Champions League, probabili formazioni Real Madrid-Juventus

Allegri crede ancora nella rimonta e prepara l'attacco a 3, ma deve fare a meno di Dybala. Zidane diffida della sua ex squadra: "Abbiamo fatto il 50% del lavoro".

394 condivisioni 0 commenti

di

Share

Da una parte chi conosce bene il suo avversario e predica calma nonostante il cospicuo vantaggio maturato nella partita di andata, di fronte chi cerca di credere nelle imprese nonostante una controparte che in bacheca annovera ben 12 vittorie della Champions League. Real Madrid e Juventus tornano a sfidarsi otto giorni dopo l'andata dei quarti di finale dell'Allianz Stadium, chiusa sul 3-0 per le merengues guidate da un Cristiano Ronaldo più galattico del solito.

Le squadre arrivano alla sfida del Santiago Bernabeu sulle ali di momenti diametralmente opposti nei rispettivi campionati: Juventus che ha confermato il primato a +4 sul Napoli con il sofferto successo di Benevento, nel quale Massimiliano Allegri ha cambiato nove giocatori rispetto alla sfida contro i blancos, mentre Zinedine Zidane ha tenuto a riposo Casemiro, Isco, Modric e Benzema nel derby di Madrid, pareggiato per 1-1 contro l'Atletico di Simeone. Scelte che valgono come indicazioni sulle probabili formazioni di gara-2 dei quarti di finale di Champions League.

Quella del Bernabeu sarà la sfida numero 21 nella storia di Real Madrid e Juventus: una classica della competizione, che vede gli spagnoli avanti nel duello con 10 vittorie a fronte di 8 successi bianconeri. Per superare il turno, la formazione guidata da Massimiliano Allegri avrebbe bisogno di un'impresa in piena regola: per questo nelle probabili formazioni gli allenatori non lasceranno nulla al caso.

Real Madrid-Juventus, le probabili formazioni: Allegri, tridente senza Dybala

Rispetto al match di andata a Torino, Massimiliano Allegri ritroverà Pjanic e Benatia dopo il turno di squalifica ma dovrà fare a meno di Paulo Dybala, espulso nella partita di andata e costretto a restare ai box. Nonostante il pesante fardello dell'Allianz Stadium, l'allenatore toscano ha cercato di dare ai suoi la carica per tentare una scalata complicatissima:

Ci sono poche possibilità di passare il turno, ma si gioca alle 20.45 e vediamo che succede. Abbiamo il dovere di cancellare un 3-0 bugiardo. Serve una grande partita contro una grandissima squadra.

Saranno almeno tre quindi le novità nello schieramento della Juventus. Il 4-2-3-1 visto a Torino potrebbe mutare in 4-3-3: Matuidi affiancherebbe Pjanic e Khedira in mediana, con Alex Sandro riportato in difesa a sinistra. In attacco il punto fermo è Higuain, caricato da Allegri - affiancato da Gigi Buffon - in conferenza:

In attacco giocherà Gonzalo, affiancato da due tra Douglas Costa, Cuadrado e Mandzukic. Dobbiamo giocare la partita come se fosse secca. Io sono ancora dispiaciuto e arrabbiato per l'andata.

Zidane: "La finale è questa, abbiamo fatto il 50% del lavoro"

In casa Real Madrid la certezza è l'assenza di Sergio Ramos, squalificato. Nei 19 convocati di Zinedine Zidane l'alternativa risponde al nome di Jesus Vallejo, che non è in condizioni fisiche perfette e in stagione non ha ancora esordito in Champions League. Così, nelle probabili formazioni della vigilia ha preso quota l'opzione Casemiro accanto a Varane, con Kovacic inserito tra Kroos e Modric in mediana. A prescindere dagli interpreti, l'allenatore francese non vuole guardare oltre la sfida del Bernabeu:

La nostra finale è domani, e dobbiamo fare una grande partita per vincerla e passare il turno. Io penso solo alla Juve.

Punto fermo dell'attacco, quasi superfluo ribadirlo, sarà Cristiano Ronaldo: a segno 9 volte su 11 tiri nello specchio della porta in carriera contro Buffon. Il miglior marcatore nella storia della Champions League sarà in campo, con il numero 7 sulle spalle e la voglia di incrementare i 14 centri stagionali nella competizione nel mirino. Zidane lo ha esaltato davanti a microfoni e telecamere:

Per me è impossibile immaginare di giocare senza di lui, ma per fortuna è un nostro giocatore.

Real Madrid (4-3-1-2): Navas; Carvajal, Casemiro, Varane, Marcelo; Kroos, Kovacic, Modric; Isco; Cristiano Ronaldo, Benzema. All.: Zidane.

Juventus (4-3-3): Buffon; De Sciglio, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Higuain, Mandzukic. All.: Allegri.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.