Bundesliga, l'Amburgo si sente "irretrocedibile": il miracolo è possibile

Fino a poche settimane fa il club sembrava spacciato ma con la vittoria col Wolfsburg il mondo si è capovolto. E la salvezza ora è possibile.

A serio rischio retrocessione l'Amburgo, ancora una volta può salvarsi in Bundesliga

822 condivisioni 0 commenti

di

Share

Scocca l'ora del miracolo. In Bundesliga l'Amburgo potrebbe riuscire in qualcosa di incredibile, qualcosa senza precedenti: retrocedere ed essere promosso nell'arco di un'unica stagione. Appena un paio di settimane fa il club era ultimo in classifica. Era dato per morto, per spacciato, condannato alla prima retrocessione della propria storia.

Sarebbe un evento particolarmente significativo, dato che mai nella storia della Bundesliga, l'Amburgo si è iscritto a un campionato diverso da quello della massima serie. È l'unica squadra ad esserci riuscita. Ora però il vento è cambiato, il club sta risorgendo. È solo penultimo, ma da -8 dalla zona playout è passato a -2, avendo vinto anche lo scontro diretto. Può riuscire a salvarsi, o, considerando la situazione di qualche settimana fa, potrebbe ottenere un'insperata promozione.

Il mondo sembra essersi capovolto, tutto di un colpo. E ora ad Amburgo tifosi e squadra tornano a sentirsi “irretrocedibili”. Il destino è dalla loro parte, devono restare in Bundesliga, qualsiasi cosa succeda. Come successo nel 2014 e nel 2015, quando la squadra si salvò allo spareggio dopo esser stato a lunga in zona retrocessione.

Vota anche tu!

L'Amburgo resterà in Bundesliga?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Bundesliga, l'Amburgo si sente “irretrocedibile”

Con il Wolfsburg in caduta la salvezza per l'Amburgo non è affatto impensabile. I Lupi hanno perso 3-1 lo scontro diretto, hanno perso 3-0 contro il Borussia Moenchengladbach nel turno precedente, hanno pareggiato 0-0 con l'Augsburg. Un punto in tre partite, con le altre che invece, vedendo il baratro, corrono disperati.

L'Amburgo invece giocherà con il Francoforte (un punto nelle ultime 5 giornate) e poi con il Borussia Moenchengladbach che probabilmente non avrà grandi motivazioni. In città i tifosi ci credono. L'orologio, che da sempre scandisce ogni secondo passato dall'Amburgo in Bundesliga segna l'ora. È quella del miracolo.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.