WWE Raw - Ronda Rousey on fire. Faccia a faccia Reigns-Brock Lesnar

Verso la Greatest Royal Rumble, ultimo scontro verbale tra i due contendenti per l'Universal Championship nello Steel Cage Match. E l'ex campionessa UFC difende l'amica.

WWE Raw, Ronda Rousey arriva in soccorso di Natalya

68 condivisioni 0 commenti

di

Share

Direttamente dallo Scottrade Center in Saint Louis (Missouri) va in onda una nuova puntata di WWE Raw, la prima dopo lo Shake-Up della scorsa settimana, ultima prima del prossimo speciale PPV, Greatest Royal Rumble, che andrà in onda venerdì 27 alle ore 17 e che potrete seguire in diretta scritta qui su FOXSports.it.

Prima di concentrarsi sull'evento in Arabia Saudita, però, c'è da raccontare una puntata del roster rosso e lo faremo come sempre nella rubrica WWE-ek Raw.

Sarà tra l'altro un'edizione molto importante del wrestling targato WWE, perché oltre a tutte le faide che si stanno sviluppando dopo WrestleMania 34, per questa occasione è stata pubblicizzata anche la presenza del campione universale Brock Lesnar. Possiamo dunque cominciare con il nostro report della serata.

WWE Raw

I primi a salire sul ring sono proprio Paul Heyman e Brock Lesnar. Ovviamente a parlare è solo l’avvocato, che ci ricorda di come il suo assistito abbia vinto a Wrestlemania 34 e si proietta verso la Greatest Royal Romble in Arabia Saudita, dove sarà bloccato all’interno di una gabbia insieme a Roman Reigns.

E ancora una volta vincerà. E ancora una volta non si tratta di una semplice predizione, ma di uno spoiler. Viene interrotto dall’ingresso di Roman Reigns, che si affaccia armato di microfono e sale sul ring per un faccia a faccia con l’Universal Champion. Gli dice semplicemente che si prenderà il titolo, aggiungendo “You can believe that”.

Elias vs Bobby Roode

Il primo incontro della serata mette di fronte Elias e il neo-arrivato nel roster di WWE Raw, Bobby Roode. Sfida molto bella ed equilibrata, che viene condotta da Glorious per gran parte del match, ma viene poi vinta dal chitarrista. Decisiva una furbata con la quale fa sbattere il suo avversario sulla corda per poi schienarlo con una semplice culla.

Deleter of Worlds vs The Ascension

Woken Matt Hardy e Bray Wyatt hanno vita facile contro Viktor e Konnor: i due Deleter of Worlds vanno a chiudere il discorso dopo una Twist of Fate di coppia e il conseguente schienamento di Bray su Viktor.

The Sami & Kevin Show

Prima edizione del "Sami & Kevin Show", che danno il benvenuto nella loro rubrica (ideata per sostituire la MizTv) invitando Kurt Angle cantandogli "You suck". Il General Manager viene fatto "accomodare" su una sedia ridicola, poi iniziano a deriderlo, stuzzicandolo anche sul fatto che si sia dimenticato di suo figlio Jason Jordan.

Kurt Angle risponde che anche lui parteciperà alla Greatest Royal Rumble allo stesso modo di loro due, e lo faranno anche Daniel Bryan, Chris Jericho e molti altri. Ma è il momento di pensare a WWE Raw, perché stasera i due canadesi affronteranno Bobby Lashley e Braun Strowman.

Backstage

Divertente siparietto in cui Bo Dallas e Curtis Axel, rimasti senza la loro guida, tentano di offrire i loro servigi a Seth Rollins, proponendogli una nuova versione dello Shield. The Architect ringrazia, ma declina l'offerta.

Dolph Ziggler e Drew Mcintyre vs Titus e Apollo

Primo incontro vero e proprio in tag team di Dolph Ziggler e Drew Mcintryre, che mostrano una prova di forza davvero impressionante, liberandosi in pochissimo tempo di Titus e Apollo, chiudendo con la Claymore into Zig-Zag.

