WRC, Rally di Argentina: Seb, vuoi ballare con me?

Il nostro Andrea Crugnola ci presenta il Rally di Argentina.

1 condivisione 1 commento

di

Share

Dopo la doppia presenza di Seb Loeb che ha movimentato un po' le acque senza però che il francese riuscisse a concludere una gara pulita, in Argentina si tornerà alla cosiddetta normalità. Quello che è sotto gli occhi di tutti è che quest'anno il pacchetto Ogier-MSport sarà molto difficile da battere e sorprendentemente dopo quattro eventi ha già preso il largo e mandato in crisi gli attesi rivali.

La seconda prova extra europea, in Argentina, è alle porte e sarà una gara difficile sotto tutti gli aspetti. Qui chi partirà per primo sarà molto svantaggiato perché la strada tarderà a pulirsi e solo con il passaggio dei piloti, come ogni anno, il tracciato andrà migliorando. Ma comunque si ballerà parecchio sulle sconnessioni e gli sterrati.

Le ultime edizioni sono state sempre condizionate dal mal tempo e dalla nebbia, perciò è chiaro che sarà anche il fattore atmosferico a giocare un ruolo importante per definire il livello di difficoltà dell’evento. Altro aspetto al quale tutti dovranno fare attenzione sarà la cura delle coperture, soprattutto cercando di stare attenti a non forare sui molti sassi appuntiti presenti sul tracciato. Citroen e Hyundai porteranno già in gara della nuove evoluzioni per provare a non perdere altro terreno rispetto al competitor leader, perciò siamo quasi certi che ci toccherà assistere a un per fortuna weekend di gara molto combattuto.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.