WWE Greatest Royal Rumble, tutti i risultati in Arabia Saudita

Tutti i titoli in palio a eccezione di quelli femminili e una rissa reale con 50 uomini: la WWE dà spettacolo nel King Abdullah International Stadium di Jedda.

Anche la rivincita tra Brock Lesnar e Roman Reigns a WWE Greatest Royal Rumble

242 condivisioni 0 commenti

di

Share

Siamo nel King Abdullah International Stadium di Jedda, in Arabia Saudita, dove (a partire dalle ore 17 e fino alle 23) per la prima volta viene ospitato un Pay-Per-View della World Wrestling Entertainment. Nato inizialmente come un "normale" House Show, la WWE Greatest Royal Rumble è andata però ben oltre il semplice evento promozionale, presentando una card di eventi e incontri degna di WrestleMania.

È proprio dallo Showcase of the Immortals andato in scena poco più di due settimane fa che sono stati generati la maggior parte degli incontri, dove troviamo molte rivincite degli scontri di New Orleans.

A queste vanno aggiunti però gli effetti dello Shake-Up e altre sfide che invece sono completamente sconnesse da WrestleMania 34, come ad esempio quella tra Triple H e John Cena, il Casket Match tra The Undertaker e Rusev, ma soprattutto l'incontro da cui prende il nome il PPV, cioè la WWE Greatest Royal Rumble a 50 uomini, cui parteciperanno anche molte stelle del passato, Hall of Famer e presumibilmente sorprese dell'ultimo momento.

WWE Greatest Royal Rumble, i risultati in diretta

Non ci resta dunque che cominciare il racconto di questo PPV sui generis, come sempre nella diretta scritta qui su FOXSports.it. E si partirà subito con il botto, perché a poche ore dall'inizio della WWE Greatest Royal Rumble, viene annunciato che nel Kick-off si affronteranno John Cena e Triple H.

Saranno dunque due leggende a sfidarsi sul ring per inaugurare questo grandissimo evento in Arabia Saudita, due atleti che tra l'altro sono usciti sconfitti dai rispettivi incontri a WrestleMania 34.

Triple H vs John Cena

The Game è il primo a fare il suo ingresso nell'arena, lo segue John Cena, "scortato" da una serie di bambini vestiti esattamente come lui. Sfida inizialmente molto statica, con una prolungata prova di forza in cui i due sembrano equivalersi. Ci pensa Triple H a romperla, prendendo momentaneamente il controllo della sfida e prendendosi anche gioco dell'avversario con un "You can't see me".

Il 16 volte campione del Mondo (che incredibilmente riesce a dividere il pubblico anche in Arabia Saudita) prova a tornare a guidare il match, ma ogni volta che sembra sul punto di riuscirci The Cerebral Assassin trova il modo per uscirne.

Ci riesce anche quando John Cena lo incastra nella STF al centro del ring, trasformando il tutto in una Spinebuster che per poco non vale il conteggio di tre. Non basta nemmeno la combo 5 Knuckle Shuffle e AA per mettere al tappeto The Game, che poco dopo va a segno con il Pedigree, il cui successivo conteggio viene fermato a 2 dal leader della Cenation. Subito dopo arriva il momento di una nuova STF, che Triple H trasforma in una Crossface. John Cena ne esce e va a segno con due AA consecutive. E stavolta HHH deve arrendersi.

Kalisto vs Cedric Alexander (C)

Cruiserweight Championship Match

Passiamo al primo match che mette in palio una cintura, è quella dei Cruiserweight, con il campione Cedric Alexander di fronte allo sfidante Kalisto. La sfida è spettacolare, come sempre del resto quando si tratta di pesi leggeri WWE, con entrambi che danno vita a evoluzioni acrobatiche da togliere il fiato.

A vincere (confermando la sua cintura) è il campione in carica Cedric Alexander, che va a chiudere il discorso al suo secondo tentativo di Lumbar Check.

Bray Wyatt e Woken Matt Hardy vs Cesaro e Sheamus

Raw Tag Team Championship Match

Altro titolo in palio, quello dei campioni di coppia di Raw, attualmente vacante a seguito della rinuncia di Braun Strowman e il bambino Nicholas, per impegni scolastici di quest'ultimo. La coppia composta da Bray Wyatt e Woken Matt Hardy (anche in Arabia Saudita molto suggestivo l'ingresso, in particolare nella parte a luci spente riservata a Wyatt) se la deve vedere con Cesaro e Sheamus, recentemente passati a SmackDown con il Superstar Shake-Up, ma potenzialmente di nuovo nel roster rosso in caso di vittoria stasera.