Al termine dell’incontro i due prendono il microfono, con Dolph che parla del suo partner definendolo pericoloso. A quel punto tocca a Drew parlare e dire che quello che la gente sta vedendo ora è l’immagine di una vera superstar: non quella che vorrebbe la WWE, ma quella che serve alla WWE. E loro due insieme saranno “The Show”.

Chad Gable vs Jinder Mahal (con Sunil Singh)

Dopo un diverbio nel backstage, i due se la devono vedere sul ring per risolvere la questione. Nonostante Jinder Mahal attacchi Chad Gable prima dell’incontro, questo viene vinto dall’ex American Alpha, che lavora bene sulle gambe dell’indiano, esce dalla Khallas e chiude con un Roll Up.

Backstage

La Riott Squad spiega come abbia voluto mandare un messaggio a tutta la divisione femminile la scorsa settimana, poi l'inquadratura passa di nuovo su Bo Dallas e Curtis Axel, che stavolta ci provano con Finn Balor.

Il risultato è lo stesso di prima, un nulla di fatto. Al termine del siparietto Bo guarda Curtis sorridendo e dicendo: "Stai pensando quello che penso io?". La risposta, sempre con il sorriso, è la seguente: "Non ne ho la minima idea".

Bobby Lashley e Braun Strowman vs Kevin Owens e Sami Zayn

Una sfida in cui Kevin Owens e Sami Zayn lavorano bene, tentando di accanirsi su Bobby Lashley senza lasciar mai entrare Braun Strowman.

Quando però il Monster Among Men riesce a entrare, per i due canadesi non c’è niente da fare e l’incontro diventa un vero e proprio massacro, chiuso dal Vertical Suplex di Bobby Lashley su Sami Zayn e la successiva Powerslam di Braun Strowman sullo stesso Underdog from Underground.

No Way Josè vs Baron Corbin

No Way Josè porta tutta la sua allegria (e la sua combriccola) sul ring, ma viene interrotto da Baron Corbin, che dice come il suo divertimento sia proprio nel rovinare quello altrui. Poi dice di non volersi misurare con una persona non al suo livello e se ne va.

Il dominicano fa così ricominciare la festa, ma proprio mentre sta per rientrare negli spogliatoi The Lone Wolf lo attacca alle spalle dando inizio a una aggressione culminata in una Chokeslam Neck-Breaker che lascia No Way Josè a terra.

Backstage

Videomessaggio di Alexa Bliss, che con un voce strozzata e occhi lucidi fa la sua denuncia (da grandissima attrice) contro il "bullismo" di Nia Jax, chiedendo a tutte le ragazze di WWE Raw di allearsi contro la campionessa.

Finn Balor e Seth Rollins vs Bo Dallas e Curtis Axel

L’incontro finisce come era prevedibile, in modo rapido e con la vittoria di Finn Balor e Seth Rollins. Decisiva la Curb Stomp dell’Architect su Curtis Axel, cui segue poi il Coup de Grace di Balor.

Alexa Bliss, Mickie James e Riott Squad vs Nia Jax, Natalya, Ember Moon, Sasha Banks e Bayley

Siamo arrivati al main event della serata, che mette di fronte la Riott Squad, Mickie James e Alexa Bliss, con Nia Max, Sasha Banks, Bailey, Natalya ed Ember Moon. Un 10-Woman Tag Team Match molto caotico, ma che rappresenta un vero e proprio spot promozionale per la divisione femminile vista la qualità messa sul ring dalle 10 contendenti.

L’incontro si conclude quando Ronda Rousey arriva per aiutare l’amica Natalya (infortunatasi in precedenza), nel momento in cui viene attaccata da Mickie James. Quest’ultima colpisce l’ex campionessa UFC alle spalle e a quel punto a Ronda non resta che salire sul ring, atterrare in un secondo Mickie James e incastrarla nell’Armbar, consegnando però la vittoria per squalifica alla sua squadra. Poco importa, la Rousey ha dimostrato di fare grandissimi progressi in WWE e, soprattutto, ha mandato un altro messaggio forte all'intera divisione femminile.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.