Calciomercato, i migliori 10 calciatori in scadenza secondo il CIES

Il centro internazionale per gli studi sullo sport ha stilato una classifica dei migliori calciatori che si svincoleranno la prossima estate.

I 10 calciatori prossimi allo svincolo nell'estate 2018

363 condivisioni 0 commenti

di

Share

La fine della stagione si avvicina, e con essa, inevitabilmente, la scadenza di numerosi contratti. Tra questi anche quelli di alcuni "big", calciatori che dal giorno successivo si ritroveranno protagonisti del calciomercato: oggetti del desiderio di numerosi club, forse rinforzi di lusso per qualche squadra di media fascia, oppure ormai ex-grandi eroi pronti a offrirsi a qualche meta esotica, da giugno saranno disponibili diversi calciatori a parametro zero.

Il CIES, centro internazionale per gli studi sullo sport, da tempo cerca di rendere il calcio una scienza quanto più esatta possibile, pur nella consapevolezza che lo sport più popolare al mondo resta anche il più imprevedibile. Utilizzando un algoritmo da loro ideato e brevettato, che tiene in considerazione una moltitudine di fattori che vanno dai minuti giocati ai passaggi-chiave completati, dai tiri in porta ai chilometri coperti di media, ha tentato si stilare una vera e propria lista, utile agli esperti di calciomercato, dei calciatori a parametro zero più appetibili nella prossima estate.

Valori differenti vengono utilizzati per classificare i portieri, e il risultato finale è un vero e proprio "voto" che indica quali dovrebbero essere i calciatori su cui puntare a costo zero. Ed ecco dunque una lista di nomi che potrebbero animare il prossimo calciomercato: non saranno certo i soli, dato che è pronto un vero e proprio esercito di parametri zero contenente nomi illustri come gli italiani Giorgio Chiellini e Mario Balotelli, Stefan De Vrij, i tedeschi Max Meyer e Holger Badstuber, il grande Franck Ribery, lo spagnolo Sergio Canales e molti altri.

Calciomercato, i migliori 10 calciatori in scadenza secondo il CIES

Ecco dunque i migliori calciatori prossimi alla scadenza secondo l'algoritmo del CIES: tra essi ben sei, oltre la metà, militano nella nostra Serie A. Non si tratta, nella maggior parte dei casi, di campioni nel fiore degli anni, tuttavia bisogna tenere presente che i parametri utilizzati sono stati calcolati secondo quanto mostrato sul campo in quest'ultima stagione.

Pepe Reina

Il portiere spagnolo del Napoli avrà 36 anni il prossimo 31 agosto, ma ha dimostrato in questa stagione di essere ancora straordinariamente integro e capace di stare ai massimi livelli. C'è molto di Reina nel sogno-Scudetto dei partenopei, che si trovano a un punto dalla Juventus anche grazie al loro portiere: Reina ha giocato 33 partite su 34 in campionato, e in 17 - oltre la metà - è uscito dal campo senza aver subito gol. Pare che per la prossima stagione lo spagnolo abbia già un accordo con il Milan, anche se manca ancora l'ufficialità.

Pepe Reina, portiere del Napoli

Vicente Guaita

È ancora un portiere il secondo nella classifica del CIES dei prossimi svincolati più appetibili: Vicente Guaita, ex-promessa del calcio spagnolo e tra il 2010 e il 2014 portiere del Valencia. Quando era in giornata di grazia era letteralmente capace di tutto, tanto da impressionare persino Sir Alex Ferguson, che avrebbe voluto portarlo al Manchester United. La storia poi è andata in un altro modo, e dal 2014 Guaita è stato il portiere del modesto Getafe, dove è rinato costruendosi anche una discreta fama come para-rigori. Interessa alla Premier, ma a 31 anni per lui il sogno sarebbe il ventilato trasferimento all'Atletico Madrid.

Vicente Guaita, portiere del Getafe

Arjen Robben

A 34 anni il curriculum vitae di Arjen Robben è impressionante: 96 presenze con l'Olanda (con cui ha centrato un secondo e un terzo posto ai Mondiali), 28 trofei conquistati vestendo le maglie di PSV, Chelsea, Real Madrid e Bayern Monaco. È proprio nei bavaresi che questo enorme talento mancino ha disputato l'ultima stagione, la nona di seguito in Bavaria: potrebbe anche essere l'ultima, dato che nonostante le 21 presenze e i 5 gol realizzati (7 gli assist) Robben non sembra intenzionato a rinnovare. Perso ormai il proverbiale scatto di un tempo, rimane un campione capace di fare la differenza.

