MMA, nei panni del matchmaker: che match dopo UFC FN 128?

UFC FN 128 ha offerto, come spesso capita per le fight night, una card di livello molto alto. Nel main event, Kevin Lee ha battuto per TKO Edson Barboza.

32 condivisioni 0 commenti

di

Share

UFC FN 128 ha offerto grande spettacolo in una card di altissimo livello. Nel main event della serata, Kevin Lee, con una prestazione a senso unico, ha superato Edson Barboza. Il brasiliano ha combattuto in maniera coriacea, non ha mollato di un centimetro nonostante i colpi subiti e si è fatto valere finché sul suo occhio non si è palesata una ferita che ha costretto lo staff medico a dichiarare il TKO nel corso della quinta ripresa.

Prestazione stellare nel primo match di Dan Hooker (16-7), che si è imposto sul veterano Jim Miller (28-12). The Hangman ha collezionato la terza finalizzazione negli ultimi tre incontri e ora potrebbe aspirare a un match molto importante. La categoria dei pesi leggeri è ricca di talenti, sicuramente non mancheranno le sfide per Hooker. Potrebbe essere interessante vedere il fighter neozelandese opposto al canadese Olivier Aubin-Mercier (11-2).

Aubin-Mercier è reduce da quattro vittorie consecutive, è in un ottimo momento ed è numero 15 dei ranking. Ha battuto recentemente Evan Dunham con una ginocchiata al primo round ed è uno striker molto pericoloso. Ciò che serve per testare le abilità di Hooker, che sembra aver trovato una forma smagliante e ad oggi, in un trend molto positivo, non sembra voler cedere il passo a nessuno.

MMA, UFC: Olivier Aubin-Mercier nell'ottagono
Olivier Aubin-Mercier, 29 anni. È a quota quattro vittorie consecutive.

La Performance of the Night è andata al veterano David Branch (22-5), capace di liberarsi grazie un overhand nel corso del primo round, del durissimo Thiago Santos. Branch è un ex campione WSOF, è un fighter completo, ha 36 anni e prima di battere Santos, avrebbe dovuto combattere contro Romero, ma poi il cubano ha sostituito Robert Whittaker contro Luke Rockhold. A seguito di una vittoria molto importante, Branch, numero otto di categoria, potrebbe sfidare Derek Brunson (18-6), reduce da una sconfitta per mano di Jacare Souza. Brunson è numero 7 dei ranking, è un fighter potente e veloce che fa della brawl il suo metodo d'attacco. La tecnica di Branch potrebbe sopperire all'età avanzata, anche se l'americano sembra essere ancora in una forma atletica smagliante. Brunson ha 34 anni ed è un pericoloso gatekeeper per chiunque voglia scalare la divisione.

MMA: Brunson festeggia la vittoria
Derek Brunson, 34 anni. Brawler molto pericoloso, è numero sette di categoria.

Anche Frankie Edgar (23-6-1) torna alla vittoria con una prestazione convincente contro Cub Swanson. Per Frankie le possibilità sono virtualmente infinite: ha fallito nella prova contro Brian Ortega, quindi non può sperare nell'immediata title shot, ma può difendere il suo spot, quello di numero tre, dal numero cinque in giù. In questi giorni The Korean Zombie Chan Sung Jung (14-4), numero otto dei ranking, ha espresso la volontà di combattere contro The Answer. Un match che sarebbe garanzia di spettacolo poiché entrambi i fighter sono due veterani levigati ancora al massimo livello dello sport. Jung combatté anni addietro contro Jose Aldo quando quest'ultimo era campione di categoria, offrendo una grande prestazione fino all'infortunio patito alla spalla. Il coreano poi affrontò la leva militare obbligatoria della durata di due anni e tornò vittorioso contro Dennis Bermudez a UFC FN Houston nel febbraio 2017, nel main  event della serata. Jung è un fighter completo, forte sia in fase di striking che in clinch e nel ground game. È l'unico ad aver mai effettuato una twister all'interno dell'ottagono (ai danni di Leonard Garcia, ndr) e offrirebbe sicuramente all'ex campione dei pesi leggeri UFC una grande prova.

MMA: Jung applica la twister su Garcia
Chan Sung Jung mette a segno la prima e finora unica twister nella storia UFC ai danni di Leonard Garcia. Era UFC FN Seattle, marzo 2011.

E infine, chi offrire a Kevin Lee (16-4) dopo la demolizione di Edosn Barboza? Nessun altro se non Eddie Alvarez (29-5, 1 NC) o Dustin Poirier (23-5, 1 NC), con la promessa di una chance titolata qualora vincesse. Il Fenomeno di Motown ha dimostrato di poter stare nelle posizioni più alte in assoluto nella classifica dei pesi leggeri. Potente, preciso, totale, dotato di un wrestling difficilmente riscontrabile e di buonissime qualità nello stand-up, Lee è un combattente completo che tenterà senz'altro la scalata al titolo ancora una volta, dopo la possibilità mal sfruttata contro Tony Ferguson. Lui chiede Khabib Nurmagomedov, ma qualora dovesse rientrare Conor McGregor, non vi è dubbio su quale sarebbe il match da fare. A voi piacerebbe più vedere Kevin Lee contro Eddie Alvarez o contro Dustin Poirier?

Vota anche tu!

Vi piacerebbe più vedere Kevin Lee contro Eddie Alvarez o Dustin Poirier?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.