Liverpool, scontri tra tifosi: grave un irlandese, arrestati due romanisti

Disordini all'esterno di Anfield prima di Liverpool-Roma: un 53enne irlandese è ricoverato in gravi condizioni. Arrestati due romanisti per tentato omicidio.

1k condivisioni 0 commenti

Share

Momenti di paura e tensione fuori da Anfield prima della semifinale d'andata di Champions League tra Liverpool e Roma. Tutto è iniziato nei pressi del pub Albert, poco distante dallo stadio, dove alcuni tifosi giallorossi sono arrivati a contatto con i supporter rivali e con la polizia. Successivamente gli scontri si sono spostati davanti alla Kop, la storica curva dei Reds.

Qui un tifoso di origine irlandese di 53 anni è stato colpito violentemente da una cintura e ha riportato una profonda ferita alla testa: ora è ricoverato in gravi condizioni al Centro Neurologico di Walton. Il bilancio - provvisorio - parla di due tifosi romanisti di 25 e 26 anni arrestati con l'accusa di tentato omicidio. Altri sette sono in stato di fermo per danneggiamenti, possesso di droga e armi offensive (tra gli oggetti rinvenuti sui luoghi dei disordini c'è anche un martello).

Nel pre partita la situazione è stata riportata alla normalità dalla polizia che è prontamente intervenuta, senza però riuscire a evitare che un supporter dei Reds finisse in un letto d'ospedale. Anche nel post gara le forze dell'ordine hanno avuto da fare e sono state costrette ad alcune cariche di alleggerimento per disperdere dei tifosi del Liverpool in cerca di vendetta.

Il comunicato del Liverpool: "Siamo sconvolti"

Il Liverpool ha rilasciato un comunicato sul tifoso ricoverato in ospedale:

Il Liverpool Football Club è sconvolto nell'apprendere che un suo tifoso si trova in gravi condizioni. Tutti i nostri pensieri sono rivolti a lui e alla sua famiglia in queste ore drammatiche. Offriremo loro tutto il supporto necessario. Il club chiede a tutti coloro che fossero possesso di informazioni, di mettersi in contatto con la polizia del Merseyside 

La condanna della Roma e della Uefa

La Roma ha pubblicato un comunicato sul suo sito ufficiale per condannare il comportamento di alcuni tifosi giallorossi:

L'AS Roma condanna con la massima fermezza il comportamento aberrante di una piccola minoranza di tifosi in trasferta itineranti che ha fatto vergognare il club e la stragrande maggioranza dei sostenitori ben educati della Roma ad Anfield, dopo essere stato coinvolto in scontri con i tifosi del Liverpool prima del match della scorsa notte

Anche la Uefa ha commentato quanto accaduto dicendosi "profondamente scioccata dal vile attacco avvenuto prima della partita tra il Liverpool e la Roma". Il massimo organo calcistico europeo resta in attesa di ricevere i rapporti completi "prima di decidere sulle potenziali accuse disciplinari”.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.