Arjen Robben in azione con la maglia del Bayern Monaco

Gianluigi Buffon

Va bene che si sta parlando di un giocatore di quarant'anni compiuti, ma bisogna considerare che allo stesso tempo Gigi Buffon è probabilmente il miglior portiere nella storia del calcio e ancora il titolare della Juventus che ha vinto sei Scudetti di fila ed è in corsa per il settimo. Insomma, Buffon è un'istituzione, e chi lo dovesse acquistare si troverebbe comunque un valore aggiunto tra i pali, ma ciò non accadrà: nonostante una pittoresca offerta arrivata addirittura dagli argentini del Boca Juniors, sembra sempre più probabile che il portiere bianconero si ritirerà per restare in società come dirigente.

Gianluigi Buffon, portiere e capitano della Juventus

Andrea Barzagli

37 anni il prossimo 8 maggio, difensore centrale e all'occorrenza terzino destro, Andrea Barzagli è uno degli ultimi grandi difensori espressi dal calcio italiano "vecchia maniera", abiissimo in fase di marcatura e discretamente dotato quando si tratta d iimpostare. Il presunto declino dovuto all'età è smentito dai numeri, che lo hanno visto giocare ben 33 gare nella Juventus che guida la classifica della Serie A e che ha sfiorato l'impresa a Madrid in Champions League.

Andrea Barzagli anticipa di testa il compagno della Juventus Lichsteiner

Andrea Masiello

Dopo essersi messo alle spalle la nota e bruttissima vicenda di calcioscommesse avvenuta quando militava nel Bari, Andrea Masiello ha ritrovato fiducia e serenità a Bergamo, esprimendosi con la maglia dell'Atalanta a livelli così alti che non sono stati pochi quelli che addirittura hanno invocato una sua convocazione in Nazionale. Certo è che questo difensore di 32 anni è uno dei migliori nel suo ruolo in Serie A, e ha provato il suo valore anche nelle 8 gare disputate dagli orobici in Europa League. Potrebbe essere un colpo molto interessante per diverse squadre di fascia medio-alta.

Andrea Masiello in azione con l'Atalanta

Emre Can

Centrocampista duttile e dotato di una grande presenza fisica, capace di giocare mediano, mezzala e persino difensore centrale, Emre Can si è affermato al Liverpool come uno dei prospetti futuri più interessanti. Appena 24 anni, sembra però aver deciso di non rinnovare con i Reds, scelta che lo ha portato ad essere l'oggetto del desiderio di numerosi top club europei: tra questi la Juventus, che da gennaio sta cercando di convincerlo a firmare per un passaggio in bianconero. Il giocatore ancora non si è deciso, e tutto può ancora succedere.

Emre Can festeggia con la maglia del Liverpool

Milan Badelj

Centrocampista di sostanza e geometrie, a Firenze Milan Badelj è diventato un punto di riferimento in una squadra che negli ultimi anni ha cambiato parecchio, forse troppo. Con le sue quattro stagioni in viola Badelj è già una specie di bandiera, ma a fine stagione potrebbe salutare per passare addirittura al Tottenham Hotspur: non sarà facile passare da un club che punta tanto su di te - Badelj è il giocatore che tocca più palloni in tutta la Fiorentina - a uno di così alto livello, ma a 29 anni provarci è quantomeno doveroso.

Milan Badelj in azione con la maglia della Fiorentina

Kwadwo Asamoah

In gioventù centrocampista di quantità e fisico, nei suoi cinque anni alla Juventus il ghanese esploso nell'Udinese si è scoperto terzino sinistro ed esterno a tutto campo di sicuro affidamento, dotato di corsa e fiato ma anche di notevoli qualità tecniche. Non essendo mai riuscito a ritagliarsi un posto come punto fermo del club, Asamoah ha deciso di lasciare la Juventus al termine del contratto: su di lui pare favorita l'Inter, ma diversi club di Premier League sembrano pronti a inserirsi.

Kwadwo Asamoah, Juventus, al tiro

Rafinha

Si è ironizzato molto su Rafinha e sui numerosi trofei vinti con il Bayern Monaco: 6 campionati, 3 coppe di Germania e una Champions League sembra siano arrivati senza il suo apporto, ma se invece andiamo a guardare i numeri vediamo come il terzino brasiliano, 32 anni e una fugace esperienza in Italia al Genoa, abbia giocato la bellezza di 236 gare con i bavaresi. Il rapporto si interromperà tra pochi mesi dopo sette stagioni, e Rafinha potrebbe essere ancora un giocatore utile a molti club.

Rafinha in azione con la maglia del Bayern Monaco

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.