Bundesliga, il Lipsia implode in casa: l'Hoffenheim vince 5-2

Non c'è praticamente mai stata partita. La squadra di Nagelsmann vince lo spareggio per l'Europa League, continuando a coltivare il sogno Champions League.

348 condivisioni 0 commenti

di

Share

Non era uno spareggio, ma perfino un doppio spareggio. Perché Lipsia e Hoffenheim non si giocavano solo la possibilità di continuare a sognare la partecipazione alla prossima Champions League, ma anche una buona fetta di Europa League.

Per questo il 2-5 che è maturato alla Red Bull Arena è incredibilmente importante. La squadra di Nagelsmann, infatti, è a -2 sia dal Borussia Dortmund (quarto) che dal Bayer Leverkusen (terzo) che si scontrano nel posticipo del pomeriggio: può puntare con decisione alla qualificazione alla massima competizione europea.

La Red Bull deve invece cominciare a guardarsi le spalle: l'Eintracht Francoforte, settimo, è a -1, il Borussia Moenchengladbach, ottavo, a -4. Con tre giornate di Bundesliga ancora da disputare può succedere tutto.

Bundesliga, Lipsia-Hoffenheim 2-5: la gara

Il Lipsia, che nelle ultime due partite ha raccolto un solo punto allontanandosi dalla zona Champions League, è durato pochissimo: già al 14' l'Hoffenheim si è portato in vantaggio con Uth, al 34' il raddoppio di Gnabry, al 45' il 3-0 di Kaderabek. Dopo l'espulsione di Forsberg a inizio ripresa (47'), i padroni di casa accorciano su autogol di Baumann (58'), ma meno di un minuto dopo segna ancora Uth. Il 5-1 lo fa Rupp (65'), prima del 2-5 di Upamecano all'88'. La squadra di Nagelsmann, imbattuta ora da otto partite, si porta in vantaggio già dopo 14': Gnabry ruba palla a centrocampo e lancia Schulz, il cui tiro viene respinto goffamente da Gulacsi. Sulla respinta arriva Uth che la butta dentro. 

Il Lipsia prova a reagire, ma Demme (20'), Konaté (24') e Lookman sono imprecisi. Se in fase offensiva la RB crea, dietro balla ancora. Orban si fa soffiare palla da Uth, bravo a servire subito Amiri, che a sua volta lancia Gnabry, che infila Gulacsi per il 2-0. Prima dell'intervallo l'Hoffenheim dilaga: Uth va al cross e pesca Kaderabek, bravo ad anticipare Bernanrdo e a fare 3-0.

Il Lipsia affonda, l'Hoffenheim dilaga: la ripresa

Il secondo tempo, che doveva cominciare con la reazione del Lipsia, si apre subito con l'ennesima brutta notizia di giornata per la RB: per un fallo di Forsberg su Grillitsch l'arbitro espelle lo svedese e i padroni di casa restano in 10. L'Hoffenheim allenta però un po' la pressione e al 58' il Lipsia trova il gol: dopo una bella azione personale di Keita il pallone sbatte sul palo, rimbalza sulla schiena di Baumann e finisce in porta. La rete sveglia però l'Hoffenheim che meno di un minuto dopo fa 4-1: dopo uno scambio fra Demirbay e Kramaric il pallone arriva a Uth che di testa la butta dentro.

L'Hoffenheim continua ad attaccare e al 64' fa perfino 5-1: Amiri va al cross dalla destra e pesca Rupp che in spaccata segna ancora. All'88' Lookman ha un guizzo e serve a Upamecano una palla da spingere in rete per il 2-5. Il Lipsia però ora deve guardarsi dietro, l'Hoffenheim invece può sognare la Champions.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.