Serie A, da Simy al Papu Gomez: 5 perle dal turno infrasettimanale

Il nigeriano ha incantato a Crotone: una rovesciata stupenda che vale la copertina. Ma lo scettro di miglior giocatore di questa giornata va a Veretout.

283 condivisioni 0 commenti

di

Share

Rigori, espulsioni, gol allo scadere, pioggia di reti, rimonte e contro-rimonte: il turno infrasettimanale di Serie A è stato pirotecnico, elettrizzante. Difficile da prevedere. La Juventus sembrava ormai lanciatissima verso l'ennesimo scudetto, ma il mercoledì ha cambiato le carte in tavola: pareggio bianconero a Crotone (Simy!) e vittoria del Napoli contro l'Udinese, con tanto di doppio svantaggio recuperato. Follia.

Sì, follia. Che tra l'altro è la parola che descrive meglio Fiorentina-Lazio. Un match in cui è successo veramente di tutto: due espulsioni (una per parte) nel primo quarto d'ora di gioco. Il doppio vantaggio della Viola rimontato dai biancocelesti, che poi nel secondo tempo sono andati di nuovo sotto. E hanno rimontato ancora una volta. E alla fine hanno vinto per 3-4, in una delle partite più incredibili di questa Serie A.

E poi: la vittoria di misura della Roma sul Genoa, il pareggio del Milan sul campo del Torino, il poker dell'Inter nell'anticipo contro il Cagliari, il successo dell'Atalanta che condanna il Benevento. E ancora: i tre punti conquistati dal Sassuolo contro l'Hellas, il gol di Zapata che regala la vittoria alla sua Samp nei minuti di recupero. L'unico 0-0 è quello tra Chievo e Spal: nel caos generale, a Verona ha regnato l'equilibrio. Per il resto, il turno infrasettimanale è stato decisamente turbolento. E ha lasciato cadere qualche perla. Diciamo cinque.

Serie A, perla n° 1: la rovesciata di Simy

Simy va a scuola da Cristiano Ronaldo, è chiaro. L'attaccante del Crotone copia il portoghese e fa male alla Juventus: una rovesciata stupenda per fissare il risultato sull'1-1. Un gigante in volo, quasi due metri di giocatore per un gesto atletico perfetto. E il nigeriano conquista così la copertina del turno infrasettimanale. 

2) Il destro al volo di Bonaventura

Il numero 5 del Milan, invece, ha deciso di restare a terra. Bonaventura non è decollato. Però, in compenso, ha scelto di far decollare il pallone: controllo col sinistro, un rimbalzo a terra e poi boom, un missile verso la porta di Sirigu. 

3) La tripletta di Veretout

Ok, la copertina appartiene a Simy. Ma il premio di man of the 'turno infrasettimanale' va senza ombra di dubbio a Veretout: il centrocampista della Fiorentina, nella partita contro la Lazio, ha segnato in tutti i modi. Un calcio di punizione, un gol dal dischetto e uno slalom gigante. Una tripletta sontuosa.

4) La doppietta di Luis Alberto

Nella stessa partita, ecco l'altra perla. Ha origini spagnole e piedi educati: Luis Alberto è il primo giocatore del campionato a raggiungere la doppia cifra per gol (11) e assist (12). Al Franchi, ha messo a segno una doppietta. La prima rete è una pennellata da fermo, la seconda è una deviazione da centravanti. E l'ex Liverpool fa sembrare tutto così facile, spontaneo. Perle naturali.

5) La percussione del Papu Gomez

Tra i maggiori intenditori di perle, in Serie A, c'è sicuramente il Papu Gomez. Che contro il Benevento ne ha sfornata una delle sue: il 10 riceve il pallone al limite dell'area e salta tre avversari nel giro di due secondi. Poi, una volta davanti a Puggioni, insacca senza problemi. Magia argentina.

Bonus - Collana di perle: i gol dei difensori

Cancelo ha infilato la prima perla. Il giorno seguente, più di qualcuno ha deciso di imitarlo: tra gli iscritti all'elenco dei difensori goleador del mercoledì troviamo Albiol, Tonelli, Alex Sandro, Caceres, De Silvestri e Lemos. Sette difensori a segno nel turno infrasettimanale. Come se questa 33° giornata di Serie A non avesse già regalato abbastanza perle. O generosa!

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.