Serie A, le pagelle di Napoli-Udinese: decisivi grinta e Callejon

Al San Paolo i friulani mettono sotto per quasi un'ora la squadra di Sarri che reagisce con determinazione e vince. Gli azzurri ora sono a -4 dalla Juventus.

Callejon, protagonista con due assist decisivi contro l'Udinese

38 condivisioni 0 commenti

di

Share

Tanta gioia e felicità. Questo è lo stato d'animo in casa Napoli dopo la grande vittoria, in rimonta, per 4-2 contro l'Udinese. Al San Paolo è festa grande perché grazie al contemporaneo pareggio per 1-1 della Juventus contro il Crotone, allo scontro diretto contro i bianconeri la squadra di Sarri arriva a solo quattro lunghezze di ritardo. Un successo figlio dell'anima e del cuore di questa squadra ma che per quasi un'ora è stato in bilico grazie alla caparbietà della squadra di Oddo che ha venduto cara la pelle. La Serie A è tutt'altro che chiusa.

Già nel primo tempo si era capito che per la squadra di Sarri non sarebbe stato facile portare a casa il risultato in questa 33a giornata di Serie A. L'Udinese di Oddo, infatti, nonostante le nove sconfitte consecutive è più carica che mai: difesa solida e compatta, ripartenze pericolose e spesso condizionate dagli errori individuali dei giocatori del Napoli, imprecisi in fase d'impostazione. Il gol dell'Udinese nasce proprio su una di queste situazioni: palla recuperata al limite dell'area da Perica che apre sulla destra per Zampano, l'ex Pescara mette al centro un rasoterra pericolosissimo che, complice la deviazione di Albiol e il ritardo in copertura di Hysaj, finisce sui piedi di Jankto che praticamente deve solo spingere la palla in rete. Il vantaggio inaspettato dei friulani però scuote il Napoli che grazie all'ottimo spunto di Insigne pareggia i conti al 45': Zielinski appoggia sul compagno che controlla e si gira subito evitando la marcatura di Nuytinck, entra in area e con l'interno destro piazza alle spalle di Bizzarri.

Il Napoli parte un po' più convinto nel secondo tempo, ma la squadra di Oddo è tarantolata: azione insistita dei friulani, tra una ribattuta e un'altra la palla finisce sui piedi di Zampano che ha tutto il tempo di controllare e mettere in mezzo un'altra palla velenosissima, Ingelsson sorprende tutti inserendosi coi tempi giusti e mette la palla alle spalle di Reina: 2-1 e San Paolo ammutolito. Il Napoli però come accaduto nel primo tempo ha bisogno della mazzata prima di reagire e, forse complice il contemporaneo pareggio del Crotone contro la Juventus, si rianima e la ribalta: prima Albiol che svetta più alto di tutti sul corner di Callejon, poi Milik col tap-in vincente dopo la corta respinta di Bizzari e infine ancora Tonelli che svetta più in alto di tutti sul calcio d'angolo di Callejon. Pazzesco al San Paolo, il Napoli ribalta due volte lo svantaggio e chiude vincendo 4-2 contro un encomiabile Udinese.

Serie A, le pagelle di Napoli-Udinese

Napoli (4-3-3): Reina 6,5; Hysaj 5, Albiol 6,5, Tonelli 6, Mario Rui 5; Zielinski 6, Diawara 5,5, Hamsik 5 (57' Mertens 6,5); Callejon 7 (82' Rog), Milik 6,5 (73' Allan 6), Insigne 7

Udinese (3-5-2): Bizzarri 6; Nuytinck 5, Danilo 5,5 (76' De Paul 6), Samir 6; Zampano 6,5, Barak 6, Balic 6,5, Ingelsson 6,5, Pezzella 6 (68' Adnan 5,5); Jankto 6,5 (77' Widmer sv), Perica 6

I migliori

Callejon protagonista del successo per 4-2 del Napoli contro l'Udinese

Callejon 7

Tanto impreciso nel primo tempo quanto decisivo e determinante nella ripresa. Insieme ad Insigne è il migliore in campo del Napoli. Un secondo tempo da incorniciare con due assist e il gol di Milik propiziato da un suo precisissimo destro che Bizzari non riesce a trattenere. Se il Napoli esce dal San Paolo coi tre punti e arriva allo scontro diretto contro la Juventus a -4 il merito è un po' anche suo. Bravissimo e determinante.

Zampano 6,5

Premiamo lui più di altri perché se l'Udinese è sembrata andare vicino più volte all'impresa il merito è anche suo. Un assist sporcato e un altro vincente, un motorino instancabile sulla fascia destra che non si ferma mai e ara Mario Rui tutte le volte che ne ha l'opportunità. Purtroppo la spinta offensiva vanifica un po' il suo rendimento difensivo, Positivo.

I peggiori

Marek Hamsik protagonista di una partita opaca contro l'Udinese

Hamsik 5

Non pervenuto. Nella grande stagione del Napoli c'è un assente ingiustificato confermato anche stasera, lui. Partita timida, imprecisa e vissuta ai margini del gioco. Non il miglior Hamsik, anzi. Si fa vedere solo con un tiro velenoso da fuori area ribattuto bene da Bizzari: troppo poco per la sufficienza. Sarri lo sostituisce giustamente al 57'. Fantasma.

Nuytinck 5

Disattento e impreciso. Guarda sempre la palla e mai l'uomo sia sul primo gol del Napoli con Insigne sia sul terzo con Milik. Un po' spaesato e in Serie A contro il Napoli non te lo puoi assolutamente permettere o la paghi, difatti è quello che è successo. Crolla alla distanza come tutti i suoi compagni. Bocciato.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.