Argentina preoccupata per Messi: "Ha raggiunto il limite, può farsi male"

La Pulce non ha ancora smaltito i problemi all'adduttore accusati più di un mese fa: si teme un serio infortunio muscolare che metterebbe a rischio la sua partecipazione al Mondiale.

975 condivisioni 0 commenti

Share

L'Argentina non è tranquilla, è in apprensione costante e monitora le condizioni di Lionel Messi. Che la Pulce non sia al top della condizione è cosa nota, si è visto anche nel doppio confronto di Champions League contro la Roma dove non ha praticamente lasciato traccia. Il numero 10 del Barcellona è ancora alle prese con i problemi all'adduttore della coscia destra che si porta dietro da più di un mese. Precisamente dal 14 marzo, giorno del ritorno degli ottavi di Champions League contro il Chelsea, quando la squadra di Valverde si impose 3-0. 

Da quel giorno Messi non è mai stato in condizione ottimale. Ha giocato gestendosi, senza dominare le partite come è solito fare. Ha saltato le amichevoli dell'Argentina contro Italia e Spagna mentre con il Barcellona è rimasto a riposo quando la caratura dell'avversario di turno lo consentiva. La stampa albiceleste scrive che "Messi ha raggiunto il limite" e rischia di strapparsi compromettendo così la sua partecipazione ai Mondiali di Russia 2018. Che per la Nazionale del ct Sampaoli inizieranno il 16 giugno contro l'Islanda, poi il 21 ci sarà la sfida contro la Crozia e il 26 contro la Nigeria. 

In questo finale di stagione Messi giocherà sicuramente la finale di Coppa del Re contro il Siviglia in programma domani al Wanda Metropolitano e il Clasico del 6 maggio contro il Real Madrid che potrebbe regalare il titolo matematico ai catalani. Poi potrebbe chiudere anticipatamente l'annata per iniziare a preparare la kermesse iridata. Ma non solo Messi, anche Aguero rischia di arrivare al grande appuntamento non al meglio. L'attaccante del Manchester City campione d'Inghilterra si è appena sottoposto a un intervento al ginocchio sinistro in artroscopia, non proprio il modo migliore per prepararsi. Ci sono poi da valutare anche il portiere Romero, alle prese con un problema al ginocchio destro, e i lungodegenti Rojo, Funes Mori e Salvio.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.