Il campione dell'ultima Andre The Giant Memorial Battle Royal di WrestleMania 34 si dimostra ancora in uno stato di forma eccezionale e Bray Wyatt riesce a completarlo alla perfezione.

Dopo una sua Sister Abigail su Sheamus, arriva il momento dell'ingresso di Woken Matt Hardy, che esegue la nuova Twist of Fate "potenziata" (con l'aiuto di Wyatt) e va a prendersi il conteggio di tre. Bray e Matt sono i nuovi campioni di coppia di Raw, Cesaro e Sheamus restano a SmackDown.

Jeff Hardy (C) vs Jinder Mahal (con Sunil Singh)

United States Championship Match

Da un Hardy all'altro, adesso è il momento del campione degli Stati Uniti, Jeff (ora a SmackDown), che dovrà difendere la sua cintura dal tentativo di rivincita di Jinder Mahal (ora a Raw). Chi vince, si porta il titolo con sé.

Jeff Hardy la fa da padrone per gran parte dell'incontro, ma rischia quando l'indiano prova una Khallas prima e uno schienamento reggendosi al costume poi. Il campione degli Stati Uniti non si fa sorprendere e subito dopo va a segno con la Twist of Fate e la Swanton Bomb. L'arbitro conta fino a tre, la cintura di campione degli Stati Uniti resta a SmackDown.

Backstage

Un sensazionale promo di Chris Jericho ci spiega i vari motivi per cui bisogna vedere il Greatest Royal Rumble Match e, dopo aver definito "Stupid Idiot" l'ex amico Kevin Owens, Y2J mette sulla lista il suo intervistatore, il cameraman e chiunque passi lì vicino.

Successivamente anche Daniel Bryan si presenta di fronte alle telecamere nel backstage, promettendo di vincere la più grande rissa reale della storia della WWE.

The Usos vs The Bludgeon Brothers (C)

SmackDown Tag Team Championship Match

In palio i titoli di coppia di SmackDown, i Bludgeon Brothers di nuovo di fronte agli Usos, che utilizzano la loro chance di rivincita in Arabia Saudita. Dal punto di vista fisico la sfida è come sempre impari, con una netta predominanza di Rowan e Harper, per questo i due samoani tentano di portare il confronto sull'agilità.

Alla lunga però sono i Bludgeon Brothers ad avere la meglio, che vanno a chiudere con la combinazione Full Nelson Slam/Powerbomb.

Seth Rollins (C) vs Samoa Joe vs The Miz vs Finn Balor

Intercontinental Championship Ladder Match

Prepariamo le scale, è il momento del Ladder Match che mette in palio il titolo di campione intercontinentale di Seth Rollins, con Samoa Joe, The Miz e Finn Balor pronti a strapparglielo. Il primo ad arrampicarsi è proprio The Architect, subito raggiunto da Finn Balor. I due vengono buttati giù da Samoa Joe e The Miz, che tenta un'alleanza improbabile con il samoano, venendo ovviamente subito tradito.

Il secondo tentativo è comunque di The Miz, interrotto da Seth Rollins prima e da Finn Balor dopo. Quest'ultimo va a segno con un Coup de Grace sullo stesso The Miz sdraiato sulla scala, ma poi viene messo momentaneamente ko da Samoa Joe, che tenta la scalata.

L'irlandese riesce subito a riprendersi e butta giù il samoano, ma quando sembra a un passo dal prendere la cintura, Seth Rollins sbuca dal nulla e con un salto dalla terza corda riesce ad arrampicarsi e togliergliela da sotto il naso, restando così campione intercontinentale e mantenendo la cintura a Raw.

WWE Tryouts a Jeddah Promo

Sul ring ci sono Nessar, Hussein, Mansoour e Faisal, cioè i 4 atleti selezionati dopo i WWE tryouts a Jeddah. Dicono di voler rappresentare al meglio l'Arabia Saudita nella World Wrestling Entertainment, ma vengono interrotti dall'ingresso dei Daivari Brothers (Ariya e Shawn), che portando la bandiera dell'Iran sul ring, sono pronti a far esaltare il pubblico arabo, provocando: "E voi questi li chiamate atleti arabi?".

E così i quattro wrestler locali reagiscono alle provocazioni, prendendosi gioco dei due fratelli e mettendoli rapidamente in fuga.

