Liga, Iago Aspas non perdona: il Barcellona fa 2-2 contro il Celta

Prova opaca della squadra di Valverde che sceglie il turnover e non va oltre il pareggio. I galiziani giocano una grande partita: sotto per due volte, rimontano nel finale.

372 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il Barcellona non brilla, il Celta Vigo sì. Ernesto Valverde rivoluziona la squadra in vista della finale di Coppa del Re contro il Siviglia di sabato prossimo. Finisce 2-2, un pareggio che va pure stretto ai galiziani: i ragazzi di Unzué giocano una grande partita contro i primi della Liga.

Le reti di Dembélé e di Jonny nel primo tempo, poi Alcacer e Aspas fissano il risultato sul 2-2. Barça a corto di idee e di fiato. Con tante seconde linee e con Messi in campo solo per gli ultimi 30’, non gira. Formazione cambiata, e di molto, che vanta pure un piccolo record: era dal 2002 che non si vedevano i blaugrana senza un canterano in campo. Sono passati 16 anni: anche questo è un simbolo di cambiamento.

Il Barcellona centra il 40esimo risultato utile consecutivo in Liga ma impatta ancora al Balaidos: qui non vince dal 2015. Per il titolo c’è ancora tempo: rimane a portata di mano, ora è tempo di pensare alla Coppa del Re.

Liga, Celta Vigo-Barcellona: fiammate improvvise

Valverde punta sul turnover nel turno infrasettimanale di Liga. Messi e Suarez sono in panchina. Si scalda subito la partita: prima il Celta Vigo va vicino al gol con Gomez, poi dall’altra parte ecco la botta di Paco Alcacer bloccata dal portiere Alvarez. Il match va avanti a fiammate: palo di Paulinho e contropiede Celta: Mendez conclude a giro, pallone che tocca il legno ed esce. I galiziani sembrano più pericolosi e attaccano con continuità. Valverde si arrabbia in panchina: la difesa blaugrana balla troppo.

Alla mezz'ora ter Stegen fa una grande parata ancora su Mendez. Barça salvato dal suo capitano di serata. Al 36' finalmente Dembélé: primo gol in Liga per l'ex Dortmund. Palla persa dalla difesa del Celta, Paco Alcacer regala l'assist al numero 11 per l'1-0. La squadra di Unzué va sotto, ma non molla. I suoi vanno solo in verticale, ogni volta che lo fanno sono pericolosi. E così al 45' ecco il pareggio: Jonny Castro si fionda in area sul pallone messo dentro alla perfezione da Maxi Gomez e fa 1-1. Tutto in equilibrio alla fine del primo tempo.

La ripresa

Messi inizia il riscaldamento, serve lui per accendere il Barcellona. Il Celta Vigo invece ci prova sempre a testa bassa: Jozabed si divora il 2-1, palla fuori di un soffio. Quanta qualità lì davanti per i galiziani. Al 60' fuori Coutinho e dentro la Pulce: fischi del Balaidos, il dieci non segna qui dal 2013. Valverde toglie anche André Gomes, un fantasma, al suo posto Sergi Roberto.

Qualcosa cambia subito: passano 3’ ed ecco il nuovo vantaggio del Barcellona. Semedo per Paulinho, il brasiliano spinge in rete, ma per ultimo tocca Paco Alcacer. Iago Aspas però non molla mai: va via in contropiede, Sergi Roberto gli si attacca alla maglia e lo stende. Rosso diretto per chiara occasione da gol. Barça in dieci e in apnea negli ultimi minuti.

Non è finita: ter Stegen esce male sul cross di Emre Mor, Iago Aspas con il corpo (e un po' con il braccio) la spinge dentro. Fortunato lo spagnolo, ma il gol è sicuramente meritato. Ter Stegen si riscatta sul tiro di Boyé nel finale, 2-2 che va stretto al Celta.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.