Liga, Bale trascina il Real Madrid 2: il derby con il Leganes finisce 2-1

Il turnover integrale, in vista della semifinale di ritorno con il Bayern Monaco, non frena il Real Madrid: i blancos all'assalto del secondo posto dell'Atletico.

549 condivisioni 0 commenti

di

Share

Vincere anche se ogni pensiero è totalmente rivolto alla Champions League. Il Real Madrid sa come riuscirci: a tre giorni dalla semifinale di ritorno contro il Bayern Monaco, i blancos si concedono il lusso di conquistare il "mini" derby con il Leganes. Contro i Pepineros (le due squadre sono divise da mezz'ora in automobile), gli uomini di Zinedine Zidane non incantano, anzi rischiano, ma portano a casa i tre punti: al Santiago Bernabeu finisce 2-1, grazie alle reti di Gareth Bale e Borja Mayoral. Un doppio vantaggio costruito tutto nel primo tempo (all'8' e al 45'): nella ripresa, al 66', è invece Darko Brasanac a tenere in partita la squadra di Asier Garitano fino al fischio finale.

Una vittoria tutto sommato importante, per il Real Madrid: le merengues salgono ora a 71 punti, appena uno in meno rispetto al secondo posto dell'Atletico. I Colchoneros scenderanno in campo domani contro l'Alaves, ma la squadra di Zidane deve ancora recuperare il match contro il Siviglia (in programma il 9 maggio). Il possibile sorpasso ai cugini del Cholo Simeone solletica così Zidane, nella settimana che condurrà al Clasico del Camp Nou di domenica 6 maggio.

Prima però, martedì 1, i bi-campioni d'Europa dovranno difendere un altro 2-1: quello conquistato nella semifinale d'andata di Champions League contro i bavaresi. Ecco perché Zizou ci va pesante con il turnover: rispetto al match dell'Allianz Arena, sono addirittura dieci i cambi alla formazione titolare. Riposo totale per Cristiano Ronaldo e Sergio Ramos (neanche convocati), tranquillo sabato in panchina per i vari Marcelo, Modric, Keylor Navas (per Kroos e Asensio, un pizzico di "straordinari" nel secondo tempo). A guidare le merengues, allora, ci pensa la BBB: Benzema, ma soprattutto Bale e Borja Mayoral.

Liga, il Real Madrid vince con la testa al Bayern Monaco

Al gallese bastano 8 minuti per trovare il 12° gol in Liga, il 15° stagionale (è il vicecapocannoniere della rosa, alle spalle di Cristiano Ronaldo): nelle ultime 5 apparizioni in campionato, sono così 4 i centri messi a segno dal numero 11. Il Leganes, a cui bastava un punto per chiudere già adesso la pratica salvezza, sfiora in tantissime occasioni il pareggio: due volte con Guerrero, oltre alla traversa scheggiata da Amrabat. Allo scadere del primo tempo, però, è ancora il Real Madrid a trovare il gol: Borja Mayoral trova il suo 2° centro in campionato (non segnava dal 17 settembre), dopo che l'arbitro aveva inizialmente annullato per fuorigioco (regolare invece la posizione dell'attaccante classe 1997).

Nella ripresa, i Pepineros trovano la rete del 2-1 con il serbo Brasanac, lasciato tutto solo davanti a Casilla. Il vice Navas, poi, si supera nel dire no al tocco a colpo sicuro di Unai Bustinza. Fino all'ultimo istante, gli ospiti pregustano un "pepinazo" bis: a gennaio sono stati proprio loro a eliminare i blancos dalla Copa del Rey, sbancando il Bernabeu nella notte forse più storica nella storia del club a sud-ovest della capitale spagnola. Stavolta è il Real però a festeggiare la vittoria: un passo importante nella sfida con l'Atletico per il secondo posto. Prima, però, c'è l'ennesima finale Champions da blindare.

 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.