Serie A, Materazzi: "Inter, batti la Juventus e sarà goduria doppia"

L'ex difensore nerazzurro presenta il Derby d'Italia.

908 condivisioni 0 commenti

Share

Marco Materazzi ha rilasciato un'intervista ai microfoni de Il Corriere dello Sport e ha presentato il big match della 35esima giornata di Serie A tra Inter e Juventus, in programma sabato sera a San Siro.

I bianconeri sono reduci dalla sconfitta contro il Napoli che ha ridotto a 1 punti il distacco in classifica tra le due squadre, i nerazzurri arrivano al Derby d'Italia dopo il successo per 2-1 in casa del Chievo. 

In una situazione simile, è inevitabile pensare al 5 maggio 2002, quando l'Inter perse 4-2 in casa della Lazio e vide sfumare lo Scudetto all'ultima giornata in favore della Juventus. Stavolta i nerazzurri potrebbero prendersi una sorta di vendetta facendo perdere il titolo agli eterni rivali. 

L’Inter - ha detto Materazzi - non può farsi sfuggire un'opportunità simile: una vittoria significherebbe avvicinare il ritorno in Champions League e mettere i bastoni tra le ruote alla Juve. Se loro non riuscissero a vincere potrebbero essere sorpassati dal Napoli e quindi per i tifosi interisti sarebbe una goduria doppia. Non sarà facile ovviamente, loro saranno infuriati dopo la sconfitta di domenica, in queste situazioni sono ancor più pericolosi. Ma San Siro è casa nostra, a casa nostra la Juventus non deve vincere- Il 5 maggio? Un ricordo doloroso, il più doloroso che mi lega alla Juventus. Non giocavamo contro di loro ma è come se di fronte ci fossero stati loro

Su Juventus-Napoli:

Il Napoli ha meritato, ma sinceramente non credevo che la Juve potesse perdere. Il Napoli non ha tirato tanto e la Juve ha fatto poco, ora la Serie A è più aperta che mai. La Juve resta la favorita, ma le trasferte in casa di Inter e Roma sono pericolose

Infine sul celebre fallo di Iuliano su Ronaldo:

Lo ricordo bene, la vidi da tifoso quella partita. Le dichiarazioni di Ceccarini mi hanno fatto pena, quasi tenerezza. Tutti hanno visto cos'è successo, e se dopo 20 anni se ne esce dicendo che ha sbagliato a non ammonire Ronaldo vuol dire che sta continuando a sbagliare. Non so se ridere o piangere

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.