FIFA 18: segreti e strategie vincenti per la modalità Draft

La modalità Draft, introdotta ormai due anni fa, è diventata un vero e proprio must per gli utenti: quali sono però i segreti per goderne al meglio?

61 condivisioni 0 commenti

di

Share

La modalità Draft ha rappresentato probabilmente una delle rivoluzioni più importanti nella storia recente di Electronic Arts, con FIFA 18 che conferma ancora una volta il trend già manifestatosi all'esordio della suddetta feature. Era il 2016 infatti quando la software house californiana lanciava per la prima volta questa funzione, che permette all'utente di comporre una squadra praticamente "usa e getta" pagando l'ingresso mediante un gettone Draft.

Il sopracitato pass, acquistabile attraverso due metodi - 15.000 crediti o 300 FIFA points - trasporta l'utente dentro un generatore rosa vuoto, riempito successivamente dai calciatori che verranno sorteggiati dal fato. Questo, ovviamente, non prima di aver selezionato uno dei cinque moduli proposti dal gioco in maniera assolutamente casuale. La scelta del capitano, ovviamente, rappresenterà uno snodo fondamentale per la squadra, che potrà essere formata da giocatori non rari, rari, speciali ed Icon. Avere un overall alto, però, non rappresenta affatto garanzia di successi, anzi: come per il FUT classico infatti fondamentale sarà mantenere una intesa alta - almeno sopra il 75 -, e questo anche a discapito delle "figurine" che il Draft di FIFA 18 proporrà ai videogiocatori.

Vota anche tu!

FIFA 18: il prezzo del gettone Draft rappresenta una spesa troppo cara per gli utenti?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Ecco perché avere una strategia è fondamentale nella suddetta modalità, che offre delle ricompense raggiungibili attraverso un determinato numero di vittorie. Si parte dal contentino in caso di sconfitta immediata ai discreti premi accumulabili non appena inanellate due o tre vittorie, e così via fino ad arrivare alle ricompense più sostanziose. Importante sottolineare però le differenze tra il Draft online e quello offline, con quest'ultimo che - vista la competitività minore  - offre dei traguardi inferiori rispetto alla modalità in rete. Ecco perché è preferibile evitare l'approccio ad una sessione qualora foste dei player poco esperti, onde evitare di incorrere di fronte a batoste in game e minusvalenze legate al pagamento del gettone d'ingresso. Chiaro però che, anche in quel caso, la soddisfazione di provare una Icon come Del Piero o un Cristiano Ronaldo TOTY ripaga comunque gli sforzi perpetrati per tentare la fortuna con i premi del Draft.

FIFA 18: conviene davvero a tutti il Draft?

In definitiva dunque non possiamo certo dirvi cosa fare dei vostri crediti, ma è abbastanza chiaro come il Draft rappresenti una sorta di roulette russa per gli utenti di FIFA 18 meno esperti. Il nostro consiglio è, qualora foste poco convinti, quello di aspettare di trovare un gettone d'ingresso omaggio nei vari pacchetti disponibili nel market online: questo vi permetterebbe di cimentarvi nella modalità senza andare incontro a nessuna spesa importante. Per quanto riguarda i giocatori più esperti, invece, il consiglio è uno soltanto: prestate attenzione ad un giusto bilanciamento tra overall ed intesa - con la scelta dell'allenatore di turno che si rivela quasi sempre cruciale -, in modo tale da tentare la scalata con una squadra capace di bilanciare le qualità dei singoli con un gioco non troppo macchinoso.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.