Formula 1, Azerbaijan: colpo Hamilton! 2° Raikkonen, solo quarto Vettel

Succede di tutto sul tracciato di Baku, Lewis vince con un po' di fortuna. Secondo Raikkonen, terzo Perez. Fuori Bottas e le Red Bull.

Formula 1 Azerbaijan, vince Hamilton a Baku

325 condivisioni 0 commenti

di

Share

Una gara di Formula 1 pazza e incredibile. A Baku vince Lewis Hamilton con l'aiuto del destino. Dagli incidenti, alle forature, Safety Car, ai colpi di fortuna: trionfa Lewis a sorpresa, pagano Bottas e soprattutto Vettel, beffato nel finale. Quarto sul traguardo dopo un errore.

Una gara pazzesca che si risolve dopo lo scontro tra le due Red Bull: Ricciardo tampona Verstappen, con l’olandese che cambia direzione per due volte. Manovra scorretta, l’ennesima. E ora la scuderia austriaca prenderà provvedimenti.

Ora Hamilton, dopo questa vittoria rocambolesca si trova primo nel Mondiale di Formula 1. Qui a Baku non aveva mai vinto. Raikkonen con l'altra Ferrari festeggia da secondo, terzo un incredibile Perez su Force India.

Formula 1 Azerbaijan, partenza di super Vettel

Semaforo verde: Vettel scappa subito via, Hamilton fa fatica anche a stargli dietro. Il caos succede dietro: Raikkonen e Ocon si toccano, il francese della Force India ha la peggio e va a muro. Kimi, in regime di Safety Car, è costretto a rientrare nei box per cambiare il musetto. Torna in pista da 13esimo.

Le emozioni sono tutte tra Sainz, Verstappen, Hulkenberg e Ricciardo: tutte le monoposto sono motorizzare Renault. E così al giro 11 le due macchine francesi sono quarte e quinte. Ma Hulkenberg esagera, tocca il muro, fora e si ritira.

Che battaglie!

Ora è duello tra tori: Verstappen-Ricciardo si toccano e infiammano la gara. In ordine: Vettel, Hamilton, Bottas, poi Verstappen che tiene la posizione su Ricciardo e Raikkonen. Seb lì davanti fa giri record su record, Lewis a 4’’ spinge come un animale per cercare di colmare il gap. Ma a gomme finite, dopo un bloccaggio, al giro 22 rientra ai box. Torna in pista da terzo, con Verstappen dietro subito aggressivo. Al 31esimo giro cambia anche Vettel: gomma gialla per mantenere la leadership del GP di Formula 1 a Baku.

Che botto!

Finalmente Ricciardo riesce a passare Verstappen con un sorpasso dei suoi. Poi l’australiano rientra ai box e si ritrova dietro. Daniel ci riprova, Max cambia traiettoria due volte e tamponamento: fuori entrambi. Safety Car, cambia tutto: Bottas, Vettel, Hamilton, Raikkonen. Tutti ai box a mettere le gomme ultrasoft.

Grosjean, mentre scalda gli pneumatici, va a sbattere da solo contro il muro. I giri con bandiera gialla si riducono ancora: quattro. Vettel tenta l'assalto su Bottas, va lungo. Le Mercedes ringraziano e volano prime, terzo ci si mette Raikkonen. Seb, il denominatore delle qualifiche e della gara, si ritrova quarto con una gomma 'spiattellata'. Ma occhio, non finisce più questo GP. Bottas fora, Hamilton primo. E alla fine trionfa davanti a Raikkonen e Perez.

 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.