Barcellona, addio Iniesta: venerdì l'annuncio ufficiale. Poi la Cina...

Il capitano del Barcellona ha deciso da tempo di lasciare il club per provare una nuova esperienza in oriente: durante una conferenza stampa farà luce sul suo futuro.

2k condivisioni 0 commenti

di

Share

È arrivato il momento di dirsi addio. Stavolta davanti a tutti, non si potrà tornare indietro. Stando a quanto riportato da Mundo Deportivo, venerdì Andres Iniesta comparirà davanti ai media nella sala stampa Ciutat Esportiva Joan Gamper a Sant Joan Despí per ufficializzare l'addio al Barcellona a fine stagione e svelare il suo futuro. Aveva fino al 30 aprile per decidere se rimanere o andare via, si è preso tutto il tempo necessario. Adesso deve di mostrare le carte.

Iniesta, che compirà 34 anni il prossimo 11 maggio, aveva già fatto capire poco dopo aver vinto la sua sesta Coppa del Re e 31esimo titolo col Barcellona che avrebbe annunciato la decisione maturata nel corso di tutta la stagione. La prima comunicazione è stata per la società, poi è stata la volta dello staff e dei compagni. Venerdì toccherà alla stampa, con tanto di conferenza d'addio.

Ma la carriera di Don Andres non si esaurirà di certo al termine delle quattro partite che rimangono da giocare in Liga. A giugno prenderà il via il Mondiale di Russia e toccherà ancora ad Iniesta difendere i colori della Spagna. Poi il futuro in Cina, dove giocherà per tre anni. Dopo aver respinto più volte le avance dei club orientali, è arrivato il momento di accettare le cifre astronomiche messe sul piatto per portarlo in Super League.

Barcellona, Andres Iniesta (33 anni)
Andres Iniesta è secondo nella classifica di presenze con la maglia del Barcellona dietro a Xavi

Barcellona, l'addio di Andres Iniesta: a breve l'annuncio

Meno di un mese, poi Iniesta non sarà più un calciatore del Barcellona. Fa strano solo a pensarci. Entro il 30 aprile il calciatore spagnolo è chiamato a decidere del suo futuro, proprio come concordato con la società blaugrana il 6 ottobre dello scorso anno. La destinazione più probabile sarebbe il Chongqing Dangdai Lifan. Anche se nelle ultime ore l'allenatore del club cinese, Paulo Bento, ha bollato l'interesse per Iniesta come una voce di mercato. Smentendo parzialmente il proprio presidente che due giorni fa dava per scontato l'approdo del campione in Super League.

C'è ancora tempo, però. Ancora quattro partite per onorare la maglia e omaggiare la carriera di uno dei calciatori più forti di sempre. Se quella di venerdì sarà una semplice conferenza stampa con i giornalisti, la società è già al lavoro per preparare un tributo che possa rendere merito a quanto fatto in questi 19 anni, tra cantera e prima squadra. L'occasione giusta sarà all'ultima giornata contro la Real Sociedad, ultima gara di Don Andres con il Barcellona. Mentre la vittoria della nona Liga potrebbe arrivare già nella prossima giornata e sarebbe il 32esimo titolo della sua vita calcistica in blaugrana.

L'accusa di Sergio Ramos: "Se fosse stato brasiliano..."

Una bandiera del Barcellona, una leggenda del calcio. In pochi hanno dato a questo sport quando Iniesta. E lui avrebbe meritato sicuramente di più, almeno un Pallone d'Oro. L'occasione c'è stata nel 2010, quando segnò il gol decisivo che regalò alla Spagna il primo Mondiale della sua storia. Niente da fare, secondo posto alle spalle di Messi. In questi giorni France Football ha ammesso pubblicamente di aver sbagliato, impossibile non premiare un calciatore come Iniesta. Sulla stessa lunghezza d'onda anche Sergio Ramos. Rivale con il Real Madrid, compagno fraterno in Nazionale:

Se Andrès fosse stato brasiliano e si fosse chiamato Andresinho avrebbe vinto almeno due Palloni d'Oro

Sergio Ramos e Andres Iniesta con la Spagna

 La colpa è di tutti: viene data poca rilevanza a quello che abbiamo in casa nostra e troppa a quello che viene da lontano

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.