Shinsuke Nakamura vs AJ Styles (C)

WWE Championship Match

Eccoci arrivati alla prima delle due rivincite per i titoli di campioni del mondo dopo WrestleMania 34. Shinsuke Nakamura di nuovo faccia a faccia con il WWE Champ AJ Styles, stavolta però in una nuova veste dopo il suo turn heel. Sfida che sul ring è molto simile a quella di New Orleans e dove il primo a rischiare grosso è il giapponese, imprigionato nella Calf Crusher di AJ Styles.

L'Artista riesce a uscirne, ma il pubblico è tutto dalla parte del campione. Che prova la sua Phenomenal Forearm, con la quale però per poco non mette ko l'arbitro. Nakamura ne approfitta per l'ennesimo Low Blow, che non basta per il conteggio di tre, perché The Phenomenal mette il piede sulla corda in tempo.

Un episodio che accende la sfida (e soprattutto AJ Styles), portandola a un livello superiore e facendola proseguire fuori dal ring. Un po' troppo, visto che l'arbitro conta entrambi out e decreta il termine dell'incontro in un no contest. Una notizia che interessa relativamente al campione WWE, che continua a infierire sul giapponese, andando anche a segno con il suo Phenomenal Forearm fuori dal ring. I Low Blow sono stati tutti ripagati, con gli interessi.

Rusev (con Aiden English) vs The Undertaker

Casket Match

C'è una bara a bordo ring, tutto è pronto per rivedere The Undertaker in azione in questo Casket Match contro Rusev. Sono passati 26 anni dal suo primo incontro di questo genere, quello contro Kamala del 1992, e i segni del tempo si fanno ovviamente vedere nel Becchino. La sua supremazia in questa sfida è però fuori da ogni dubbio e il bulgaro - come prevedibile - può fare davvero poco.

The Undertaker mostra la sua Old School, poi porta a spasso Rusev, "ghigliottinandolo" con un Leg Drop a bordo ring. Il Becchino ordina all'arbitro di aprire la bara e ci butta dentro l'avversario, ma non riesce a chiudere perché Aiden English si mette di mezzo. E Rusev ne approfitta per un "irrispettoso" Superkick.

Il Deadman comincia a soffrire l'avversario, che tenta di capitalizzare al massimo il vantaggio ottenuto applicando l'Accolade. Così Rusev chiede di aprire la bara, ma nel frattempo The Undertaker si rialza a suo modo e tenta la Chokeslam. Non riesce e parte uno scambio di pungi che viene vinto dal bulgaro. Non può fare nulla però al secondo tentativo di Chokeslam, cui segue il lancio di Rusev nella bara. Aiden English interviene di nuovo, ma il Becchino se ne accorge, andando prima con un'altra Chokeslam e poi con la Tombstone Piledriver. La bara sembra essere ancora molto spaziosa e in effetti English va a fare compagnia al bulgaro, prima che Undertaker chiuda il coperchio e vinca questo incontro.

Roman Reigns vs Brock Lesnar (C)

Universal Campionship Steel Cage Match

L'unica variante di questo incontro valido per l'Universal Championship è la possibilità di vincere uscendo dalla gabbia, per il resto la sfida parte esattamente come a WrestleMania 34, cioè con uno scambio reciproco di Finisher che porta a 4 Suplex e una F5 di Brock Lesnar, prima dei 3 Superman Punch di Roman Reigns. A questo punto entrambi provano a uscire dalla gabbia, ma nessuno dei due riesce nel suo intento e l'incontro torna all'interno del ring.

The Big Dog indebolisce l'avversario lanciandolo sui lati della gabbia, poi va a segno con tre Spear consecutive, che però non sono sufficienti per schienare il campione universale.

Roman Reigns prova allora a uscire della gabbia, ma Paul Heyman arriva in soccorso del suo assistito e chiude letteralmente la porta in faccia al Big Dog, per poi lanciare una sedia sul ring. Nel frattempo si distrae togliendosi i guanti e Roman va a segno con la quarta Spear, che gli consente anche di entrare in possesso della sedia. La usa, più volte, sul corpo dei Brock Lesnar, colpito successivamente con un altro Superman Punch. Si carica così per un'altra Spear, ma questa è talmente potente che sfonda una parete della gabbia. Entrambi i contendenti cadono così fuori, il primo a farlo è però colui che l'ha subita, The Beast, che resta incredibilmente ancora campione Universale.

50-Man Greatest Royal Rumble Match

Eccoci arrivati al main event di questo show in Arabia Saudita, dove nessun titolo WWE ha cambiato padrone (a parte i titoli di campioni di coppia di Raw, prima vacanti). La Greatest Royal Rumble a 50 uomini si apre ovviamente con due lottatori sul ring, i meno fortunati. Il numero uno è Daniel Bryan, il numero 2 Dolph Ziggler, che danno così inizio all'incontro.

