Formula 1 Cina, vince Ricciardo! Kamikaze Verstappen, colpito Vettel

A Shanghai trionfa l'australiano con una rimonta pazzesca e ottima strategia. Max sperona la Ferrari di Seb che finisce ottavo. Secondo Bottas, terzo Raikkonen.

Formula 1 Cina, trionfa Ricciardo con Red Bull

177 condivisioni 0 commenti

di

Share

Una rimonta impressionante con una strategia perfetta. Daniel Ricciardo e la sua Red Bull trionfano nel GP di Cina di Formula 1. Una gara pazzesca dell’australiano, partito sesto, aiutato da un po' di fortuna: Safety Car che azzera i distacch e pit stop con gomma gialla nel momento giusto. Chi fa il solito disastro invece, è Max Verstappen. Irruento, non spettacolare: tocca Vettel tentando un sorpasso impossibile. Il tedesco, dopo il testacoda, finisce ottavo.

Secondo Bottas, che aveva già passato Seb in fase di pit stop. Sorride Raikkonen invece, prima sacrificato, poi fa la sua gara: tra sorpassi, pit stop e penalità, il finlandese arriva terzo. Podio Ferrari, magra consolazione.

Vettel rimane leader del Mondiale di Formula 1. Ma dopo una qualifica perfetta c'è tanto amaro in bocca. Per colpa di Verstappen persi tanti punti importanti. Hamilton quarto dopo una gara corsa in piena difficoltà. Ora spazio alle polemiche.

Formula 1 Cina, Vettel e Bottas: la lotta è qui

Vettel in partenza chiude la porta al compagno Raikkonen. Il finlandese alza il piede e viene infilato da Bottas. Kimi soffre, passa anche Verstappen (con le ultrasoft), e dietro ci sono Hamilton e Ricciardo. Seb davanti prova a scappare, ma i distacchi non sono abissali. Al giro 18 via ai primi pit stop: dentro le due Red Bull, insieme, una dietro l'altra. I meccanici mantengono sangue freddo e ne escono due soste perfette. Rientra anche Hamilton, in difficoltà: gomma bianca per tentare di arrivare sino alla fine.

Davanti Vettel continua dritto, dentro anche Bottas. Poi la Ferrari ai box: al rientro in pista Bottas si ritrova davanti. Strategia Mercedes perfetta. Piano B per gli uomini di Maranello nel GP di Formula 1 della Cina: tenere Raikkonen davanti, ancora senza sosta, per fare da 'tappo'.

Fase calda

Al giro 27 ecco il trenino: Raikkonen, Bottas e Vettel. Passa la Mercedes, Seb si infila. Primo e secondo sono lì, con un Cavallino aggressivo. Rientra Kimi, sacrificato per la causa e finisce sesto.

Occhio che cambia tutto: le Toro Rosso giocano all'autoscontro, dentro la Safety Car. Distacchi azzerati, con una sola differenza: le Red Bull hanno cambiato gomme. Ricciardo passa Raikkonen e diventa quarto. Gara da dimenticare per il finlandese della Ferrari. Duello tra Hamilton e Verstappen: paga l'olandese, che finisce leggermente fuori. Il sorpasso pazzesco è di Ricciardo sull'inglese: staccata infinita, mossa azzeccata. Che poi punta Vettel. Toro scatenato.

Al giro 42 ecco Ricciardo davanti a Vettel. Con gomma gialla, più performante e meno usata, sta facendo la rimonta della vita.

Colpo di scena

Riecco il Verstappen bambino. Entra a bomba su Vettel, lo tocca, testacoda. Incredibile. Ricciardo diventa leader e allunga, poi Bottas e Raikkonen. Penalità di 10'' per Verstappen.

Vettel, con la sua SF71H danneggiata, viene passato anche da Alonso. Davanti non succede più nulla: secondo Bottas, terzo Raikkonen, quarto Verstappen che dovrà scontare i 10'' di penalità. Quinto Hamilton, ma che guadagna una posizione proprio sull'olandese.

 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.