Inter-Juve, siparietto tra Allegri e Tagliavento: la Procura chiede video

Ecco la verità sui due video diventati virali sul web e attualmente al vaglio del procuratore della federcalcio, Giuseppe Percoraro.

1k condivisioni 2 commenti

di

Share

Polemiche su polemiche. Anche a due giorni di distanza. La sfida Inter-Juve non è ancora finita. A riaprirla - per così dire - due video apparsi nel post partita di uno scambio di battute tra Massimiliano Allegri e Paolo Tagliavento, che sabato sera a San Siro ha svolto il ruolo di IV uomo. Non solo la direzione di Orsato, sotto la lente è finito anche l'operato di un altro arbitro.

Apriti cielo. Sul web la polemica è montata a dismisura, con tifosi interisti e napoletani indignati per il dialogo avvenuto tra l'allenatore della Juventus e l'ufficiale di gara. Video diventati presto virali e accuse piovute da ogni parte d'Italia.

Episodi, anche questi, degni di VAR. Il primo a match ancora in corso, pochi istanti prima che arrivasse il gol di Higuain. Mentre il secondo si è consumato a partita finita, nella pancia dello stadio: i due si sono incrociati in zona mista e hanno scambiato un paio di battute. Ma cosa si sono detti in realtà? 

Allegri con Dybala e Higuain
Allegri è stato allontanato dall'arbitro per essere uscito dall'area tecnica dopo il gol di Higuain.

Inter-Juve, ecco cosa si sono detti Allegri e Tagliavento

Procediamo con ordine. Cronologico in questo caso, partendo dal primo fatto contestato a Tagliavento. Siamo alle battute finali di Inter-Juve e, stando alla teoria della malafede, il IV uomo avrebbe proferito la seguente frase: "Recupero e vinciamo". In realtà a vincere è il buonsenso e, dopo aver rivisto il video, è evidente che Tagliavento chieda "col recupero che facciamo?". Ottemperando così al suo dovere di quarto ufficiale.

Allegri e Tagliavento in mixed zone
Un frame del siparietto andato in scena in zona mista tra Allegri e Tagliavento nel post partita.

Ma ad aver destato maggior scalpore è sicuramente il siparietto andato in scena nella mixed zone di San Siro. Le strade di Allegri (impegnato in una delle tante interviste) e di Tagliavento (che stava lasciando lo stadio) si incrociano. Nelle ricostruzioni diventate virali sul web l'allenatore della Juve si sarebbe complimentato indirettamente con Orsato: "Taglia, è andato proprio bene. È stato bravo eh...?". Anche in questo caso però la verità è altrove. Ed è da ricondurre all'episodio dell'allontanamento di Allegri uscito dall'area tecnica al gol di Higuain: "Taglia, sono andato proprio bene. Sono stato bravo eh...?". Visto che il tecnico ha lasciato la panchina senza fare una piega dopo la richiesta del IV uomo.

La Procura della FIGC vuole esaminare i due video

Tutto chiarito? Neanche per sogno. La Procura FIGC vuole vederci chiaro e ha chiesto di poter esaminare i due video incriminati. Gli episodi passeranno sotto la lente di Giuseppe Pecoraro: spetterà al procuratore federale la decisione di archiviare o aprire un procedimento in merito ai fatti di Inter-Juventus con protagonisti Allegri e Tagliavento.

La Procura della FIGC
La procura federale ha richiesto i due video per fare luce su quanto accaduto durante e dopo Inter-Juve.

Una prassi resa necessaria visto il serratissimo finale di stagione, dove tutto è ancora in ballo. Dalla lotta scudetto a quella per non retrocedere, passando per le qualificazioni alle coppe europee. Ecco perché la Procura della federcalcio ha deciso di inviare il maggior numero di collaboratori sui campi della Serie A per verificare il corretto svolgimento delle partite.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.