Numero 3 - Dopo 90 secondi entra Sin Cara a fare compagnia ai primi due.

ELIMINATO Sin Cara (da Dolph Ziggler)

Numero 4 - Arriva il momento di Curtis Axel.

Numero 5 - Tocca a Mark Henry fare il suo ingresso.

ELIMINATO Curtis Axel (da Mark Henry)

Numero 6 - Mentre Dolph Ziggler e Daniel Bryan provano a eliminare Mark Henry, arriva il momento di Mike Kanellis, che però viene immediatamente buttato fuori.

ELIMINATO Mike Kanellis (da Mark Henry)

Numero 7 - Arriva anche il giapponese Hiroki Sumi. Che viene subito eliminato da Mark Henry, a sua volta buttato fuori da Bryan e Ziggler.

ELIMINATO Hiroki Sumi (da Mark Henry)

ELIMINATO Mark Henry (da Daniel Bryan e Dolph Ziggler)

Numero 8 - Entra Viktor, ma anche lui ha vita breve e viene buttato fuori dopo pochi secondi.

ELIMINATO Viktor (da Daniel Bryan)

Numero 9 - Uno dei più grandi esperti di Royal Rumble, Kofi Kingston, fa il suo ingresso.

Numero 10 - Direttamente dai Cruiserweight arriva anche Tony Nese.

Numero 11 - Dash Wilder dei Revival arriva sul ring.

Numero 12 - Arriva Hornswaggle, che aiuta nell'eliminazione di Dash Wilder e finge di allearsi con un entusiasta Kofi Kingston, per poi attaccarlo. Ne approfitta Dolph Ziggler, che lo colpisce con un Superkick. Tony Nese finisce il lavoro e lo elimina.

ELIMINATO Dash Wilder (da Daniel Bryan e Tony Nese)

ELIMINATO Hornswaggle (da Tony Nese)

Numero 13 - Primo Colon sale sul ring.

Numero 14 - A colpi di tromba arriva di corsa anche Xavier Woods.

ELIMINATO Tony Nese (da Xavier Woods e Kofi Kingston)

Numero 15 - Ecco anche Bo Dallas sul ring.

Numero 16 - Arriva il General Manager di Raw, Kurt Angle, che elimina Bo Dallas, Primo Colon e Dolph Ziggler nel giro di pochi secondi.

ELIMINATI Bo Dallas, Primo Colon e Dolph Ziggler (da Kurt Angle)

Numero 17 - Altro membro dei Revival, Scott Dawson.

Numero 18 - È il momento di Goldust.

Numero 19 - Konnor è il secondo membro degli Ascension a fare la sua apparizione in questa Royal Rumble.

Numero 20 - Elias ci delizia con la sua chitarra. Ma dopo un primo accordo si accorge della situazione propizia ed elimina in un colpo solo i due del New Day e Konnor.

ELIMINATI - Kofi Kingston, Xavier Woods e Konnor (da Elias)

Numero 21 - Luke Gallows arriva sul ring.

ELIMINATO - Kurt Angle (da Elias)

Numero 22 - Arriva anche Rhyno.

Numero 23 - Ecco il momento di Drew Gulak.

Numero 24 - Primo atleta di NXT a fare il suo ingresso, è Tucker Knight.

ELIMINATO Drew Gulak (da Tucker Knight)

Numero 25 - Bobby Roode rende più Glorious questa Royal Rumble.

Numero 26 - Ora invece è più fashion, grazie a Fandango.

Numero 27 - Tocca anche a Chad Gable.

Numero 28 - Adesso possiamo ricordarci il prefisso di San Diego, perché Rey Mysterio è arrivato con la sua 619 ed elimina subito Luke Gallows.

ELIMNATO Luke Gallows (da Rey Mysterio)

Numero 29 - Arriva di corsa Mojo Rawley, che butta subito fuori Fandango.

ELIMINATO Fandango (da Mojo Rawley)

Numero 30 - Tyler Breeze incrocia il suo compagno Fandango mentre se ne sta andando e poco dopo viene eliminato pure lui da Mojo Rawley.

ELIMINATO Tyler Breeze (da Mojo Rawley)

Numero 31 - Altra chance per il New Day con Big E.

Numero 32 - Arriva Karl Anderson.

Numero 33 - Mentre Rey Mysterio esegue la 619 su Bobby Roode, Apollo Crews fa il suo ingresso ed elimina Chad Gable.

ELIMINATO Chad Gable (da Apollo Crews)

Numero 34 - L'ultimo arrivato nell'Undisputed Era fa il suo ingresso: è Roderick Strong. Ed elimina subito Rhyno.

