Calciomercato Milan, commissioni ai procuratori: spunta Morata

Retroscena sull'attaccante spagnolo: il club rossonero aveva pagato una commissione all'intermediario ma alla fine il giocatore si è accasato al Chelsea.

159 condivisioni 0 commenti

Share

Doveva essere la ciliegina sulla torta, la stella di un calciomercato faraonico in cui sono stati spesi 230 milioni di euro. No, non era Nikola Kalinic la prima scelta per l'attacco del Milan versione 2017/18. Nella lista dei desideri del direttore sportivo Massimiliano Mirabelli c'era prima Alvaro Morata. 

I rossoneri si erano mossi con convinzione, volevano regalare a Montella un bomber di caratura internazionale per tornare in Champions League e restare nei piani alti della Serie A. La conferma arriva dalle spese delle società italiane per le commissioni ai procuratori, rese note quest'oggi dalla FIGC.

Spunta infatti una commissione che il Milan ha pagato all'intermediario Giuseppe Bozzo, intermediario nell'affare Morata. La trattativa era avviata, l'incarico era stato registrato ma alla fine la fumata bianca non è arrivata. 

Calciomercato Milan, il sogno sfumato di Alvaro Morata

L'attaccante classe '92 ha poi sposato il Chelsea firmando un quinquennale e il Real Madrid ha incassato 80 milioni di euro. La sua stagione sarà tutt'altro che esaltante.

In 42 presenze stagionali tra tutte le competizioni ha segnato 14 gol, un bottino insoddisfacente per chi doveva sostituire Diego Costa, passato all'Atletico Madrid.

Ma l'iberico non ha entusiasmato così come tutti i Blues, che s'apprestano a chiudere la Premier League fuori dalla zona Champions League. Solo in FA Cup Conte può ancora togliersi una soddisfazione. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.