Messi, forza della natura: un terremoto per ogni gol al Camp Nou

Uno studio scientifico evidenzia come, in occasione delle sue reti nelle partite in casa del Barcellona, alle sue reti corrisponda sempre una scossa sismica.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

I suoi sono gol pesanti, nel vero senso della parola. Che sia una magia decisiva in un Clásico, oppure un "banale" gol contro una qualsiasi comprimaria in Liga, il risultato è sempre lo stesso: quando Messi segna al Camp Nou, l'intero pianeta subisce delle stimolazioni di un certo grado... della scala Richter.

Sì, avete letto bene. Quando Leo realizza una rete a Barcellona, si genera in automatico una scossa sismica. Come è possibile? No, non è un nuovo X-Men (anche se a volte il dubbio lo fa venire). La risposta effettivamente è la più intuitiva.

Così come Messi in campo fa il suo dovere di goleador segnando con una continuità disarmante, allo stesso tempo anche i sostenitori blaugrana fanno sempre al meglio il loro dovere, esultando come se fosse sempre la prima volta. La simultanea gioia manifestata dai sempre entusiasti e appassionati tifosi del Barcellona (che vanno a seconda dell'importanza della partita in questione da un minimo di 45mila a un massimo di 99mila), fa sì che venga generato un piccolo terremoto, percettibile chiaramente dai sismografi.

Messi, un terremoto ogni gol al Camp Nou

Lo ha dimostrato uno studio scientifico portato avanti dall'Istituto di Scienze Terrestri Jaume Almera, come spiegato nel corso di una conferenza sulle geo-scienze a Vienna dal rappresentante Jordi Díaz:

Abbiamo installato un sismografo all'interno di un'abitazione di Barcellona e questo ci ha consentito di identificare le vibrazioni prodotte dalle differenti attività, come ad esempio il traffico o la metropolitana.

Ecco, tra gli effetti di questa ricerca, è stata rilevata anche un'alterazione particolare in occasione delle partite del Barcellona, andando ancora più specifico nei momenti in cui Messi riesce ad andare a segno:

Abbiamo rilevato delle scosse, frutto dei contemporanei salti dalle loro sedie delle persone presenti al Camp Nou per celebrare le sue reti. Un po' la stessa cosa che capita in occasione dei concerti, come ad esempio quelli di Bruce Springsteen o degli U2.

Tra le vibrazioni più forti, quella registrata ad esempio in occasione del suo primo gol dopo 3 minuti di gioco nella partita tra Barcellona e Chelsea del 14 marzo 2018, ottavi di finale di Champions League (nell'occasione al Camp Nou c'erano ben 97183 spettatori), seguita da una scossa leggermente più bassa al secondo centro dell'argentino (quella partita è terminata 3-0 per i catalani).

Quello è stato il picco, ma la continua ripetizione del fenomeno, seppur in diverse forme e intensità, porta a una regola vera e propria: quando Messi segna, dà origine a un terremoto. E considerando che ha segnato oltre 600 gol in carriera, la sua incidenza sulle scosse sismiche degli ultimi anni è pesantissima. Altro che "Pulce"... Quasi un X-Men.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.