ELIMINATO Rhyno (da Roderick Strong)

Numero 35 - Ecco uno dei favoriti, Randy Orton. Fa pulizia subito con le eliminazioni di Karl Anderson, Mojo Rawley e Apollo Crews.

ELIMINATI Karl Anderson, Mojo Rawley e Apollo Crews (da Randy Orton)

Numero 36 - Ecco Heath Slater.

Numero 37 - Da NXT arriva Babatunde.

Numero 38 - Adesso è il momento di Baron Corbin. Eliminati Bobby Roode e Roderick Strong.

ELIMINATI Bobby Roode e Roderick Strong (da Baron Corbin)

Numero 39 - Titus O'Neil realizza uno degli ingressi più belli di sempre della storia della Royal Rumble, inciampando e finendo sotto il ring.

Numero 40 - Più normale l'ingresso dell'NXT Dan Matha.

Numero 41 - Attenzione, perché con il numero 41 arriva Braun Strowman. Babatunde gli va incontro e sbaglia, perché è il primo eliminato. Lo seguno Dan Matha, Big E e Heath Slater.

ELIMINATI Babatunde, Dan Matha, Big E e Heath Slater (da Braun Strowman)

Numero 42 - Tye Dillinger arriva e si unisce a tutti gli altri wrestler che si sono coalizzati per tentare di eliminare Braun Strowman. Non ci riescono e a farne le spese sono Titus O'Neil e lo stesso Tye Dillinger. Subito dopo perà il Monster among men subisce la 619 di Rey Mysterio e l'RKO di Randy Orton. Rey viene poi eliminato da Baron Corbin, che viene a sua volta buttato fuori da Randy Orton, eliminato poi da Elias.

ELIMINATI Titus O'Neil e Tye Dillinger (da Braun Strowman)

ELIMINATO Rey Mysterio (da Baron Corbin)

ELIMINATO Baron Corbin (da Randy Orton)

ELIMINATO Randy Orton (da Elias)

Numero 43 - Curt Hawkins arriva e si trova di fronte Braun Strowman, così decide di scappare ancora prima di entrare sul ring. Il Mostro però la va a prendere, lo porta dentro e si toglie lo sfizio di eliminare pure lui.

ELIMINATO Curt Hawkins (da Braun Strowman)

Numero 44 - Bobby Lashley arriva sul ring. Ed elimina subito Elias.

ELIMINATO Elias (da Bobby Lashley)

Numero 45 - The Great Khali fa il suo ritorno, ma dura poco, il tempo di essere eliminato dall'azione congiunta di Bobby Lashley e Braun Strowman.

ELIMINATO The Great Khali (da Bobby Lashley e Braun Strowman)

Numero 46 - Kevin Owens raggiunge i tre rimasti sul ring.

Numero 47 - Adesso sono in 4. C'è anche Shane McMahon.

Numero 48 - Mentre Daniel Bryan e Shane McMahon se la prendono con Kevin Owens, arriva Shelton Benjamin.

Numero 49 - Arriva anche Big Cass.

Numero 50 - Ultimo ingresso. È quello di Chris Jericho, che fa letteralmente impazzire Kevin Owens. Il primo a eliminare è però Shelton Benjamin, per poi eseguire le Walls of Jericho su KO.

ELIMINATO Shelton Benjamin (da Chris Jericho)

Siamo arrivati alla fase conclusiva della Royal Rumble, sono rimasti in gioco Braun Strowman, Daniell Bryan, Big Cass, Shane McMahon, Bobby Lashley, Kevin Owens e Chris Jericho. E il Monster Among Men ricomincia a fare piazza pulita, eliminando nell'ordine Shane McMahon, Bobby Lashley, Chris Jericho e Kevin Owens.

ELIMINATI Shane McMahon, Bobby Lashley, Chris Jericho e Kevin Owens (da Braun Strowman)

Daniel Bryan prova a sorprendere il gigante, ma viene colpito da Big Cass, che a sua volta lo elimina, facendogli fissare comunque un nuovo record di permanenza in una rissa reale.

ELIMINATO Daniel Bryan (da Big Cass)

Due giganti sono dunque rimasti sul ring, Big Cass prova a buttare fuori Braun Strowman, ma non riesce nel suo intento. Il Monster Among Men lo mette a cavallo sulla terza corda e poi gli dà una spallata che lo fa finire fuori.

ELIMINATO Big Cass (da Braun Strowman)

Braun Strowman vince così a Jeddah la prima Greatest Royal Rumble della storia della WWE.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.