MMA, CW 93: Carlo Pedersoli jr. vince e convince a Gothenburg

Carlo Pedersoli jr. è riuscito a sconfiggere il danese Nicolas Dalby, ex fighter UFC, nel main event di Cage Warriors 93.

MMA, Pedersoli colpisce Dalby

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Tutti gli occhi del mondo delle MMA sono puntati su Carlo Pedersoli jr. (10-1). Semento ieri sera ha dato prova di grande durezza psicofisica. È stata anche una prova di forza, estro, determinazione. Pedersoli ha mostrato in gabbia tutto il proprio potenziale. In guardia rigorosamente southpaw, Carlo ha subito a inizio round il pressing del danese, per trovare praticamente subito le misure e rispondere egregiamente.

Dalby non si è perso d'animo, ha incassato e restituito, dimostrando di essere un fighter di altissimo profilo. Boato nel corso del secondo round, quando Carlo connette un headkick a seguito di una finta. Il calcio si infrange sulla mandibola di Dalby e lo stende. Un knockdown chiaro, limpido, ma che non basta a sconfiggere il danese, ancora nel match. 

Un furioso ritorno nel terzo round dà l'illusione al danese di aver vinto, ma il dominio di Pedersoli nei primi due round è troppo netto. Un giudice, in effetti, dà la vittoria a Dalby, due per fortuna vedono un match differente. Vedono ciò che è successo all'interno della gabbia a Cage Warriors 93. Carlo, al termine dei tre round nel quale mette in mostra un invidiabile ed estroso striking in piedi e un grappling fenomenale a terra, zona dalla quale regala una splendida rolling calf slicer, un gesto tecnico che è una perla.

MMA, Pedersoli mette a segno una prova sontuosa a Gothenburg

Una prova davvero sontuosa, quella del venticinquenne italo-americano. Semento non si è lasciato prendere dalla foga, nonostante abbia incassato anche colpi pesanti, ma è riuscito ad alleggerire ed a tornare in possesso del match. Una gestione delle distanze invidiabile, padrone dell'ottagono, Carlo ha stabilito le gerarchie sin da subito.

Non ha indietreggiato, non ha sprecato un movimento, ha controllato e dopo aver incassato le cariche del danese che gli ha riservato anche dei colpi pesanti, è venuto di nuovo fuori, confermando il suo altissimo livello. Sotto tono il terzo round, per forza di cose, dopo la manifesta superiorità nei round precedenti. La consacrazione è avvenuta, la prova di Pedersoli è stata elogiata da tutti gli addetti ai lavori. Quale sarà il prossimo step del nostro connazionale?

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.