Juventus, Allegri: "Basta giudicare Buffon, è un esempio da 20 anni"

Il tecnico torna sullo sfogo del capitano bianconero arrivato dopo la partita contro il Real Madrid: "Sfido chiunque a non avere una reazione simile".

1k condivisioni 1 commento

Share

A 3 giorni dalla partita contro il Real Madrid e alla vigilia di una sfida importante per il proseguo del campionato come quella che vedrà la Juventus ospitare la Sampdoria nel tardo pomeriggio di domani, non si placano le polemiche in casa bianconera per quanto accaduto mercoledì al Santiago Bernabeu.

In queste ore si sono sprecati i commenti sia per quello che è successo sul campo, in particolare il contestato rigore che ha regalato la qualificazione in semifinale di Champions League ai Blancos, che quello visto dopo il fischio finale.

A tenere banco sono le pesanti e polemiche dichiarazioni fatte dal capitano juventino Gianluigi Buffon, che ha accusato l'arbitro Michael Oliver usando toni fin troppo esasperati. Ma oggi ha parlato il tecnico bianconero Massimiliano Allegri, che ha subito voluto assolvere il suo portiere.

Juventus, Allegri assolve Buffon: "È un esempio da 20 anni"

L'allenatore della Juventus oggi ha tenuto la conferenza stampa in vista della partita dell'Allianz Stadium che vedrà la Juventus sfidare la Sampdoria alle 18:00 di domani. Allegri non poteva non parlare di quello che è accaduto mercoledì sera.

Ormai quello che è successo non possiamo cambiarlo. Dobbiamo essere orgogliosi, è stata una bella serata di sport.

La domanda sul capitano era però inevitabile e il tecnico livornese è stato chiaro nel suo commento su quanto detto dal portiere juventino a margine della sfida del Bernabeu: nessuno tocchi Gigi Buffon.

Dico sempre che giudicare da fuori è troppo facile, certe situazioni bisogna viverle. Buffon è da 20 anni un esempio di uomo e di calciatore.

Infine Allegri ha voluto chiudere una volta per tutte l'argomento Real Madrid per concentrarsi definitivamente sul finale di stagione in cui la Juventus si sta giocando la vittoria del settimo Scudetto consecutivo.

Ora basta pensare a mercoledì sera: c'è da fare un bel finale di stagione e vincere uno Scudetto che sarebbe un'impresa irripetibile.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.