Liga, Montella saluta: "Col Siviglia fatta la storia, merita l'Europa"

A meno di 24 ore dall'esonero, l'ex allenatore del club andaluso ha voluto salutare i suoi tifosi con un messaggio pubblico: "State vicini alla squadra, grazie a tutti".

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Un'esperienza durata 119 giorni. Nemmeno quattro mesi sulla panchina del Siviglia per Vincenzo Montella. La rottura dopo l'ennesimo passo falso in Liga: decisiva per le sorti dell'ex allenatore del Milan la sconfitta esterna in casa del Levante quartultimo. Un rapporto fatto di alti e bassi, ma l'amore non è mai sbocciato tra il tecnico e l'ambiente.

Il punto più alto, senza dubbio, è rappresentato nell'eliminazione del Manchester United in Champions League. Con Montella che vince il duello personale con Mourinho e trascina il Siviglia ai quarti di finale espugnando Old Trafford (2-1). Sogno interrotto dal Bayern Monaco. Dieci giorni dopo arriva la debacle anche in finale di Coppa del Re, stavolta per mano del Barcellona: un 5-0 difficile da digerire per i tifosi andalusi.

Poi le tante, troppe, battute a vuoto in campionato. Due punti ottenuti nelle ultime quattro giornate. Numeri impietosi per una squadra costruita per le primissime posizioni della Liga. Un fallimento che sembra avere un solo capro espiatorio: Montella paga per tutti. E il 28 aprile viene sollevato dall'incarico.

Liga, Montella dice 'adios' al Siviglia

Il club ha deciso di affidare la panchina a Joaquin Caparros per le ultime quattro giornate di campionato. L'obiettivo qualificazione in Europa League è alla portata e, stando alle parole di Montella, sarebbe più che meritato per quanto visto in questa stagione. Il tecnico italiano ha voluto congedarsi dai suoi ex tifosi con un messaggio pubblicato sul sito ufficiale del Siviglia:

Voglio salutare i tifosi, che con me sono stati grandiosi, i giocatori, che hanno il massimo. Sono molto dispiaciuto per come sono andati gli ultimi giorni, ma ho lavorato sempre con entusiasmo. Spero che il Siviglia arrivi in Europa, ecco perché chiedo ai tifosi di stare vicini alla squadra nelle partite che mancano.

Sottolinea lo sforzo, il fatto di non aver mollato fino alla fine. Non ha rimpianti l'Aeroplanino nel suo messaggio d'addio al club: 

Sono qui per ringraziare tutti, a cominciare dal Presidente. È stata un'esperienza corta ma intensa. In questi giorni splendidi abbiamo fatto la storia del Siviglia. Sono orgoglioso di quanto fatto in Champions e Coppa del Re, peccato per la Liga. Non dimenticherò mai questa esperienza. Grazie a tutti.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.