Real Madrid, Zidane: "Gran risultato, siamo stati bravi a soffrire"

Dopo il 2-1 esterno all'Allianz Arena, l'allenatore si è detto soddisfatto della prova dei suoi e predica concentrazione: "Niente errori nel ritorno, la Juve insegna".

439 condivisioni 0 commenti

di

Share

Solidità e capacità di resistere nei momenti di difficoltà. Non è un caso che il Real Madrid sia la squadra detentrice della Champions League da due anni consecutivi. E dopo la semifinale d'andata contro il Bayern Monaco, la candidata numero 1 per la vittoria finale. Lontano dall'essere il miglior Real, Zidane è riuscito a esaltare le caratteristiche migliori dei propri calciatori, limitando al minimo gli errori. 

Nonostante il discorso qualificazione sia ancora aperto, Zidane si è detto soddisfatto per il risultato e per la prestazione dei suoi giocatori:

Possiamo essere contenti per il risultato finale. Abbiamo sofferto quando non avevamo il pallone e siamo stati bravi a quando lo avevamo noi. In queste partite bisogna essere bravi a soffrire, vincere qui non è facile.

Bayern Monaco-Real Madrid, Zidane: "Al ritorno non possiamo sbagliare"

Pochi minuti dalla fine del match. La vittoria in trasferta regala molta serenità in più a Zidane in vista della partita di ritorno al Barnabeu. Anche se questo Bayern Monaco ha dimostrato di essere un osso duro:

È un campo in cui ci piace giocare e fare bene. Loro hanno avuto diverse occasioni per segnare, ma abbiamo controllato il gioco. Ora dovremo combattere nella gara di ritorno, niente è scontato nel calcio. Dopo la partita con la Juve sappiamo che dobbiamo affrontare la partita in un modo diverso. Non possiamo sbagliare.

Alla fine dei conti, a far la differenza è stato il maggior cinismo del Real Madrid.

Il gioco del calcio è così: entrambe le squadre hanno avuto diverse occasioni e alla fine l'abbiamo spuntata noi. È un risultato importantissimo e dobbiamo essere felici per quello che abbiamo fatto vedere.

Zidane si è espresso anche sugli infortuni di Isco, sostituito da Asensio, e di Carvajal, uscito nel secondo tempo:

È stato un peccato perdere Isco per infortunio, ma è entrato Marco e ha fatto la differenza. Aveva un problema alla spalla e lo abbiamo cambiato. Carvajal? Si è fatto male, ma dice che non è niente di grave. Aspettiamo la risonanza.

Parlano capitan Ramos e Marco Asensio

Ennesima prova monumentale da parte del capitano del Real Madrid, Sergio Ramos. Che al termine della sfida contro il Bayern Monaco ha commentato la vittoria, esaltando le prestazioni dei più giovani:

La gente spera sempre che vinciamo 3-0, ma è molto difficile a questi livelli. Questo è un grandissimo Bayern. Noi abbiamo fatto il primo passo per approdare in finale, ora dobbiamo ripeterci in casa. Siamo una squadra molto solida. Vazquez e Asensio? Va sottolineato il lavoro in difesa di Lucas, mentre Marco ha dimostrato di essere un giocatore chiave per noi.

A proposito di Marco Asensio, anche lui ha parlato nel post partita. Il suo gol ha consentito al Real Madrid di ribaltare il match e di approcciare alla gara di ritorno con due risultati su tre a disposizione:

Sapevamo quanto fosse importante segnare e ancor di più vincere. Abbiamo saputo soffrire e approfittato nel modo migliore delle opportunità avute. Adesso cerchiamo di ottenere un gran risultato in casa.

Tra i più positivi della serata anche Lucas Vazquez. Con l'uscita di scena per infortunio di Carvajal, è toccato all'esterno offensivo dover scalare nel ruolo di terzino destro. Nonostante fosse costretto a fronteggiare Ribery, lo spagnolo se l'è cavata egregiamente. Non solo, è stato proprio lui a servire ad Asensio il pallone per il 2-1:

È stato un ottimo contropiede. Ho pressato Rafinha che ha perso il pallone e Marco è stato perfetto nel concludere dopo il mio assist. Lui è un crack e sono molto contento per il suo gol. Poi ho cambiato ruolo e con l'aiuto dei miei compagni è stato più facile. Ribery è un gran giocatore: ha 35 anni ma corre come se ne avesse 25. Ho provato ad aiutare la squadra.

Un po' incerto sul gol di Kimmich, Keylor Navas si è riscattato con un paio di parate decisive nella ripresa. Entrambe su Ribery. Anche il portiere del Real Madrid si è detto molto contento per il risultato di questa sera:

Dobbiamo essere soddisfatti dopo una partita del genere. Queste gare si vincono soffrendo quando c'è da soffrire. Ora dobbiamo dare tutto al Bernabeu.

Sostituito a dieci minuti dalla fine perché ammonito, Casemiro elogia il lavoro della squadra e chiede uno sforzo per la partita di ritorno ai suoi compagni:

Non si può parlare di fortuna, dobbiamo valutare il lavoro della squadra e congratularci con tutti. Al ritorno ci giochiamo la stagione: vogliamo arrivare in finale e contiamo sull'appoggio dei nostri tifosi. La partita con la Juventus al Bernabeu ci ha insegnato molto, niente è deciso, dobbiamo essere molto concentrati.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.