La Bundesliga scopre Jadon Sancho, il "razzo" del Borussia Dortmund

Il talento inglese preso in estate dal Manchester City ha segnato il primo gol nel campionato tedesco. Può diventare l'ennesimo colpaccio del club giallonero.

2k condivisioni 0 commenti

di

Share

A Dortmund dev'esserci qualcosa nell'aria, magari nel cibo o forse è semplicemente fortuna. Risulta sempre molto complicato spiegare come facciano certi club come il Borussia ad essere così continui nelle loro scelte di calciomercato che molto spesso col tempo si tramutano in veri e propri colpacci.

La società giallonera la scorsa estate sembra infatti aver avuto l'ennesimo colpo di genio, quando ha deciso di bussare alla porta del Manchester City di Pep Guardiola per sapere se era disposto a cedere uno dei tanti ragazzi talentuosi che aveva partecipato all'ottima spedizione dell'Inghilterra all'Europeo Under 17 pochi mesi prima. Anzi, il più talentuoso, quello che ha vinto il trofeo di miglior giocatore.

Fra la sorpresa di molti addetti ai lavori, il City ha detto sì ed è in questo modo che il Borussia Dortmund si è aggiudicata l'ennesimo colpo di mercato che fra qualche anno sarà ricordato quasi come un furto: portare in Bundesliga per circa 8 milioni di euro il giovane Jadon Sancho.

Jason Sancho
Sancho con la maglia dell'Inghilterra Under 17

A dir la verità, questo è stato un colpo inusuale per il Dortmund che solitamente sonda il mercato andando a scovare gemme preziose dove ci si aspetta di trovare soltanto carbone. Sancho era invece già in rampa di lancio dopo quanto messo in mostra con la Nazionale giovanile ma il suo arrivo è stato comunque sorprendente e rappresenta l'ultimo regalo di Sven Mislintat, l'osservatore che negli anni ha portato in giallonero Hummels, Lewandowski, Dembélé e Aubameyang e che in inverno è passato all'Arsenal.

Ora il talento classe 2000 si sta affacciando con regolarità in prima squadra e nella partita dell'ultima giornata di Bundesliga contro il Bayer Leverkusen ha trovato il suo primo gol in campionato, diventando il giocatore inglese più giovane ad andare a segno nella massima serie tedesca.

Dal punto di vista tecnico, Sancho è la classica ala offensiva inglese: brevilineo, imprendibile nell'uno contro uno e così rapido da meritarsi il soprannome di The Rocket, cioè "il razzo". Il paragone più facile è quello con Raheem Sterling, a cui somiglia molto ma che forse è meno preciso dal punto di vista del controllo di palla. L'esterno del City è sicuramente più attaccante rispetto al 18enne, più portato invece per gli assist come dimostrano i due cioccolatini serviti ai compagni durante la sfida contro il Bayer.

In un momento di rifondazione per la sua squadra, Jadon Sancho può essere uno dei mattoni da cui ripartire nella prossima stagione per il Borussia Dortmund, che vuole tornare a contendere la Bundesliga al Bayern Monaco dopo anni di dominio bavarese. E per farlo potrà contare sull'ennesimo giovane talento trovato in giro per l'Europa che con solamente 415 minuti giocati in campionato ha già stregato la Germania.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.