile. Zidane? Lo ammiro molto e lo seguo da tempo, qualunque cosa faccia la fa al meglio, merita ogni minuto di ciò che sta vivendo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.