Esports, arriva la prima Liga virtuale di Fifa 18 (ed è un successo)

Il fenomeno Esports è in crescita costante, in Spagna ottimi riscontri per la prima Liga virtuale di Fifa 18: 7mila player e decine di migliaia di spettatori online

138 condivisioni 0 commenti

di

Share

Sempre più sottile, sempre meno consistente il confine tra virtuale e reale, tra stadio e "Twitch", tra giocatori in campo e player con joypad in mano che si sfidano a suon di riflessi e concentrazione massima. In Spagna arriva il primo grande evento Fifa 18 patrocinato da La Liga, il vertice del campionato spagnolo di calcio, ed è un successone ben oltre le più rosee aspettative. 

Oltre 7mila player di Fifa 18, decine di migliaia di spettatori che hanno seguito le dirette in streaming dei match, la possibilità per i vincitori di qualificarsi alle "EA Sports Fifa Global Series", da dove uscirà il rappresentante spagnolo per il mondiale "Fifa eWorld Cup". 

Per chi bazzica Internet, i numeri registrati intorno all'evento sono pazzeschi: circa 180mila spettatori unici sulla piattaforma di visualizzazione "Twitch", con 20 minuti di visualizzazione media (roba da far stropicciare gli occhi ai marketer e ai brand in ottica pubblicitaria), 1,2 milioni di interazioni sui social ufficiali de La Liga. Tu chiamalo se vuoi, un successone. Ah, nome di questo primo maxi-torneo Esports? "McDonald's Virtual LaLiga eSports", avrete capito, insomma, un partner da poco...

Esports, la Liga su Fifa 18: "Un successo insperato"

La competizione è già nelle sue fasi avanzate (ci sono già qualificati ai quarti nel tabellone), ma già c'è chi grida al successone. Ah, indovinate chi c'è dietro a la "Liga de Videojuegos Profesional", che ha organizzato l'evento di Fifa 18 concretamente? Mediapro, nota qui da noi per la querelle diritti televisivi, che se in Italia piange (tutto fermo per ora) in Spagna ride, e si gode il successo, come confermano le parole di Jordi Soler, direttore dell'area digitale:  

Questo successo conferma quello che avevamo già accertato, che è questo quello che interessa al pubblico 

Nel mondo degli Esports la Liga sta muovendo, incerta, i suoi primi passi, ma già brinda ad "un esito insperato", come sottolinea il direttore Marketing, Adolfo Bara. Che durante la presentazione della fase finale di questo torneo ha spiegato di voler attrarre verso il calcio un maggior numero di gamers: 

La maggior parte - il 95% - dei gamers si batte in giochi che non riguardano gli sport. Il nostro desiderio è attrarre gamers verso il calcio, visto che per ora solo il 3% ci gioca

La Liga sbarca nel mondo Esports
La Liga sbarca nel mondo Esports, ed il torneo è un successo (Real contro Real, not bad)

La fase finale della "McDonald's Virtual LaLiga eSports" era formata da 15 giocatori per piattaforma (Playstation ed Xbox), a cui si sono aggiunti due super fortunati, vincitori delle gare disputate quest'inverno nella sede de La Liga, grazie ad un "Golden Pass" lanciato dallo sponsor McDonald's tra i suoi clienti. C'è sempre una prima volta: anche per la nota catena di hamburger in Spagna questi sono i primi passi nel mondo Esports, come ricorda Maria Ibanez, resp. Marketing Spagna della multinazionale:

McDonalds è molto impegnato nello sport, sponsorizziamo da anni competizioni come la Coppa del Mondo, cerchiamo di entrare in contatto con i consumatori ed è chiaro che la tendenza di "eSport" è importante non solo per il calcio 

Per quale motivo La Liga sta cercando di sbarcare nel mondo Esports? L'obiettivo è del tutto commerciale, ovviamente, oltre ai buoni propositi: in qualche modo si vuole entrare in contatto con i cosiddetti "Millennials", una generazione di giovanissimi sfuggente dal punto di vista dei marketers, ma dotata di grande potere di acquisto (o di grande capacità persuasiva nei confronti dei genitori).

Un pubblico che si muove su piattaforme diverse perlopiù ignote agli "adulti", che pratica calcio offline e online ma è consumatore del tutto diverso dal tradizionale pubblico televisivo del campionato spagnolo. La Liga ha annunciato di voler continuare ed ampliare la portata del progetto Esports, anche per via dei tassi pazzeschi di engagement rilevati durante la "McDonald's Virtual LaLiga eSports". Che promettono di attrarre molti sponsor, sempre più importanti, attratti da un tasso di attenzione così consistente, su una fascia pubblico così sfuggente. Comunque vada il torneo di Fifa 18 sarà un successo (per gli sponsor). 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.